Coltivare il nespolo in vaso

coltivare nespolo

Il nespolo può essere facilmente coltivato in vaso: dal vivaio è possibile trovare una varietà nana del nespolo che può essere comodamente coltivata in vaso, posto in terrazzo o in balcone. Oggi vedremo come coltivare il nespolo in vaso.

Il nespolo può essere coltivato a spalliera costruendo un’impalcatura dove poter fissare gli esili rami. Il nespolo in vaso avrà bisogno di una posizione riparata nelle stagioni fresse, soprattutto se gli inverni sono settentrionali e particolarmente rigidi.

Coltivare il nespolo in vaso, la scelta del vaso
Considerando che le varietà “nane” di nespolo possono raggiungere un massimo di 2 metri di altezza, occorre scegliere dei vasi adeguati.

Il diametro
I vasi per poter coltivare il nespolo devono avere un diametro di almeno 40 o 50 cm. Meglio non scegliere un vaso eccessivamente grande in quanto penalizzerebbe la vegetazione in superficie fino alla mancata comparsa di frutti, questo perché un eccessivo spazio favorirebbe uno sviluppo sproporzionato delle radici.

Il materiale
Meglio scegliere materiali leggeri, facili da spostare e in grado di trattenere a lungo l’umidità. Considerate anche il fattore estetico: durante l’inverno la pianta dovrà essere spostata in posizione riparata, ciò significa doverla avvicinare agli ambienti abitati della casa. I materiali ideali sono legno e plastica.

Un vaso di terracotta potrebbe essere altrettanto utile, soprattutto se in superficie si aggiunge uno strato di corteccia di pino che riesce a modulare l’umidità del suolo in modo corretto. L’unico neo della terracotta è il peso: se avete la possibilità di porlo su una base mobile, un vaso in terracotta potrebbe essere la soluzione ideale.

Coltivare il nespolo in vaso, il terriccio
Il terriccio ideale per le piante da frutto è composto da circa il 40% di torba e dal 60% di terreno argilloso. La torba infatti permette un buon drenaggio alla pianta, mentre il terreno argilloso favorisce la sua stabilità. Si raccomanda di somministrare del fertilizzante organico all’inizio dell’anno e distribuire uno strato di compost alla base dell’albero.

Quando iniziare a coltivare il nespolo
Per dare a queste piante il tempo di emettere nuove radici e di superare le difficoltà che derivano da un trapianto, è consigliato iniziare la coltivazione del nespolo in autunno, in vista del riposo vegetativo.

Ti potrebbe interessare anche il “Nespolo del Giappone

Pubblicato da Anna De Simone il 2 aprile 2014