Coltivare con il cippato di legno di ramaglie

cippato-legno-ramaglie

Con il cippato di legno ricavato dalle ramaglie fresche si può concimare il terreno, migliorarne la struttura e aumentarne la ritenzione idrica. Il contenuto d’acqua delle ramaglie (fresche) sminuzzate basta infatti a garantire il giusto apporto idrico e di sostanze nutritive a molte coltivazioni.

Nel suo libro L’orto senz’acquache vi consiglio di leggere, Jacky Dupety spiega come si può coltivare insalata, pomodori, piselli ecc… usando il cippato di legno di ramaglie (fresche) al posto dell’acqua. Certo bisogna usarlo bene, ma la cosa è tecnicamente possibile e non solo nell’orto.

Inoltre, l’uso del cippato di legno di ramaglie si sposa benissimo con i concetti di coltivazione biologica, impatto zero e chilometro zero perché permette di sostituire l’uso dei fertilizzanti chimici con sostanze autoprodotte sul posto.

Allargando il discorso, come fa l’autore del libro, si può arrivare a dire che coltivare con il cippato di legno di ramaglie si contribuisce al bene del pianeta e della società risparmiando acqua e indirettamente anche petrolio. Entrambe le cose sono vere, ma l’interesse verso questa tecnica è dato soprattutto dai vantaggi ‘domestici’ che si vedono subito.

Soprattutto perché oggi produrre cippato di legno di ramaglie è facile e alla portata di tutti, grazie ai biotrituratori. Nel precedente articolo Biotrituratore: un alleato in giardino ho parlato dei vantaggi di questi dispositivi per chi possiede un pezzo di terra e in un articolo successivo ho presentato il Biotrituratore elettrico di Bosch che ho avuto occasione di usare. Parliamo di macchine elettriche, quindi non inquinanti e facili da gestire, ma non per questo meno potenti visto che cippano rami anche di 10 cm di diametro.

Il cippato di legno di ramaglie è un componente del concime naturale che ognuno si può auto-produrre in casa ed è anche un ottimo concime. Contiene infatti un’alta percentuale di sostanza secca che contribuisce a rendere gli ortaggi o i cereali del campo più ricchi dal punto di vista nutritivo e più facili da conservare.

Per saperne di più sugli utilizzi del Cippato ti consiglio la pagina “Cippato: utilizzi consigliati

Pubblicato da Michele Ciceri il 13 luglio 2014