Chiacchiere fatte in casa

chiacchiere fatte in casa

Ti assicuro che questa è la migliore ricetta delle chiacchiere fritte napoletane. Le chiacchiere sono un tipico dolce di Carnevale ma si possono gustare qualsiasi giorno dell’anno.

Le chiacchiere sono dolci conosciuti con diversi nomi in base alla Regione: chiacchiere in Campania, lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte…. A prescindere dal loro nome, questa è in assoluto la migliore ricetta reperibile nel web. Si tratta di chiacchiere croccanti al palato ed estremamente gustose, le tipiche chiacchiere fritte napoletane. Oggi vedremo appunto come fare le chiacchiere di Carnevale con una ricetta illustrata.

Perché questa è la migliore ricetta delle chiacchiere di sempre?
Perché è di mia nonna e rispetta la tradizione flegrea (Napoli) e si sa, qui a Napoli abbiamo buon gusto quando si parla di cibo e in particolare di dolci!

Prima di iniziare a illustrarti la ricetta delle chiacchiere fatte in casa ti invito a sperimentare il dosaggio degli ingredienti in base alla consistenza dell’impasto: la ricetta può indicare 3 uova… ma chissà quanto sono grandi le uova che userai… Posso dirti di usare 400 grammi di farina ma di certo non posso sapere come è tarata la tua bilancia… Per questo, meglio se presti particolare attenzione alla consistenza dell’impasto, dovrà essere morbido e umido ma anche ben compatto e lavorabile; per farti un’idea ti basterà vedere la ricetta illustrata nella nostra galleria fotografica. Tranquillo, di certo con i dosaggi non ti lascerò allo sbaraglio, ecco gli ingredienti delle chiacchiere.

La Ricetta delle Chiacchiere fatte in casa, gli ingredienti

  • 600 grammi di farina
  • 3 uova intere
  • 200 grammi di zucchero
  • 30 grammi di burro
  • 2 cucchiai di olio evo
  • un pizzico di sale
  • la scorza di 1 limone grattata
  • 1/bicchiere di vino bianco, meglio se falanghina
  • olio per frittura
  • zucchero a velo

1) Disponi la farina a fontana e aggiungi gli ingredienti liquidi (uova, burro ammorbidito, olio e vino).

2) Aggiungi gli ingredienti solidi (zucchero, sale, grattata di scorza di limone)

3) Mescola senza timore (inizialmente con una sola mano, potrai aggiungere l’altra mano solo quando il composto sarà divenuto più compatto!). Impasta fino a ottenere un composto compatto e omogeneo.

Se sei molto lenti nella lavorazione della pasta o non hai un tegame abbastanza grande per friggere le chiacchiere tutte insieme, adopera la pellicola trasparente: quando non lavori l’impasto, avvolgilo nella pellicola per non farlo seccare.

4) Lavora un pezzo di impasto per volta:
prima schiaccialo con le dita e poi stendilo energicamente con un matterello (se ce la fa mia nonna… puoi riuscirci anche tu!). Ricordati di stendere l’impasto dirigendo il matterello in varie direzioni. Per ottenere delle chiacchiere croccanti, oltre che impiegare poco burro (solo 30 grammi!), ricordati di stendere per bene l’impasto per ottenere una sfoglia abbastanza sottile. Sottile sì, ma non eccessivamente altrimenti rischiereste di spezzare le chiacchiere nel maneggiarle.

5) Non ti resta che impugnare una rondella zigzagata per conferire alla chiacchiere la classica forma frastagliata e… Friggerle in abbondante olio.

6) Friggi le chiacchiere in olio bollente e riponile in un colapasta per farle raffreddare più velocemente. Essendo molto sottili, ci vorranno pochi istanti per la cottura e… proprio per il loro esiguo spessore, le chiacchiere non risulteranno “unte” solo fragranti e leggere. Ricorda che lo zucchero a velo va messo quando le chiacchiere si saranno raffreddate, tuttavia ti consiglio di assaggiarne una quando è ancora calda!

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 13 luglio 2015