Bulldog inglese: carattere e prezzo

bulldog inglese

Bulldog Inglese, letteralmente “cane toro”, una razza molto nota e diffusa quasi in tutto il mondo, Italia compresa. Certo sulla notorietà di questo cane ha influito molto anche il fatto che alcuni esemplari sono finiti sul grande schermo da protagonisti o da “aiutanti”, il che non ha fatto che renderli ancora più simpatici alla maggior parte degli amanti dei cani. Non si può dire, in tutta sincerità, che sia un cane bello, ma alla fine dei conti, riscuote molto successo questo Bulldog Inglese.



Bulldog inglese: caratteristiche

Tronco compatto e arti poco slanciati, il Bulldog Inglese è un cane di piccola taglia e dal fisico senza dubbio ben piazzato, con un dorso robusto e corto e una testa molto larga. Il muso di questo cane è caratterizzata da una ruga che sul tartufo risulta molto evidente, il tartufo in sé è una presenza importante, molto largo e voluminoso, con narici marcate e ampie. Le orecchie non si notano molto, al contrario: piccole, aderenti e “a rosa”.

Un po’ come il resto del corpo, anche il collo del Bulldog Inglese è forte e muscoloso, non molto lungo, robusti anche gli arti che terminano con piedi rotondi e chiusi. La coda, altra estremità di questo cane, attaccata bassa, ha una forma rotonda ed è priva di frange di pelo.

bulldog inglese

Bulldog inglese: carattere

Pur essendo classificato come cane da utilità, nei fatti il Bulldog Inglese è un animale destinato a farci compagnia in appartamento o in casa, meglio se poltrendo al nostro fianco, con tutti i comfort che la vita domestica gli può offrire. Coccole comprese, anzi, coccole soprattutto, perché questo cane richiede attenzione e vuole stare insieme alle persone, vicino, ai loro piedi o a lato.

Affettuoso e leale con il proprio padrone, il Bulldog Inglese è anche un cane da guardia efficiente, inoltre ama viaggiare per cui possiamo portarlo con noi in vacanza, ne sarà felice, basta evitare le mete caratterizzate da un clima caldo, cosa che soffre moltissimo.

Bulldog inglese: allevamenti

In Italia sono oltre 100 gli allevamenti di Bulldog Inglese riconosciuti da ENCI, li troviamo tutti sul sito e sparsi da Nord a Sud, Isole comprese. Le regioni che hanno più strutture sono ad oggi la Lombardia, con 19, il Lazio, con 14, e a pari merito con 11 allevamenti Sicilia, Campania e Veneto.

Sono tutti luoghi in cui questi cani vengono cresciuti in serenità per poi andare nelle mani e nelle case di chi li vorrà, ma non è sempre stato così per questa razza: a metà dell’Ottocento era impiegata in sanguinosi combattimenti con i tori dentro le arene della Gran Bretagna. Come quasi tutti i molossi, anche il Bulldog Inglese deriva infatti dagli antichi “Mastini asiatici” usati già ai tempi dei Romani per combattere contro gli schiavi e le bestie feroci nelle arene.

bulldog inglese

Bulldog inglese: cuccioli

I cuccioli di Bulldog Inglese potrebbero avere problemi di autostima se venissero a sapere troppo precocemente che la loro razza è spesso considerata un “paradosso naturale”, perché “bellissima nella sua bruttezza”. Si ritiene che questo cane sia nato da un’anomalia perpetuata nella specie e che noi umani ne abbiamo poi voluto fissare i caratteri. Non è certo l’unica razza nata così, i cuccioli se ne faranno una ragione quando man mano cresceranno raggiungendo un peso di circa 25 Kg.

bulldog inglese

Bulldog inglese nano

Piccolo, brachimorfo e brachicefalo il Bulldog Inglese ha un fisico largo e molto robusto, una testa è molto massiccia e muscoli quasi ovunque. Non si può parlare di nano perché è già piccolo di suo e se ci sembra più piccolo, si tratta di una semplice variazione tollerata dallo standard. Il corpo di questo cane ha la forma “a pera” se visto dall’alto ma risulta molto simpatico ed affascinante, strappa sempre un sorriso.

Bulldog inglese nero

Il Bulldog Inglese è tra i preferiti ma non è l’unico Bulldog possibile, ce ne sono anche con pelo tigrato, bianco, bianco pezzato, marrone, fulvo, bianco screziato. Se devo dirla tutta il mantello nero non è ammesso dallo standard ufficiale ed è estremamente raro, conviene ripiegare su un altro colore, altrettanto bello. Al tatto il pelo è fine e compatto, morbido e corto.

bulldog inglese

Bulldog inglese prezzo

Anche se molto diffuso, il Bulldog Inglese non ha abbassato il proprio prezzo che resta attorno o maggiore di 800 euro. Si può comunque contattare gli allevamenti che ci sono nella nostra zona per farsi una idea delle cifre aggiornate. Per quanto riguarda i difetti riscontrabili negli esemplari di questa razza, tra i più ricorrenti troviamo il petto poco ampio, l’orecchio portato male, il tartufo in fuori, i canini sporgenti e la mascella deviata.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest 

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 4 settembre 2016