L’aromaterapia funziona davvero?

aromaterapia

L’aromaterapia è quella pratica che ricerca e applica il potenziale terapeutico degli oli essenziali naturali ricavati dalle piante. I benefici dell’aromaterapia sarebbero dovuti al fatto che i profumi agiscono sull’ipotalamo e sull’ipofisi innescando reazioni a cascata di vario tipo.

L’aromaterapia non può essere descritta come una forma di medicina alternativa, piuttosto la posso presentare come una terapia complementare da coadiuvare al trattamento standard del disturbo.

Gli effetti dell’aromaterapia con oli essenziali

L’aromaterapia prevede il trattamento e la prevenzione di diverse malattie mediante l’impiego di oli essenziali. Tale pratica verte su due presunti meccanismi. Uno è l’impatto che ha il profumo sul nostro sistema nervoso, in particolare sul sistema limbico passando per il sistema olfattivo. L’altro è l’effetto farmacologico diretto degli oli essenziali. Sconsiglio l’uso dell’aromaterapia in sostituzione ai trattamenti proposti dalla medicina.

Nello scenario italiano, l’aromaterapia è proposta per la riduzione dei livelli d’ansia, l’aumento di energia, per migliorare la memoria, per rilassare il corpo ma anche per prevenire la perdita di capelli e ridurre il prurito da dermatite atopica.

L’aromaterapia funziona davvero?

Alcuni oli essenziali come il tea tree oil, hanno dimostrato effetti anti-microbici, tuttavia non vi sono sono studi clinici che ne hanno dimostrato l’efficacia contro i batteri. Così come per i benefici degli oli essenziali, anche quelli dell’aromaterapia sono spesso messi in dubbio: quando si parla di evidenze scientifiche, l’efficacia dell’aromaterapia nel trattamento di condizione mediche resta scarsa. Il problema dell’aromaterapia è che non vi sono studi che impiegano una metodologia rigorosa.

L’aromaterapia diventa efficace quando il suo scopo è quello di rilassare completamente il corpo e la menta. Un paziente rilassato sarà esposto a meno rischi per la salute e potrà affrontare la vita in modo più propositivo. E’ difficile affermare con certezza se un determinato olio essenziale funziona contro il mal di testa o il bruciore di stomaco.

Posso affermare che l’aromaterapia può essere vissuta come una pratica per raggiungere un equilibrio emotivo e spirituale ma non per curare un malanno.

Potrebbe essere possibile sfruttare l’aromaterapia per lenire i disturbi di natura psicosomatica, per calmare lo stress, l’irrequietezza, l’ansia… ma anche in questo caso è bene non aspettarsi miracoli perché tutto dipende da quanto è ricettivo un certo paziente. Parlare  dell’efficacia dell’aromaterapia non è facile perché tutto dipende dall’effetto desiderato: se si cerca una tecnica di rilassamento, l’aromaterapia può essere un’ottima alleata in molti altri casi meglio rivolgersi altrove.

Aromaterapia – Modalità di applicazione

Diffusione aerea

L’aromaterapia intesa come la profumazione degli ambienti con gli oli essenziali. L’applicazione domestica è fortemente consigliata anche in sostituzione dei profumi artificiali che causano inquinamento domestico.

Inalazione diretta

Per sfruttare i presunti effetti psicologici e le proprietà degli oli essenziali quali la disinfezione delle vie respiratorie, decongestionamento, proprietà espettorali…

Applicazioni topiche

Massaggi, bagni, impacchi, cura della pelle.

Altre applicazioni

Spesso, consiglio l’impiego degli oli essenziali per profumare cosmetici, profumi, detersivi e altre creme fatte in casa. Gli oli essenziali possono essere usati, con estrema cautela, anche in cucina (vedi, gli oli essenziali in cucina).

 

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche la “Cristalloterapia

Pubblicato da Anna De Simone il 25 agosto 2015