Alano tigrato: cuccioli e foto

alano tigrato

L’Alano tigrato, detto spesso e senza evidente motivo “Gran Danese”, è un cane originario della Germania e molto probabilmente la Danimarca non saprebbe indicarla su una cartina geografica. Non che sia un cane stupido, anzi, è sveglio e saggio ma soprattutto grande.



Questa razza appartiene al gruppo dei Cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri ed è molto conosciuta, sovraesposta mediaticamente e diffusa. Per adottare un Alano tigrato certo, ci vuole spazio, ma è un animale tranquillo e affidabile, non combina guai di proposito e anche per questo viene da tutti considerato il “molosso per eccellenza”.

Cane Alano tigrato

Il mantello di questo Gran Danese può essere anche tigrato, ma non solo. Ci sono molti esemplari che lo sfoggiano monocolore, fulvo o nero, ad esempio, oppure a macchie bianco e nero, in questo ultimo caso possiamo parlare di Arlecchino.

Al di là della tinta del pelo, l’Alano tigrato ha un corpo squadrato, il tronco è addirittura inscrivibile in un quadrato visto che l’altezza al garrese è circa pari alla lunghezza del tronco, gli arti si sviluppano forti e muscolosi, sempre in appiombo ma i muscoli ricoprono tutto il corpo, in piena continuità, dalla testa alla coda, coda che deve arrivare all’altezza dei garretti posteriori.

Un cane grande come l’Alano tigrato non può che avere un testone, per risultare equilibrato e armonioso nell’insieme, e infatti il cranio è grosso, proporzionato al collo e al busto. Allungato, il muso termina con un tartufo largo e voluminoso, sempre scuro, e mostra labbra abbondanti e occhi molto espressivi. Le orecchie sono piuttosto lunghe senza dare fastidio, attaccate alte e coperte di pelo raso.

alano tigrato

Alano tigrato: carattere

Il gigante buono: potremmo definire così questo cagnone, ma non fraintendiamo. Non è grande e tonto, è un cane con un carattere che non si può non amare. Ottimo per la guardia, contro i malintenzionati, l’Alano tigrato sa essere dolce e gentile con chi è di famiglia, mai aggressivo e neanche invadente, per quel che il suo fisico gli permette.

Con i bambini si sa comportare, ma è oggettivamente non adatto a convivere con bambini molto piccoli a causa della sua mole che, accidentalmente, potrebbe costituire un pericolo.

Leale e fedele, saggio e affettuoso, l’ Alano ama molto stare all’aperto ed è meglio che abbia un po’ di verde a disposizione. Non vuole correre o fare chissà che movimento ma lunghe passeggiate con ritmo pacato per sgranchirsi i lunghi arti, sì. In nostra compagnia, al nostro fianco, quasi mai tirando il guinzaglio.

alano tigrato

Alano tigrato: cuccioli

I cuccioli di Alano tigrato sono spesso più grandi di esemplari senior di altre razze, ma si vede subito dalla loro aria curiosa e baldanzosa, che sono animali alla loro prima esperienza di vita. Tutti i cuccioli di questa razza devono il proprio aspetto a incroci che decine e decine di anni fa sono stati effettuati tra grandi cani mastini e dei levrieri.

Le teorie sull’origine di questi cani sono svariate, una sostiene che sia legata al destino del popolo degli “Alani” a cui devono il nome. Si tratta di un popolo nomade dell’Iran che è emigrato in Europa centrale tempo fa e si è portato dei grandi molossi, gli antenati dell’Alano tigrato. C’è anche, tra gli esperti, chi sostiene che la razza legata ad incroci di grandi cani e di levrieri importati dai commercianti Fenici che giravano nel Mediterraneo scambiando merce di vario tipo, quadrupedi compresi.

alano tigrato

Alano tigrato gigante

Questo cane è gigante per definizione visto che gli esemplari maschi arrivano a misurare al garrese anche 80 cm mentre le femmine si fermano a 72. Come peso, quello medio si aggira per entrambi tra i 45 e i 55 Kg e lo standaed non transige rispetto a queste cifre.

In cm al garrese il cane più grande del mondo è proprio un Alano ad oggi. Si chiama, si chiamava, Zeus, e finora nessuno è arrivato a sovrastarlo: è scomparso alcuni anni fa, a 6 anni, viveva nello stato di New York e misurava ben 112 cm alla spalla, se si alzava sulle zampe posteriori, arrivava addirittura a 218. Se vi interessano i cani giganti e siete curiosi di conoscerne altri, leggete l’articolo “Cane più grande del mondo”, resterete a bocca aperta.

Foto dell’Alano tigrato

Bello ed elegante, da fotografare con il grandangolo, questo cane merita un book tutto per sé.

alano tigrato

alano tigrato

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 8 settembre 2016