Acquamarina, pietra e suo significato

acquamarina pietra

Acquamarina, pietra e suo significato. Proprietà in cristalloterapia. Come usarla, varietà blu e gialla; effetti sul chakra.

L’acquamarina, proprio come lo smeraldo, è una varietà del berillo. Il colore dipende dalla presenza di titanio o ferro. La particolarità dell’acquamarina è che il calore può determinare una variazione di colore così come l’esposizione alle radiazioni solari.

Acquamarina, la pietra in cristalloterapia

L’acquamarina è una pietra molto usata in cristalloterapia. E’ usata per incrementare la fiducia in se stessi, il coraggio e per migliorare la comunicazione con il Divino. Stando alla cristalloterapia, l’acquamarina riuscirebbe ad aiutare a dimenticare vecchi dolori, a fare pace con il passato e con se stessi.

E’ una pietra indicata per chi tende a serbare rancore o nutrire rabbia: è utile per scaricare le tensioni e lo stress e per intraprendere un cammino fatto di positività e resilienza. E’ considerato il cristallo dell’autoguarigione.

Acquamarina e chakra

Rientra all’interno del chakra del cuore, così esprime un’energia potente e disarmante. Nonostante faccia riferimento a un chakra differente, l’acquamarina condivide alcune proprietà e significati con le pietre Agata e Lapislazzuli. Queste tre pietre, nelle varianti azzurre/blu, stimolano l’empatia e l’accesso a un’emotività superiore. Delle tre l’acquamarina è considerata la più potente per il chakra che rappresenta.

Nonostante sia l’acquamarina ciano (verde acqua) la più conosciuta, esistono delle varianti. L’acquamarina può essere di un blu intenso, trasparente o gialla. Nel prossimo paragrafo analizzeremo un po’ della chimica che conferisce i differenti colori al medesimo cristallo.

Acquamarina classica, acquamarina blu e gialla

L’acquamarina, nella sua forma più conosciuta, è una variante blu o ciano del berillo con il quale condivide la formula chimica di riferimento: Be3Al2Si6O18.

Non è un caso che il berillo giallo è noto come acquamarina chrysolite acquamarina gialla.

L’acquamarina dal colore blu intenso è chiamata maxixe. L’acquamarina blu (Maxixe) è estratta da siti in Madagascar. La particolarità dell’acquamarina blu è che tende al bianco quando la pietra è esposta alla luce del sole o al calore per poi virare verso il suo colore originale.

Il colore blu dell’acquamarina è attribuito alla presenza di Ferro ionico a livello di ossidazione Fe2+. Quando il ferro ionico è in grado di accettare tre elettroni, (Fe3+), l’acquamarina diventa gialla.

Quando entrambi gli ioni del ferro coesistono nello stesso berillo, il colore diventa di un blu acceso come nel caso della maxixe.

La decolorazione dell’acquamarina blu intenso attraverso la luce o il calore, avviene per una semplice reazione chimica che vede il passaggio di carica tra gli ioni Fe3+ e Fe2+.

Come usare l’acquamarina in cristalloterapia

Al contrario di molti cristalli usati per proteggere l’organismo, l’acquamarina è impiegata soprattutto nei momenti di meditazione o quando la cristalloterapia è volta al rilassamento.

E’ inutile sfruttare le proprietà dell’acquamarina durante una giornata frenetica: bisogna essere predisposti per entrare in contatto con l’energia di questa splendida pietra.

Durante il rilassamento, l’acquamarina andrebbe tenuta tra le mani, all’altezza del chakra del cuore.

Per aumentare i livelli di concentrazione durante la meditazione con l’acquamarina, potrebbe essere utile immaginare una distesa di mare chiaro e limpido. La mente andrebbe sgomberata da tutte le preoccupazioni. Bisognerebbe soffermarci su quelli che sono i propri obiettivi, lasciando scivolare via nell’abisso delle acque più profonde, ogni ricordo che possa suscitare rabbia o rancore.

Il significato che cela questa pietra è quello della guarigione emotiva, della pace più profonda. Se reputata di aver intrapreso la strada giusta, potete indossare l’acquamarina in forma di gioiello, l’ideale sarebbe una collana con un ciondolo pendente collocato tra il chakra del cuore e della gola. Questa scelta è indicata anche se state cercando di superare un dolore correlato a una perdita o una separazione sofferta.

Per tutte le informazioni sui prezzi e i vari gioielli con acquamarina, vi rimandiamo a questa pagina Amazon.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 27 luglio 2017