Un trucco per la Stella di Natale

 Vaso con Stella di Natale

Le piante con fioritura invernale vanno curate in modo particolare affinché i fiori rimangano sulla pianta il più a lungo possibile. Anche se il periodo è appena passato, vi sveliamo un trucco che vi farà avere, magari l’anno prossimo, una Stella di Natale pronta in tempo per le feste.

A partire dall’autunno, per 8 settimane di seguito, mettete ogni giorno la pianta in un involucro di polietilene nero per 16 ore, dal tramonto alla mattina presto, poi esponetela in piena luce tenendola in un ambiente riscaldato  a 15-18 °C.  Le In tempo per Natale avrete le brattee rosse a anche i piccoli (poco visibili) fiori giallo crema.

Le piante d’appartamento soffrono in questo periodo dell’anno per la permanenza in ambienti chiusi, la temperatura ambientale e alta e lo scarso ricambio d’aria. È allora essenziale tenere le foglie ben pulite su entrambe le pagine usando un batuffolo di cotone i imbevuto di acqua e latte in parti uguali. Per le specie a foglie pelose si può invece usare un pennello morbidissimo al posto del batuffolo.

Altra cosa da fare è eliminare le foglie ingiallite e individuare la causa dell’ingiallimento che, nella maggior parte dei casi, è imputabile o a un eccesso di annaffiature o alla carenza di sostanze nutritive. Ci si deve assicurare poi che nei sottovasi non ristagni acqua per evitare l’asfissia delle radici più basse.

Altra cosa da fare è togliere dalle caraffe i bulbi cresciuti in acqua e fioriti fra Natale e capodanno. Questa operazione va fatta quando le corolle sono appassite; i bulbi vanno sistemati in cassette con terriccio molto sabbioso, innaffiati leggermente e collocati in contenitori all’aperto sotto una copertura di trucioli e di un telo.

Pubblicato da Michele Ciceri il 13 gennaio 2013