Tipi di finestre antispiffero

Tipi di finestre

I vari tipi di finestre sono suddivisi in quattro classi in base alla tenuta all’aria. La classe 4 è la più performante e garantisce il miglior comportamento anti spiffero, la classe 1 è la più bassa. Una ulteriore classe 0 indica i serramenti che non sono stati sottoposti a prova per la valutazione della permeabilità all’aria. Se avete in programma di cambiare i serramenti e state valutando i vari tipi di finestre questa è un’indicazione che vi può tornare utile. E tenete presente che la stessa classificazione vale anche per le porte.

La classificazione in base alla tenuta all’aria dei vari tipi di finestre e dei serramenti in genere avviene secondo la norma UNI EN 12207. Essa definisce il flusso d’aria che passa attraverso il campione di prova, opportunamente chiuso, sottoposto a pressioni di prova. I serramenti di classe 4 sono i più anti-spiffero, e di conseguenza anche i più anti-rumore, però attenzione: la valutazione riguarda esclusivamente il serramento ed è riferita alla prova in laboratorio, non in opera.

Quest’ultimo è un aspetto critico nella scelta dei vari tipi di finestre. Ed è motivo per cui, quando se ne valutano le prestazioni, bisognerebbe parlare sempre di ‘sistema finestra’, comprensivo di telaio, serramento e parte vetrata. Perché un sistema finestra sia efficiente per quanto riguarda la tenuta all’aria sono importanti un montaggio a regola d’arte e la regolazione periodica della ferramenta così che l’anta chiuda bene sul telaio fisso.

Per la tenuta all’aria dei vari tipi di finestre sono important le guarnizioni dei serramenti. Esse vanno sempre applicate in modo continuo lungo l’intero perimetro dei giunti di battuta e non devono alterarsi nel tempo, ma rimanere elastiche e facilmente sostituibili. Un buon consiglio nella scelta di un serramento è quello di preferire modelli con guarnizioni robusto ma anche facili da cambiare periodicamente.

Avete il problema degli spifferi dalle finestre ma non è il caso di cambiare i serramenti? Potete rimediare con un nastro sigillante paraspifferi o, se proprio non vedete un’alternativa tecnica, con il classico ‘salsicciotto’ paraspifferi. Li potete acquistare anche online e seguire le istruzioni per l’installazione nell’articolo come eliminare gli spifferi di porte e finestre

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 giugno 2015