Termometri a infrarossi per rilevare la temperatura: guida all’acquisto

Termometri a infrarossi per rilevare la temperatura
A nostra disposizione esistono svariati modelli di termometro da utilizzare per la rilevazione della temperatura corporea ma anche degli oggetti. Tra questi rientrano i termometri a infrarossi o pirometri.



Nei prossimi paragrafi approfondiremo che cosa si intende per l’esattezza con questo tipo di strumenti, come funzionano e altre utili informazioni che li riguardano.

Che cosa è un termometro a infrarossi o pirometro

Quando si parla di termometro a infrarossi o di pirometro a infrarossi ci si riferisce a uno strumento per la rilevazione della temperatura corporea o anche di un oggetto, da distanza ravvicinata e in assenza di contatto con la superficie della quale si desidera effettuare la misurazione. Questo tipo di termometri ha conosciuto un impulso a livello di diffusione da alcuni anni a questa parte ed è risultato particolarmente utile in concomitanza con l’emergenza sanitaria da Covid-19.

A seguito dello scoppio della pandemia sono numerosi i contesti in cui si è infatti deciso di adottare strumenti di questo genere per la rilevazione della temperatura accanto ad altri dispositivi, tra cui i cosiddetti termoscanner.

Per la rilevazione della temperatura sulle persone, esistono due versioni di termometri a infrarossi:

  • quelli che rilevano la temperatura esterna dalla fronte;
  • quelli che devono essere inseriti nell’orecchio.

Come funziona un termometro a infrarossi

Il funzionamento del termometro a infrarossi si basa sulla rilevazione delle radiazioni infrarosse che risultano invisibili all’occhio umano ma che sono in realtà emesse da qualsiasi corpo con temperatura superiore allo zero assoluto.

Le caratteristiche più interessanti dei termometri a raggi infrarossi rispetto ai termometri tradizionali sono principalmente due. Questi strumenti:

  • consentono di misurare la temperatura senza contatto e offrono quindi la possibilità di effettuare rilevazioni più igieniche;
  • permettono una misurazione con risposta molto rapida, pari a circa un secondo.

L’utilizzo di un termometro a infrarossi è davvero alla portata di chiunque. Per procedere con la rilevazione della temperatura è sufficiente:
dirigere il termometro verso la superficie da misurare;

  • premere l’apposito pulsante di cui è dotato il dispositivo;
  • leggere la temperatura rilevata che compare direttamente sul display dello strumento.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo correlato: Come misurare la febbre

Affidabilità di un termometro a infrarossi

Si stima che i termometri a infrarossi abbiano una tolleranza di circa il 2 per cento. Secondo quanto sostenuto da James Lawler del Global Center for Health Security dell’Università del Nebraska in un’intervista rilasciata al New York Times, le temperature rilevate con questi dispositivi risultano in genere più basse di quanto sono in realtà.

Durante la rilevazione della temperatura possono infatti subentrare svariate variabili che spaziano dalla presenza di polvere fino a quella di fonti di calore nell’ambiente in cui avviene la misurazione.

Per poter sfruttare appieno i vantaggi offerti dai termometri a infrarossi, assicurandosi nel contempo un livello di accuratezza e di precisione realmente valido, occorre perciò scegliere con attenzione il modello di cui dotarsi, puntando sulla qualità dello strumento.

Per ottenere rilevazioni accurate è inoltre necessario seguire due semplici regole. La prima regola riguarda la distanza corretta dall’oggetto da misurare che dipende dal coefficiente ottico del termometro. Tale coefficiente corrisponde al rapporto tra la distanza del sensore e il diametro della superficie di cui lo strumento misura la temperatura.

Termometri a infrarossi
La seconda regola riguarda invece il tipo di materiale su cui si effettua la misurazione. il termometro a raggi infrarossi che si utilizza per la rilevazione deve avere un coefficiente di emissività idoneo al materiale su cui viene effettuata la misurazione. Questo coefficiente dipende sia dal colore sia dalla opacità della superficie del materiale.

A chi e per cosa è adatto un termometro a infrarossi

I termometri a infrarossi vengono utilizzati con una certa frequenza negli ospedali e nei pronto soccorso, per compiere una prima analisi dei pazienti senza infettare lo strumento. Un tempo, accanto all’uso in contesti più strettamente sanitari, il termometro a infrarossi veniva usato anche negli aeroporti. La pandemia da Covid-19 ha invece ampliato enormemente il suo utilizzo nei luoghi più svariati, come ristoranti, centri commerciali e non solo.

Sulle persone questa tipologia di termometro può essere infatti utilizzata:

  • quando bisogna rilevare la temperatura corporea di un bambino o di un neonato;
  • per misurare la temperatura di un adulto;
  • nei luoghi in cui è necessario rilevare la temperatura di più persone.

Ma i termometri a raggi infrarossi vengono usati anche per compiere misurazioni di temperatura rapide e igieniche su diversi prodotti e oggetti. Si pensi ad esempio ai prodotti alimentari, al momento del ricevimento della merce o quando occorre effettuare dei controlli di routine. Il loro utilizzo è inoltre abituale per la misurazione della temperatura su parti in movimento, su componenti elettronici o su superfici con alti voltaggi elettrici, così da evitare eventuali rischi derivanti dal contatto.

Dove acquistare un buon termometro a infrarossi

Potete acquistare un termometro a raggi infrarossi nelle comuni farmacie ma per esperienza personale la scelta è sempre limitata ad alcuni modelli, spesso molto più costosi rispetto ad altri: ad esempio quelli prodotti dalla Chicco, ottimi ma molto cari.

Da parte mia quindi, come spesso faccio, mi sono informato su Amazon, individuando i modelli disponibili e leggendo caratteristiche elencate dal produttore e soprattutto recensioni lasciata da parte degli utenti.

In base a questi criteri ho scelto e acquistato il termometro prodotto dalla ANKOVO disponibile in questa pagina di Amazon e adatto a bambini e adulti.

Questo prodotto ha ricevuto oltre 8.900 recensioni positive con una media di 4,5 stelle su 5.

Ho pagato 19,99 Euro con IVA e costi di spedizione inclusi e ho ricevuto il termometro in soli 3 giorni.

Testato su di me e su tutti i miei famigliari si è dimostrato rapido (basta un click su un bottone per rilevare la temperatura istantaneamente puntando il sensore verso la fronte o verso la vena del polso) e preciso: sono molto soddisfatto dell’acquisto!

termometro infrarossi febbre

Il termometro a infrarossi della ANKOVO per misurare la febbre in pochi secondi

Potrebbero interessarti i nostri articoli correlati dedicati a spiegare come funziona il termometro di Galileo, quello sul termometro da cucina e quello sul termometro per vini.

Pubblicato da Evelyn Baleani il 14 Giugno 2021