Tarme del cibo: rimedi e informazioni

tarma del cibo rimedi

Si chiama Plodia interpunctella ed è meglio conosciuta come tarma del cibo, farfallina del cibo o ancora, tignola fasciata del grano e farfalla della farina. Si tratta dell’insetto che infesta le nostre dispense per alimentarsi delle farine di cereali, paste alimentari, frutta secca e altre sostanze organiche.

Le tarme del cibo, da adulte, hanno sembianza di farfalle che possono raggiungere anche i 20 mm di apertura alare. Il nome tignola fasciata del grano è dettato sia dalle sembianze (questa tignola presenta sul corpo una fascia di colore bruno-arancio separata da una striscia scura), sia dalle sue abitudini alimentari, infatti è anche conosciuta con il nome di tarma della farina.

Negli Stati Uniti, le tarme del cibo sono conosciute come falene da dispensa e rappresentano il peggiore infestante dei prodotti alimentari immagazzinati.

Tarme del cibo – Rimedi:
le abitudini da adottare

Tarme del cibo: ecco un elenco dei metodi di controllo e dei rimedi naturali per allontanare definitivamente le farfalle della dispensa. Trappole e consigli utili.

 

  1. Prevenzione pre-acquisto
    Prima di acquistare qualsiasi alimento che finirà nella vostra dispensa, ispezionatelo accuratamente. Le tarme del cibo si insediano facilmente nella vostra dispensa, è buona norma controllare eventuali contaminazioni. Vi sembrerà difficile da pensare ma le tarme del cibo sono spesso introdotte nella vostra dispensa mediante alimenti confezionati!
  2. Prevenzione e stoccaggio
    Conservate qualsiasi alimento in contenitori dalla chiusura ermetica: trasferite la farina in barattoli di vetro riciclati e anche la posta può essere conservata in vecchie latte del caffè.tarme del cibo rimedi vermi pasta
  3. Contaminazioni
    Controllate la presenza di cibo contaminato, oltre all’individuo adulto (la farfalla della dispensa), controllate gli stadi larvali. La larva è bianca dalla testa nera o marrone, ha un aspetto vermiforme ed è lunga solo pochi millimetri. Una volta individuato il cibo contaminato, questo può essere recuperato mediante un’attentissima e scrupolosa selezione oppure può essere eliminato e gettato via.
  4. Infestazioni massicce
    In caso di forti infestazioni delle tarme del cibo non basterà eliminare gli alimenti contaminati: le tarme del cibo trovano il loro habitat naturale nelle dispense e non sono disposte ad arrendersi troppo facilmente. In caso di infestazioni da tarme del cibo sarà necessario controllare scrupolosamente la presenza di eventuali crepe e fessure nella dispensa. Nessuna crepa è trascurabile: le tarme del cibo possono vivere anche nella più piccola fessura. Non temete, non dovete cambiare l’arredo della cucina ma solo eliminare le fessure o trattarle con rimedi naturali come terra di diatomee o insetticidi botanici biologici. In caso di impiego di insetticidi, nessun alimento dovrà essere inserito nella dispensa per tutto il periodo di sicurezza indicato nell’etichetta del prodotto usato. La terra o polvere di diatomee è assolutamente innocua per l’essere umano.

Tarme del cibo, rimedi:
trappole e insetticidi

Come premesso, la polvere di diatomee è indicata per trattare le fessure in cui si annidano le tarme del cibo, questo, però, non è l’unico rimedio da poter attuare in caso di forti infestazioni.

tarme del cibo

Lotta biologica

Sul fronte della lotta biologica è possibile adottare dei microrganismi come il Bacillus thuringiensis var. Kurstaki o altri insetti predatori come la vespa Trichogramma (T. pretiosum, T. brassicae and T. minutum spp.). Le vespe trichogramma riescono a distruggere in breve tempo, le uova di 200 specie di falene e tra queste figurano anche le tarme del cibo. Certo, la lotta biologica è un rimedio naturale che non prevede l’impiego di insetticidi ma… diciamocela tutta, solo un folle introdurrebbe delle pupe di vespe parassite nella propria dispensa!

Trappole a base di feromoni

Tra i rimedi che non prevedono l’uso di insetticidi nocivi, segnaliamo la possibilità di poter decimare le popolazioni di tarme del cibo sfruttando delle trappole a base di feromoni. Tra le proposte del mercato segnaliamo le Trappole ai feromoni Celaflor proposte su Amazon al prezzo di 10,63 € con spedizione gratuita per chi acquista due confezioni. Queste trappole possono essere posizionate dentro o fuori dalla dispensa, l’importante è tenerle lontane da correnti d’aria o fonti di luce. Sarà necessario rimuovere la pellicola di protezione: le tarme del cibo, attratte dai feromoni, rimarranno incollate alla superficie adesiva.

L’Autore
Se vi è piaciuto questo articolo in cui vi spiego come eliminare le tarme del cibo, potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Le Foto
Nella foto in alto, un adulto di  tignola fasciata del grano, anche detta tarma del cibo o tarma della pasta… Nella foto al centro, lo stadio larvale delle tarme del cibo, anche detto verme della pasta o verme del cibo. Nell’ultima foto: adulti di tarme del cibo e vespa parassita.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 settembre 2015