Spinone Italiano: carattere e allevamenti

spinone italiano5

Spinone italiano: è una razza a cui hanno affibbiato ogni razza di sopranomi: “burbero bonario”, “clochard”, “cane filosofo” o “cane poeta”, tutto per la sua espressione “un po’ così”. Non sono certo soprannomi a caso, ma basati solo sull’apparenza: la verità è che lo spinone italiano, assieme al bracco italiano, rappresenta l’essenza delle razze da caccia originarie del nostro Paese.Il nostro protagonista, in particolare, è un cane da ferma allevato per cacciare, puntare e riportare la selvaggina.



Lo spinone italiano è veramente italiano, “un italiano vero” e, come tale, piace anche fuori confine. Un po’ trascurato in passato, solo recentemente lo spinone italiano è tornato a suscitare interessi e si è iniziato ad allevarlo e selezionarlo di nuovo in Italia e, al di fuori dei territori nazionali, in Scandinavia e in Gran Bretagna.

Lui, però, lo spinone italiano, sul territorio bazzicava già nel 1683, il francese Sélincourt scrive in un suo libro “I migliori griffoni provengono dall’Italia e dal Piemonte” ma passava spesso inosservato, sotto il nome di “griffone”, appunto, e così confuso in mezzo agli altri cani da caccia. La categoria è la sua, in effetti, e a quei tempi, spinone italiano o no, se avevano pelo ruvido e istinto buono, erano griffoni e stop.

spinone italiano

Di cani del genere, quindi dello spinone italiano & co, scrivono anche Senofonte, Seneca, Arriano, Nemesiano, Grazio Falisco e molti altri autori dell’antichità mentre per un suo ritratto bisogna aspettare il XV secolo. Lo spinone italiano compare infatti in un affresco del Mantegna a Mantova, nella sala degli Sposi del Palazzo Ducale. Per secoli questa razza si è mantenuta pura conquisatando dall’Italia una fama considerevole. Oggi lo spinone italiano è particolarmente apprezzato specialmente in Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania, Svezia, Norvegia, Finlandia e negli Usa.

Spinone italiano: aspetto

Lo spinone italiano è un cane di razza grande: è alto circa 60/70 cm e il suo peso varia da 32 a 37 kg per i maschi, e da 28 a 30 per le femmine, ma non è raro vedere soggetti di circa 45 kg. I colori ammessi per questa razza sono bianco, bianco arancio, bianco e marrone, roano, roano marrone, il bianco arancio è il più apprezzato e più appariscente. Ma poi, ognuno ha i suoi gusti, difficile dirlo, poi, con le mode. Sì, anche per lo spinone italiano. E’ italiano, no?

spinone italiano2

Lo spinone italiano è un trottatore e il suo fisico lo supporta: ha un torace quadrato, arti con una ossatura robusta e sempre ben proporzionata e la muscolatura ben sviluppata. Una particolarità dello spinone italiano è il pelo duro e dritto, molto fitto, mentre il sottopelo è carente. Anche la sua testa è unica nel suo genere per l’espressione e per la posizione del pelo,e poi c’è quel naso, quel tartufo, tutto da cane da caccia, grosso e prominente.

Spinone italiano: carattere

Quella dello spinone italiano è una indole buona e paziente, adatta, anzi, perfetta per i bambini, e per chi ha voglia di starci dietro ed essere un padrone presente e affettuoso. Intelligente, giocherellone e bonario, non è però un cane per tutti, lo spinone italiano. E’ altamente sconsigliato ai pigri, e ai fanatici della pulizia. E poi a chi, anche se magari lo adorerebbe, ha un appartamento piccolo.

Il luogo migliore per uno spinone italiano è una bella casa in campagna con una famiglia numerosa e con tanti cuccioli di uomo con cui giocare. Lui, con loro, dimostra una pazienza infinita anche se da piccolo può essere turbolento e maldestro con loro, quindi meglio tenerlo d’occhio: involontariamente potrebbe esagerare con l’affetto canino. Per chi ha un appartamento, avere uno spinone italiano comporta l’impegno costante, anche alla pioggia e al gelo, di portarlo fuori, e non solo per i bisogni, ma a correre o camminare per molto. E’ un suo bisogno, scritto nel suo essere cane da caccia, meglio quindi munirsi di un guinzaglio a elevata resistenza adatto per stargli dietro.

spinone italiano6

Imprescindibile, per chi ha uno spinone italiano, anche l’obbligo di coinvolgerlo nella vita di famiglia: ha bisogno di una prima socializzazione e un addestramento comprensivo. A dir la verità si consiglia proprio di dialogare con lui, di farlo sentire importante, incluso. In un appartamento con le dimensioni e la voglia di muoversi che si ritrova, lo spjnone italiano non è facile da gestire, ma non è impossibile, anche se resta un cane rustico, con spiccate attitudini, con grande capacità di apprendimento.

Per addestrare uno spinone italiano bisogna dedicargli tempo, non tollera i maltrattamenti o di essere trascurato, altrimenti il carattere docile e paziente dello spinone si converte in introverso e pauroso. Se in famiglia e con la cerchia di conoscenze strette è un cane espansivo e giocherellone, con gli estranei a volte fa il timido. E spunta fuori il suo sguardo malinconico.

spinone italiano4

Spinone italiano: allevamento

Oggi lo spinone italiano è allevato non solo in Italia ma anche all’estero. C’è stato un calo della diffusione di questa razza con l’avvento dei cani inglesi ma poi si è potuto assistere ad un vero recupero dello spinone italiano sui colleghi anglosassoni. Negli anni ’40 e ’50 è tornato a miete successo in Italia, e con la spinta del ritorno vintage è diventato una passione anche per gli amanti dei cani così, che vivono fuori dal nostro Paese.

Oggi la razza dello spinone italiano è tutelata da un discreto numero di seri allevatori, che fanno dell’attuale standard morfologico e di lavoro un comune denominatore, sono riconosciuti dalla F.C.I e sono consultabili sul sito dedicato “www.spinone-italiano.it”. Ad oggi se ne trovano circa 30, in Italia, molti in Toscana e Lombardia, qualcuno in Lazio, Piemonte ed Emilia Romagna.

spinone italiano3

Stando a quanto si dice tra appassionati di spinone italiano, ogni anno nascono circa 600/700 cuccioli e molti partecipano anche alle competizioni nazionali ed internazionali. Sì, anche internazionali perché dal dopoguerra lo spinone italiano è particolarmente apprezzato all’estero, specialmente in Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania, Svezia, Norvegia, Finlandia e negli Usa.

Alcuni di questi paesi hanno raggiunto la totale autonomia in allevamento, specialmente negli Usa e in Gran Bretagna la razza è tutelata dalle associazioni specializzate. Non importa dove, ma allevare uno spinone italiano significa allevare una razza sostanzialmente sana, dalla salute molto robusta e senza malattie peculiari. Si tratta anche di cani mediamente longevi, con un’aspettativa di vita media intorno ai 12-13 anni.

 

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Elenco razze di cani

 Petit Basset Griffon Vendeen

Pastore del Caucaso: carattere e prezzo

Pubblicato da Marta Abbà il 7 giugno 2015