Siepe, potatura di mantenimento

siepe potatura

Siepe, potatura di mantenimento per avere le chiome curate e dalla forma desiderata. Quando bisogna potare una siepe? Dal periodo giusto alle tecniche di potatura più efficaci.

La potatura delle siepi è un lavoro fondamentale per consentire alle piante una crescita sana, vigorosa e dalla forma ordinata. Una siepe ben potata è meno incline a sviluppare malattie, in più le foglie eseguono un buon ricambio e offrono una colorazione più uniforme e verde. La potatura garantisce una buona areazione della chioma così da abbassare il rischio di contrarre malattie fungine come l’oidio.

Quando potare la siepe, il periodo migliore

Il periodo migliore per la potatura della siepe cade a fine inverno. Altro periodo favorevole per potare le siepi coincide con la fine dell’estate. Questi appena indicati sono i due periodi consigliati, tuttavia è necessario chiarire che le siepi possono essere realizzate con specie e varietà differenti, tutta dalle specifiche esigenze. Una siepe a bassa manutenzione potrà essere potata anche solo una volta all’anno, mentre siepi con crescita veloce e più esigenti, avranno bisogno di più di un paio di potatura all’anno! Le potatura aggiuntive, oltre a quelle indicate nei periodi migliori, vanno scelte in base alle esigenze della pianta. In genere le siepi a crescita rapida necessitano di tre potature, una a fine inverno, una potatura estiva e una a fine dell’estate.

Le siepi da potare più spesso (e quindi che richiedono una potatura estiva) sono quelle formate da:

  • Laurocerasi
    la potatura di siepe di lauro è necessaria tra luglio e agosto. La siepe di lauro cresce impetuosa con il caldo estivo.
  • Biancospini
    la potatura si esegue verso fine agosto. Una potatura supplementare, se le piante continuano a prosperare, potrebbe essere richiesta verso fine settembre.
  • Siepi di rampicanti
    siepi di viti, parthenocissus o ampelopsis, gelsomini, caprifoglio e trachelospermum, crescono rapidamente con l’aumento delle temperature e bisognerà tenere periodicamente sotto controllo i diversi dilungamenti.

Siepe, potatura e consigli

Come potare la siepe? Innanzitutto sconsigliamo l’uso di attrezzi elettrici e potasiepi a scoppio se la siepe da potare è di dimensioni esigue.

I rami della siepe possono essere tagliati in tre modi: meccanicamente, manualmente o con una combinazione di tagliasiepi meccaniche e segacci manuali. Gli attrezzi più efficaci sono delle semplici cesoie e un seghetto per recidere i rami più grandi. Ecco una serie di consigli per poter potare le siepi in modo efficace:

1) Utilizzate cesoie e seghetti sterilizzati e soprattutto ben affilati.

2) Iniziate a potare ogni pianta che compone la siepe dal basso verso l’alto. Iniziando dal basso riuscirete a regolare subito la larghezza della base così da inclinare leggermente le cesoie mentre risalite verso la sommità.

3) Il taglio di potatura della siepe deve essere sempre netto e obliquo.

4) Effettuate i tagli sempre in prossimità di una gemma o di un nodo, usate cesoie e attrezzi bene affilati.

5) Anche se potate con un tagliasiepi (tosasiepe meccanica) aiutatevi con un segaccio per assicurarvi di recidere i rami più spessi.

Potatura di una siepe trascurata

Se avete saltato molte potature e ora la vostra siepe conserva un aspetto trascurato e disordinato, vi toccherà effettuare doppia fatica.

In caso di potatura di mantenimento di una siepe “messa male”, sarà opportuno ristabilire la forma della siepe. Per ripristinare la forma della siepe potete creare un margine laterale. Usate delle canne o dei pali da fissare nel terreno e legateli con corde che possano funzionare da linee guida. Assicuratevi che le corde siano perfettamente in linea con la parte della siepe che intendete recidere e tagliate via tutto ciò che fuoriesce dalle linee guida!

Quanto costa farsi tagliare una siepe?
Il costo di questo lavoro di mantenimento non è facile da stimare. Tutto dipende dall’operatore che esegue i lavori. Alcuni giardinieri si basano sullo stato in cui si trova la siepe e quanto va potata, mentre altri giardinieri lavorano con tariffe standard della giornata. Una siepe che si può potare in un’unica giornata potrebbe richiedere un costo di manodopera pari a 80 euro ma, come premesso, tutto dipende dall’operatore che esegue i lavori.

Se il lavoro da fare è molto, non rinunciate all’idea di farvi aiutare da una tagliasiepi meccanica. Il costo di una tagliasiepe meccanica è molto accessibile: su Amazon si trovano tagliasiepi meccaniche al prezzo di 35 euro e con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni: tagliasiepe, prezzi e modelli.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 agosto 2016