Semina del prato fiorito

prato fiorito semina

Semina del prato fiorito: miscuglio e consigli per la coltivazione di un prato fiorito annuale o perenne. 

Il prato fiorito è bello e facile da coltivare. Ha bisogno di poche cure: nessuna concimazione e pochissima acqua. Il risultato sarà un prato fiorito più o meno basso e ricco di colori. Il prato fiorito è un ottimo alleato dell’ambiente: non necessita di diserbanti né sostanze chimiche inquinanti, è a bassissima manutenzione e fornisce piante utili alla biodiversità. I miscugli migliori sono quelli che uniscono la coltivazione di piante annuali e perenni così da avere sempre un tappeto erboso ricco ed eterogeneo.

Prato fiorito, miscugli di semi

Per coltivare un tappeto erboso fiorito occorre eseguire la classica semina dei miscugli. Con la semina del prato fiorito si vanno a mettere a dimora tre tipi di semi differenti, questi sono:

Specie fiorite annuali

Le specie fiorite annuali si seminano in primavera e fioriscono lo stesso anno della semina. Hanno tempi di germinazione che oscillano da soli 5 giorni fino a 20 giorni a seconda della specie e dell’andamento climatico.

Specie fiorite perenni

Il prato fiorito perenne vede specie fiorite erbacee che si seminano in primavera/estate e fioriscono solo negli anni successivi. I tempi di germinazione vanno da 15 giorni fino a 20 – 25 giorni.

Specie di graminacee

Le specie graminacee tipo Lolium perenne, Poa pratensis, Poa trivalis vanno a costituire il tappeto erboso vero e proprio (il prato), una copertura più bassa che consente alle specie annuali di colonizzare il terreno con maggiore facilità.

Queste tre tipologie di sementi possono essere seminate in quantità differenti in base all’effetto che desiderate. Un prato fiorito può essere molto utile per chi intende adottare un alveare e allevare api.

Per ottenere un buon risultato, non solo bisogna dosare i tre tipi di sementi elencati in precedenza, bisognerà conoscere il territorio di coltivazione: esposizione, andamento climatico, disponibilità d’acqua, caratteristiche del terreno e soprattutto quali fiori crescono spontaneamente in prossimità del nostro giardino. Scegliendo lo stesso tipo di semi, avete certamente un risultato garantito.

Link utili da Amazon: miscugli bilanciati per prato fiorito

Semina del prato fiorito

Una volta individuato il tipo di miscuglio più adatto non vi resterà altro che provvedere alla semina. Il periodo di semina varia a seconda delle specie prescelte.

Per i miscugli di erbacee annuali, la semina va da metà marzo a metà luglio. In base alla semina e alle specie del miscuglio di semi, l’inizio della fioritura andrà tra maggio e agosto. La fine della fioritura, così come l’inizio, andrà in base alle specie e all’andamento climatico, la fioritura cesserà da metà agosto fino a inizio dicembre.

Per i miscugli di erbacee fiorite annuali, la semina può essere eseguita da metà settembre fino a metà novembre. La fioritura, per le specie annuali, inizierà verso la primavera (aprile) dell’anno successivo a quello della semina.

Per la semina del tappeto erboso fiorito potete seguire le istruzioni viste su come si semina un prato: seminare un prato, anche se il risultato è differente e i semi di partenza sono diversi, un tappeto erboso si semina nello stesso modo di un prato fiorito!

Prato fiorito: semi

Prato fiorito basso
I prati fioriti più bassi si sviluppano nelle zone aride o zone non soleggiate, tuttavia vi sono alcuni miscugli realizzati per non superare l’altezza di 15 – 40 cm.

Prato fiorito per attirare uccelli 
Se il vostro desidero è avere cardellini, cinciallegre e fringuelli, potete scegliere dei mix di circa 15 varietà di fiori annuali scelti per il loro nettare e colore, da dosare con erbacee fiorite perenni. L’altezza ideale va dai 40 – 100 cm, un prato fiorito basso non ha molte possibilità di attirare uccelli in giardino.

Prato fiorito per attirare farfalle 
Se volete attirare farfalle, scegliete dei miscugli con 10-15 varietà di fiori perenni come l’aneto, la viola, la zinnia, la scabiosa e la matricaria. I fiori migliori per attirare le farfalle sono profumati e aromatici. L’altezza del prato dovrà oscillare tra i 30 e gli 80 cm.

Insieme alle farfalle attirerete altri insetti impollinatori come le api e i bombi.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 luglio 2016