Rinvaso, indicazioni utili

rinvaso

Il rinvaso è una procedura necessaria per permettere alle piante di svilupparsi e di crescere al meglio. Prima di effettuare un rinvaso è bene avere tutte le indicazioni utili onde evitare che la pianta possa non crescere come dovrebbe o peggio seccare. Di seguito vi riportiamo indicazioni utili per il rinvaso di una pianta.

Rinvaso, le indicazioni

  • Il rinvaso non deve mai essere fatto nel periodo di riposo vegetativo dato che le radici, non sono capaci di penetrare con facilità nella nuova composta. Pertanto è bene aspettare la primavera o l’estate, considerando che per le piante che crescono poco o lentamente il mese più adatto è aprile.
  • Le piante malate non vanno mai spostate in un altro vaso dato che per una pianta troppo debole, lo stress diventa difficile da superare.
  • Il rinvaso va fatto senza togliere il terreno originario, aggiungendo prima uno strato di sassolini per agevolare il ristagno dell’acqua e aggiungendo poi altro terreno arricchito preferibilmente con composto organico.

Rinvaso, scelta dei contenitori
Nella scelta dei vasi è importante fare alcune osservazioni prima di effettuare il rinvaso.

  • I vasi di plastica sono più economici e facili da pulire ma possono essere facilmente rovesciati dalle piante più pesanti. Inoltre tengono il terreno all’interno sempre bagnato dato che non sono permeabili: ecco perché le piante vanno innaffiate meno.
  • I vasi di argilla invece sono permeabili all’aria e all’acqua.
  • I vasi di terracotta sono indicate per le piante grandi o pesanti, ma necessitano di maggiore lavoro nella preparazione e durante la fase del rinvaso. Inoltre sono più fragili e il terreno all’interno si asciuga più rapidamente, soprattutto quando fa caldo: in questo caso è consigliabile innaffiare con maggiore frequenza facendo sempre attenzione ai ristagni di acqua.

Rinvaso, la misura del vaso
Oltre al tipo di vaso bisogna valutare la giusta dimensione per una determinata pianta.
È bene sapere che il rinvaso non va mai effettuato in un vaso molto più grande: troppo terreno intorno alle radici rischierebbe di far marcire la pianta dato che diventerebbe umido e fangoso.
La scelta del diametro del vaso vaso va fatto in base a specifiche indicazioni:

  • per un vaso con diametro inferiore a 10 cm il rinvaso verrà fatto con un aumento di 15 mm;
  • per un vaso con diametro tra 10 e 25 cm il rinvaso va fatto con un aumento di 25 mm;
  • per un vaso con diametro tra 25 e 30 cm il rinvaso va fatto con un aumento di 5 cm;
  • per un vaso con diametro superiore a 30 il rinvaso va fatto con un aumento di 7 cm.
  • In caso di piante con crescita veloce (come quelle annuali) bisogna raddoppiare le suddette misure, per evitare continui rinvasi.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 luglio 2013