Rinoplastica chirurgica

Rinoplastica chirurgica

Uno degli interventi più richiesti, è la rinoplastica, nella chirurgia estetica. Il naso, che sembra non soddisfare mai i nostri desideri di bellezza. Troppo grande o troppo piccolo, forse storto o non ben in armonia con occhi e bocca… La rinoplastica non viene però effettuata solo per rincorrere ideali personali di bellezza, ci sono delle occasioni in cui essa aiuta a migliorare la respirazione oppure rimedia a dei danni che si riportano al naso a seguito di traumi, ad esempio.



Non generalizziamo, quindi, e andiamo a vedere come e quando viene effettuato il rimodellamento del naso andando a modificare la forma e le dimensioni senza stravolgere la sua fisionomia. Dal punto di vista del medico che svolge questa operazione, non si tratta affatto di cosa banale, soprattutto perché di volta in volta va capito se e come aumentare o diminuire le dimensioni e cambiare la forma, modificare l’ampiezza delle narici o cambiare l’angolo tra la fronte e il naso, e quello tra il naso e il labbro superiore.

Inimmaginabile, vero, quante varianti sono nascoste dietro alla decisione di rifarsi il naso! Similmente accade quando la rinoplastica serve per correggere anche difetti post-traumatici o problemi respiratori, in tal casi ci sono anche altre complicazioni da tenere in conto. Ad esempio se si ha anche la deviazione del setto nasale, la rinoplastica non basta e serve un intervento di “settoplastica” per riposizionare il setto nasale deviato.

Rinoplastica chirurgica

Questa è una procedura chirurgica per definizione. Non può non esserlo per la sua natura, anche se non è motivo di allarmarci se così è definita, visto che le complicanze sono piuttosto rare. Possono essere ad esempio sanguinamento o infezioni, ma se l’intervento è eseguito da uno specialista in chirurgia plastica esperto i rischi sono davvero ridotti.

Vanno poi seguiti tutti i consigli che ci fornisce, per il pre e per il post rinoplastica, consigli non opzionali! E i fumatori sono tra i più a rischio per le complicanze, per cui potrebbero cogliere l’occasione per smettere o almeno diminuire l’uso di sigarette.

Rinoplastica chirurgica

Chiarito che la rinoplastica è una operazione chirurgica, possiamo definirla a seconda dei casi primaria o secondaria, etnica, chiusa o aperta. La primaria è quella che va a correggere inestetismi congeniti o acquisiti, la secondaria, invece, serve più per eliminare i difetti rimasti dopo la primaria.

Ci sono dei casi in cui vanno eseguite più operazioni, in fila, altri in cui basta una rinoplastica, altri ancora in cui a questa operazione va associata una blefaroplastica, il lifting, la mentoplastica o altri interventi di chirurgia estetica o funzionale.

Rinoplastica: prezzi

Oltre ad essere tra i più richiesti, è anche tra gli interventi di chirurgia estetica più difficili e complessi da realizzare, per cui i prezzi sono tendenzialmente alti e darne una indicazione qui è impossibile, essendo un intervento molto personalizzato. Il costo viene stimato sempre a seguito di un’accurata visita specialistica.

I soggetti che si sottopongono a questa operazione sono i più svariati, molte donne, ma anche gli uomini non sono pochi. Tecnicamente, non ci sono limiti di età ma il consiglio è di aspettare la fine dello sviluppo delle strutture ossee e cartilaginee, quindi di attendere dopo i 16 anni di età.

L’operazione per ora nella maggior parte dei casi viene svolta in anestesia generale ma ci sono dei casi in cui le operazioni possono essere eseguite in anestesia locale con sedazione. A discrezione dello specialista nelle cui mani ci siamo affidati.

Rinoplastica: prezzi

Rinoplastica funzionale

Non è sempre una questione meramente estetica, quando infatti si effettua una rinoplastica funzionale l’obiettivo è quello di migliorare la funzione respiratoria nasale spesso senza modificare l’estetica. Spesso quando si interviene con la funzionale, il paziente “coglie l’occasione”, è vero, ma di caso in caso va visto come è meglio procedere assieme allo specialista.

Tra le problematiche che possono richiedere un intervento funzionale, ci sono la respirazione nasale ostruita, la lesione nasale che causa una respirazione insoddisfacente, la compromissione funzionale del naso per difetto di nascita, la deformità acquisita a causa di traumi, tumori o infezioni, il restringimento o il collasso delle valvole nasali che può creare anche dei problemi di pronuncia come la dislalia

Rinoplastica uomo

Rinoplastica uomo

Sfatiamo il mito che siano solo le donne, perché anche gli uomini che richiedono la rinoplastica ci sono e sono anche in aumento. Non solo a seguito di un trauma o per cattiva respirazione nasale dalla nascita, ma anche per raddrizzare il naso o eliminare una sporgenza del dorso che non piace.

Per come è fatto di norma un viso maschile, basta una correzione lieve per migliorare le cose, ed è importante che il risultato figuri del tutto naturale, senza alcun radicale cambiamento della forma.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 1 luglio 2018