Riciclare vasi di terracotta

ririclo vaso

Riciclare vasi di terracotta: guida pratica al riciclo creativo dei vasi in terracotta, vasi rotti o integri. Dalla realizzazione di sculture con vasi impilati l’uno nell’altro ai mini giardini realizzati con vasi rotti e arredi occasionali come pietre colorate, casette fai da te e altro.

vasi rotti possono essere riutilizzati per creare delle opere fai da te dall’elevato impatto estetico. Se con i vasi in terracotta integri si possono costruire sculture come quella mostrata nella foto in alto, i vasi di coccio rotti non sono da meno!

Nella foto in alto sono stati usati 35 vasi differenti, un paio di vecchi stivali, 5 piante e dei sassi bianchi per realizzare una scultura dalle sembianze umanoidi. Un vero dispendio di risorse che solo chi ha un ampio giardino può ipotizzare. Per un’opera di riciclo creativo sostenibile possiamo impiegare un paio di vasi rotti, meglio se uno più piccolo dell’altro!

Nelle foto in basso sono mostrati due esempi di riciclo dei vasi in terracotta per la creazione di piccoli giardini arredati con gusto. In questa pagina vedremo proprio come riciclare vasi di terracotta per ottenere un effetto analogo. Vediamo subito cosa occorre per riciclare i vasi e creare un mini giardino con piante succulente o piccole specie arboree.

  • Due vasi
  • Del terriccio
  • Muschio
  • Sassolini di vetro colorati
  • Sassolini bianchi
  • Palette per giardinaggio
  • Matita
  • Martello
  • Complementi d’arredo da giardino in miniatura
  • Piante grasse

Per quanto riguarda i vasi, questi devono essere diametralmente compatibili: nell’ideale, uno dal diametro di 35 cm e l’altro di 15 cm. Potete usare dei vasi rotti o potete romperne uno ad hoc sfruttando un utensile multiuso con lama circolare tipo dremelUn utensile multiuso del genere torna utile non solo per tagliare il vaso a nostro piacimento ma anche per levigare i bordi o creare degli scalini in terracotta come mostrato nella figura in basso a destra.

riciclare vasi terracotta

Per quanto riguarda i complementi d’arredo in miniatura, potete riciclare quelli che usate per il presepe del periodo natalizio oppure realizzare da soli una piccola carriola o ancora meglio, una casetta per gli uccellini posta su uno spiedino alimentare colorato.

Riciclare vasi di terracotta, come procedere

Se dovete rompere un vaso di coccio integro, stendetelo su un piano da lavoro e poi disegnate con la matita il taglio. Il vaso da rompere è quello dal diametro maggiore.

Tagliate il vaso

Sfruttate l’utensile multiuso con la lama rotante per tagliare la sezione desiderata. In questa fase, proteggete gli occhi da eventuali schegge indossando una mascherina.

Il taglio del vaso dovrà partire dall’alto e arrivare fino al margine inferiore per regalarvi un’ampia apertura con un po’ di bordo in basso.

Inserite il vaso integro all’interno del vaso rotto

Sul foro di scolo, posizionate un pezzo di coccio rotto per ostacolare la fuoriuscita del terriccio. Iniziate a riempire i pochi cm di fondo con il terriccio e poggiate all’interno del vaso il vaso più piccolo ancora integro. Il vaso integro va spostato tutto sul lato destro così da lasciare spazio alla muschio e alla scalinata da mettere sul lato sinistro.

Realizzate la scalinata

Con l’utensile multiuso, tagliate i pezzi di coccio rimasti al fine di creare gli scalini della vostra scalinata. Riempite il vaso rotto alternando uno scalino a una manciata di terriccio. Proseguite fino ad arrivare al margine superiore del vaso integro.

Riempite con il terriccio anche il secondo vaso (integro). A questo punto non vi resta che arredare il mini-giardino con piante, sassolini e piccoli complementi decorativi.

Disponete le piante e le decorazioni

Questa fase è quella che lascia più spazio alla vostra creatività. Interrate le piante mettendo quelle più alte sul retro e quelle più piccole in primo piano, nei pressi del margine anteriore del vaso.

Quale piante usare?
Le piantine di semprevivo  (della famiglia delle Crassulaceae) sono ideali per riempire gli spazi meno ampi del vostro mini-giardino. Possono essere piantumate tra un gradino e l’altro o negli spazi lasciati liberi dal muschio. Le piante che necessitano di più spazio vanno messe a dimora nel terriccio del vaso integro. Tutti gli spazi vuoti lasciati dalle piante e dal muschio, possono essere riempiti con ciottoli bianchi o sassolini colorati.

Pubblicato da Anna De Simone