Rasoio di Occam: spiegazione semplice

Rasoio di Occam

Il rasoio di Occam non ferisce, anzi, ci può semplificare la vita liberandoci da inutili ragionamenti in cui spesso ci possiamo trovare incastrati volendo vagliare tutte le possibili ipotesi per timore di sbagliare. E’ utile sia nel mondo del lavoro, che nella gestione dei rapporti familiari e sociali. Il rasoio di Occam ci suggerisce di “eliminare con tagli di lama” tutte le strade più complicate e imboccare quella più immediata e plausibile. Per approssimazioni successive, eliminiamo tutte le varianti complicate, a volte perverse, che il nostro cervello può inventare in momenti di panico o perfezionismo, e scegliamo la via più logica che, molto spesso, è anche quella più efficace e realista.



Rasoio di Occam

Questo principio è alla base del pensiero scientifico moderno e, detto in parole semplici, come appunto piacerebbe a Occam, suggerisce che è inutile formulare più ipotesi di quelle che necessarie quando ci si trova a cercare una spiegazione per un dato fenomeno. Molto spesso le ipotesi iniziali sono più che sufficienti da vagliare senza troppo starne ad inventare di altre.

In latino si chiama “Novacula Occami” questo principio metodologico che ha un pragmatismo molto moderno ma che risale al XIV secolo, lo dobbiamo al filosofo e frate francescano inglese William of Ockham, in italiano Guglielmo di Occam.

Rasoio di Occam: spiegazione semplice

Oggi può sembrare banale sentire questo principio metodologico, oggi che si ragiona sempre più velocemente, ma quando è stato formulato ha segnato un cambio di passo importante. Accadeva che ci si perdesse nel dimostrare delle teorie, perdendo di vista lo scopo catturati dalla voglia di formulare delle varianti di ogni tipo. Ciascuno voleva sviluppare la sua ipotesi, con un pizzico di voglia di protagonismo, e non si arrivava mai ad una ipotesi plausibile o ad una conclusione di ragionamento.

Ecco perché il Rasoio di Occam è stato decisivo. Anche oggi evita la postulazione di entità inutili spingendo tutti a partire da ciò che è già stato dimostrato per arrivare tramite semplici deduzioni alla conclusione. Possiamo immaginare cosa sarebbe oggi l’Elettromagnetismo con tutte le sue leggi, senza il tocco del Rasoio? E l’Archeoastronomia?

Rasoio di Occam

Rasoio di Occam: medicina

Nei testi di medicina viene spesso citato il Rasoio di Occam come metodo per procedere anche quando si vuole effettuare una diagnosi. Questo non vuole dire evitare di fare le dovute analisi, di effettuare i doverosi approfondimenti, e così via, ma significa che sono importanti anche i tempi di azione e il non perdersi per strada mentre si ragiona su tutte le possibili spiegazioni.

Non vuol dire accontentarsi della più banale ma scegliere quella che appare ragionevolmente vera senza ricercare un’inutile complicazione solo per il gusto di dire che si è stati premurosi o per timore di prendere una decisione.

Dal punto di vista filosofico il Rasoio di Occam aggiunge poco al principio di semplicità, già ben anche in periodo medievale, ma va a rafforzare l’idea sostenendo, attraverso il pensiero di Occam stesso, che se il mondo è stato creato da Dio solo sulla base della volontà, devono sparire tutti i concetti relativi a regole e leggi, come quello di sostanza o di legge naturale.

Rasoio di Occam

Rasoio di Occam: aforismi

Ritroviamo la tesi del Rasoio di Occam in molte frasi che suonano come aforismi e come tali possiamo utilizzarli noi stessi ora. Eccone alcuni esempi:

“A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire”
“Non moltiplicare gli elementi più del necessario”
“Non considerare la pluralità se non è necessario”
“È inutile fare con più ciò che si può fare con meno”

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 9 aprile 2018