Prodotti naturali per la pulizia della casa

Pulizia casa

Nei prodotti per l’igiene e la pulizia della casa si nasconde un micidiale arsenale chimico. Sostituire una parte di questi prodotti con sostanze più semplici e naturali è un bene per la nostra salute e anche per l’ambiente che ci circonda.

Il problema ovviamente non è la chimica, che di per sé non è né cattiva né buona, ma l’uso che ne viene fatto. I prodotti chimici di sintesi per la pulizia di casa, soprattutto i più aggressivi, sono spesso progettati per raggiungere il risultato in breve tempo, al prezzo però di una certa tossicità per le persone e per l’ambiente.

Con i rimedi naturali per la pulizia di casa, che qualcuno chiama alternativi ma che in realtà sono i veri tradizionali (la chimica di sintesi è arrivata dopo) si raggiunge lo stesso risultato ma serve più tempo come ingrediente necessario in sinergia con il prodotto. In compenso però non hanno le controindicazioni dei corrispondenti chimici sintetici.

I prodotti chimici per che usiamo in casa possono essere raggruppati in quattro categorie principali, il che aiuta a tenerli sotto osservazione e a cercarne di volta in volta i corrispondenti alternativi naturali. Ci sono:

  • detersivi e prodotti specifici per l’igiene e la pulizia della casa;
  • insetticidi contro scarafaggi, zanzare e formiche;
  • prodotti per la manutenzione e il bricolage;
  • prodotti per le piante e il giardinaggio;
  • prodotti per l’igiene personale e cosmetici.

Per ciascuna di queste categorie esistono sostanze e prodotti naturali che svolgono la stessa funzione dei prodotti sintetici, ottengono lo stesso risultato pulente e non fanno male. Pulire casa diventerà anche meno fastidioso, soprattutto perché non ci sarà più il rischio di avvelenarsi.

Qualche esempio? Come anticalcare si può usare del semplice aceto: l’unica differenza è che andrà lasciato a contatto parecchie ore con le superfici da pulire e non potrà essere attivo all’istante come i detersivi corrosivi caustici. Per sgorgare un lavandino si può ricorrere alla buona vecchia ventosa, oppure gettare acqua bollente nello scarico dopo aver versato mezzo chilo di sale grosso.

I nostri consigli per una pulizia green della casa li trovate qui: Pulizie di primavera: come farle senza avvelenarsi

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 agosto 2014