Pittura al naturale, dalle vernici ai bagni di colore

pittura al naturale

La pittura al naturale consente di tinteggiare stoffe, pareti, tele e superfici senza inquinare l’ambiente. La pittura al natura è a basso impatto ambientale, realizzata senza l’impiego di sostanze tossiche nocive, oltre per l’ambiente, anche per la salute dell’uomo.

Una vernice naturale può essere prodotta con il fai da te, sia quando si parla di tinteggiare delle stoffe, sia quando parliamo di vernici per dipingere le pareti di casa. Chi non ama il fai da te può trovare pitture naturali presso rivenditori specializzati: sono diversi i marchi che propongono pittura al naturale che rispetta l’ambiente in tutte le fasi del suo ciclo di vita, dalla posa fino alla redaci con materie prime naturali e una filiera produttiva a basso impatto ambientale.

La pittura al naturale, come premesso, può essere realizzata con il fai da te. Parliamo di pitture per tinteggiare stoffe o vernici per pitturare pareti e tele. Per verniciare casa è possibile realizzare con il fai da te pitture naturali a base di calce e colorate grazie all’aggiunta di diversi pigmenti. Per questo scopo vi rimandiamo all’articolo Come preparare pitture Naturali. Oltre alla pittura naturale a base di calce è possibile auto-produrre vernivi a base di argilla; in ogni caso, è sempre consigliato effettuare una prova con piccole quantità di vernice.

Per tinteggiare stoffe è possibile cimentarsi nella preparazione di bagni di colore a partire da colori vegetali ricavati da germogli, fiori e piante. Per esempio, con 400 grammi di germogli freschi di ginestra è possibile preparare un bagno di colore per una grande tenda. Per questo scopo vi rimandiamo all’articolo “Tinture naturali, colorare con la natura“.

In commercio esistono diversi tipi di pittura al naturale. I vantaggi delle vernici naturali, oltre alla già citata sostenibilità ambientale, sono riscontrabili in diversi fattori:

  • le vernici naturali sono inodore
  • le vernici naturali non contengono sostanze volatili nocive e tossiche
  • le vernici naturali favoriscono la traspirazione del materiale trattato
  • in alcuni casi, le vernici naturali, assorbono le polveri sottili

Quando vogliamo comprare una vernice naturale, dobbiamo assicurarci del marchio di qualità ecologica Ecolabel, imposto dall’Unione Europea. Al momento dell’acquisto leggete attentamente l’etichetta così da essere certi di investire nella qualità di una buona vernice naturale.

Tra i marchi più importanti di vernici naturali citiamo la britannica Ecos, l’italiana Solas e la Durga che impiega materie prime vegetali e rinnovabili.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 marzo 2014