Piste ciclabili, le migliori d’Italia

Napoli, Roma, Torino, Bolzano… In Italia, quali sono le città più ciclabili? Vi abbiamo già parlato delle piste ciclabili di Milano e delle mappe per biciclette che vi mostrano tutti i sentieri e le piste ciclabili d’Italia e d’Europa mediante un navigatore GPS per bici. Oggi faremo una panoramica sulle piste ciclabili nelle città italiane, se siete dei ciclisti, una vacanza nei centri urbani più amici della bicicletta è quasi d’obbligo.

La città più amica della bicicletta si trova in Alto Adige, è Bolzano che, in Italia, si distingue per la nascita della certificazione KlimaHaus, per le rinnovabili e per l’alta densità di piste ciclabili. Al secondo posto del podio troviamo la città di Mestre che ha registrato il 20% degli spostamenti a borto di una bici e il 55% con mezzi sostenibili. Inoltre nella città di Mestre sono presenti servizi di Corriere espresso in bicicletta. Nel centro di Bolzano, il 29% degli spostamenti avviene sui pedali di una bicicletta e il 66% della mobilità della città altoatesina è sostenibile: i cittadini preferiscono muoversi con i mezzi pubblici o con mezzi non inquinanti.

Nel dossier si legge un’ottima critica per quanto riguarda i centri cittadini del Nord-Est d’Italia e dell’Emilia Romagna ma se Bolzano e Mestre sono le città più ciclabili, quali sono quelle le nemiche della bicicletta? La Capitale registra una percentuale di spsotamenti a bordo bici pari allo zero per cento! Sembra che siano proprio le grandi metropoli a non valorizzare al massimo la possibilità di viaggiare attraverso le piste ciclabili. Milano è ferma al 4%, Torino al 2% e Napoli all’1%.

Questi dati allarmanti fanno nascere la necessità di allestire campagne informative sulle molteplici possibilità offerte dalle due ruote -senza motore!-. Come Roma, anche Genova e Palermo fanno registrare una percentuali di spostamenti in bicicletta pari allo zero per cento. Molto meglio va Padova, al terzo posto del podio con il suo 17%, Verona al 9% e Firenze con il 7%.

Tale classifica è stata resa pubblica dal dossier Fiab, Legambiente e Città in bici, dossier presentato recentemente a Bologna. I parametri presi in considerazione non riguardano unicamente la densità delle piste ciclabili ma abbracciano anche l’organizzazione mediante l’analisi della qualità dei servizi offerti, promozione della “ciclabilità”, rispetto per i ciclisti e cultura allo spostamento pulito sulle due ruote.

GUARDA LE FOTO DELLE BICICLETTE PIEGHEVOLI FIAT E ALTRE

Pubblicato da Anna De Simone il 11 marzo 2012