Pista atletica leggera: dimensioni, materiali e discipline

pista atletica leggera pista materiali dimensioni discipline

Ai vostri posti… prooonti… PUM! Questo è quello che sentono tantissimi ragazzi, dopo mesi di sacrifici ad allenarsi con passione e determinazione, nel momento del confronto in gara su una pista di atletica.

Ma come è fatta una pista di atletica e quali sono le sue dimensioni? E soprattutto, quali sono le discipline dell’atletica leggera che possono essere praticate?

In questo articolo troverete le risposte a queste domande e inizierete a conoscere le discipline dell’atletica leggera.



Pista atletica: lunghezza e dimensioni

Quanto è lunga una pista di atletica e quali sono le sue dimensioni?

Domanda legittima per chi volesse iniziare a correre in pista!

La pista di atletica leggera è lunga 400 m e possiede una forma ellittica, il numero di corsie varia dalle 6 alle 10 (per i meeting internazionali c’è l’obbligo delle 8 corsie minimo).

Il cordolo affianco alla prima corsia deve essere alto almeno 5 cm e può essere omesso nei due rettilinei sostituendolo con una linea bianca.

Le corsie di una pista di atletica hanno tutte una larghezza di 1,22 m e la direzione di marcia è in senso antiorario.

Materiale pista atletica: tartan

Il materiale di tutte le piste di atletica omologate per le gare è il tartan, un materiale sintetico a base di poliuretano.

Il tartan è un ottimo materiale per le piste di atletica perché permette anche in condizioni meteorologiche sfavorevoli di limitare l’impatto negativo sulla prestazione dell’atleta.

Il tartan migliora la prestazione dell’atleta rispetto a una superficie come il cemento o lo sterrato grazie alla sua elasticità che permette al piede di rimbalzare con facilità. Per raggiungere questo obiettivo è molto importante che il tartan non sia ne troppo duro ne troppo morbido.

Per la conservazione della pista in tartan è spesso vietato l’utilizzo di scarpe chiodate con chiodo maggiore di 9 mm.

Pista atletica leggera outdoor

In Italia le piste di atletica leggera outdoor sono gli impianti più comuni, il numero di corsie varia da 6 a 10.

Le discipline praticabili in una pista di atletica outdoor si suddividono in velocità, ostacoli, mezzofondo, lanci, salti e prove multiple.

  • Velocità

Le gare praticate sono i 100, 200 e 400 m e le partenze avvengono dai blocchi.

Nei  100 m la partenza è allineata mentre non avviene sui 200 m e 400 m per garantire a tutti di percorrere la stessa distanza.

  • Ostacoli

Gli ostacoli sono una gara presente solo a livello open, ovvero all’aperto e le discipline percorribili sono i 110 m (100 per le donne) e i 400 m.

L’altezza massima raggiungibile dagli ostacoli per gli uomini è di 106, 7 cm mentre per le donne 84 cm.

Durante le gare di ostacoli è fondamentale cercare di saltare il meno in alto possibile manteneno la corsa anche se per chi di voi dovesse dilettarsi da poco con la disciplina questo potrebbe risultare molto difficile.

  • Mezzofondo

Il mezzofondo è certamente una delle discipline più stancanti su una pista di atletica e si articola in 800, 1500, 3000, 3000 siepi, 5000 e 10000 m.

Queste discipline richiedono per lo più una gran capacità aerobica ad eccezione degli 800 e 1500 m che richiedono anche un dispendio lattacido.

  • Prove multiple

In atletica leggera le prove multiple si classificano in Decathlon, Eptathlon e Pentathlon.

Il Decathlon è una gara si maschile che femminile e si disputa in due giornate differenti.

Nella prima giornata si svolgono i 100 m piani, salto in lungo, getto del peso, salto in alto e 400 m piani.

Nella seconda giornata sono svolti i 110 m ostacoli, lancio del disco, salto con l’asta, lancio del giavellotto e 1500 m piani.

A ogni prova è assegnato un punteggio e chi alla fine ha il punteggio sommato più alto è il vincitore.

L’eptathlon a livello outdoor è svolto solamente dalle donne, nella prima giornata vengono svolti i 100 m ostacoli, salto in alto, getto del peso, e i 200 m piani.

Nella seconda giornata si svolgono il salto in lungo, il lancio del giavellotto e gli 800 m piani.

Pista atletica indoor

Purtroppo in Italia le piste di atletica indoor sono davvero molto poche, nella maggior parte dei casi si tratta d’impianti con un solo rettilineo utile per svolgere elle gare sui 60 m.

Per trovare delle piste di atletica indoor complete bisogna infatti andare obbligatoriamente al Palaindoor di Padova o al Banca Marche Palas di Ancona.

Decisamente migliore è la situazione in Francia dove sono disponibili ben 17 piste di atletica indoor complete.

La lunghezza della pista di atletica indoor è l’esatta metà di quella outdoor, ovvero 200 m e le corsie sono sopraelevate in curva.

Il numero di corsie varia tra 6 e 8 e il rettilineo permette di fare gare di 60 m e non 100 m.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo correlato: VO2max e Test di Cooper: cosa sono e a cosa servono

Pubblicato da Matteo Di Felice il 11 Aprile 2019