Piante per la casa al mare

piante per la casa al mare

Piante per la casa al mare: quali piante coltivare nella casa al mare? Ecco l’elenco delle piante resistenti alla salsedine, alla brezza marina e al sole.


Quali sono le piante resistenti al mare da installare in prossimità di una baia? 
Niente paura, di specie che si adattano ai climi mediterranei e resistenti alla salsedine, ce ne sono tantissime! Avete solo l’imbarazzo della scelta.

L’unico inconveniente è lo sviluppo: le piante resistenti al mare sono rustiche e non necessitano di molte cure, ma solo quando avranno raggiunto lo sviluppo ottimale, per i primi anni di vita, in generale, le piante per la casa al mare, avranno bisogno di concimazioni puntuali e potature per impostare la forma di allevamento.

Le piante resistenti alla salsedine, al mare e perfette per la coltivazione nella casa al mare, sono dette “piante alofite”, crescono bene in terreni salini, non temono la salsedine ne’ la scarsa presenza d’acqua. Nell’elenco che segue segnaleremo delle piante alofite propriamente dette e altre piante caratterizzate da un elevato livello di rusticità, quindi resistenti alle condizioni più disparate.

Piante per la casa al mare, un breve elenco

Lagunaria patersonii

Le specie del genere Lagunaria patersonii sono piante esotiche sempreverdi che, in estate, fioriscono con fiori a 5 petali e dai colori sfumati che tendono a sbiancare una volta appassiti. Queste piante necessitano cure solo nei primi tre anni di vita: con clima mediterraneo, una volta raggiunto il quarto anno di vita, sono perfettamente autosufficienti e non necessitano più di alcuna cura. Resistenti alla salsedine.

Oleandro

Una pianta molto rustica e ben nota qui in Italia. E’ resistente alla salsedine e al sole. Si adatta bene a diversi tipi di suoli e non necessita di particolari cure.

Bouganvillea

La pianta classica per rivestire pannelli grigliati, ringhiere o il cancello d’ingresso. Questa pianta rampicante ha un portamento arbustivo, riesce a resistere alla salsedine e può essere posizionata lungo cancellate nei pressi del mare.

Myrtus communis 

Il mirto è molto apprezzato per il luquore che si ricava dalle sue bacche. Durante il periodo estivo necessita di un terreno costantemente umido. Cresce bene in località marittime e può essere annoverata tra le piante da coltivare nella casa al mare.

Polygala Myrtifolia 

La poligala è una pianta rustica che cresce bene in posizione soleggiate, non teme il sole ne’ il calore estivo. Sopporta bene la siccità e la salsedine. Al contrario, odia i terreni pesanti e umidi perché è facile ai marciumi radicali. Va irrigata con discrezione anche in estate: si innaffia solo quando il terreno è completamente asciutto.

Sarcocornia fruticosa e altre alifite

E’ una pianta alofita propriamente detta, può essere coltivata in riva al mare. Si tratta di una pianta legnosa che non presenta un elevato valore estetico ma può crescere bene in spiaggia!

Altre piante alofite che possono portare un po’ di vegetazione in riva al mare, sono la Crithmum maritimum, meglio conosciuto come finocchio di mare, il limonio comune (Salsola Soda, Barba dei Fiori), la cakile maritima e la suaeda vera… trattandosi di piante arbustive, possono essere coltivate nella casa al mare se questa presenta un giardino in spiaggia.

Tutte le piante alofite, crescono bene sulla spiaggia anche se non apportano un grosso valore estetico, con i giusti accorgimenti possono creare angoli verdi molto simpatici. Queste piante si prestano bene per la realizzazione di giardini rocciosi in riva al mare, dove il substrato di coltivazione è altamente inquinato dalla sabbia e dalla salsedine. La Cineraria maritima presenta dei graziosi fiorellini gialli a forma di ombrello ma la vegetazione non è lussureggiante.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 giugno 2016