Pesciolini d’argento, rimedi naturali

pesciolini d'argento

I pesciolini d’argento, il cui nome scientifico è Lepisma saccharina, sono tutt’altro che piacevoli e graziosi, come potrebbe far supporre il nome. Si tratta di insetti molto piccoli che si si annidano nelle abitazioni, prediligendo i climi piuttosto umidi: l’intera cucina, il mobile sotto il lavello, il bagno, la base dei frigoriferi. Si nutrono di tutto ciò che contiene amido e quindi zucchero; possono insidiarsi nei nostri armadi, rovinare libri o addirittura vecchi dischi, distruggere la carta da parati. Per eliminare i pesciolini d’argento esistono pesticidi specifici. Tuttavia poichè questi insetti si insediano nell’ambiente domestico, è preferibile ricorrere ai rimedi naturali; usare pesticidi in casa non è mai un bene, soprattutto quando ci sono bambini o animali domestici!

Pesciolini d’argento, prevenzione
Per scongiurare la presenza di questi insetti è necessario contrastare l’umidità: i pesciolini d’argento amano gli ambienti umidi, al contrario, un ambiente secco e asciutto li porterà ad allontanarsi.

Pesciolini d’argento, repellenti naturali
Ci sono diversi repellenti naturali efficaci nel debellare i pesciolini d’argento e allontanarli dal vostro spazio-vita. Un rimedio naturale consiste nell’impiego di alcuni estratti naturali come le gocce di olio essenziale di alloro, menta piperita, citronella, lavanda e ginkgo biloba. Per l’applicazione basta diluire 20 gocce di olio essenziale in un diffusore a spruzzo (di quelli da spiaggia) e nebulizzate la superficie da debellare.

Pesciolini d’argento, repellenti fai da te
In alternativa agli oli essenziali, potete ricorrere a foglie e fiori delle piante sopra citate (lavanda, ginkgo biloba, menta piperita, citronella e alloro) e preparare un potpourri da posizionare in armadi e altri angoli della casa. Non serve mescolare tutte le varietà vegetali descritte: per esempio, per debellare i pesciolini d’argento dalla libreria, potete mettere delle foglie di alloro tra i libri e ricordarvi di cambiarle ogni 3 mesi così come per debellare i pesciolini d’argento dai mobili potete inserire in un sacchetto, le infiorescenze della lavanda mescolate alle foglie di ginkgo biloba. Anche in questo caso dovete cambiare le foglie vecchie con delle nuove dopo 3-5 mesi.

Se non amate il fai da te, in commercio esistono pesticidi con estratti naturali; ma non lasciatevi tentare dall’efficacia dei pesticidi chimici. Ricordate che nonostante il loro aspetto, i pesciolini d’argento non sono nocivi per la salute, i pesticidi si!

Ti potrebbe interessare anche Pesciolini d’argento: come eliminarli, con ulteriori consigli su come agire se ce li troviamo “tra i piedi”.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 maggio 2014