Perché riciclare la carta?

perché riciclare carta

Perché riciclare la carta? Il riciclo della carta è importante per diversi motivi che possono essere sintetizzati in due concetti fondamentali:
-più carta riusciamo a riciclare, meno alberi saranno abbattuti
-con il riciclo della carta si consumano meno risorse sia in termini economici, sia in termini energetici.

La carta è biodegradabile e il suo smaltimento non danneggia l’ambiente… allora perché è importante riciclare la carta?

Il riciclo della carta non è dettato dall’impatto ambientale della carta come rifiuto. Il riciclo della carta è reso necessario dalla filiera produttiva legata alla trasformazione della materia prima, la cellulosa.

Per la produzione di una tonnellata di carta dalla cellulosa vergine, vengono abbattuti 15 anni e durante il processo di lavorazione della cellulosa si consumano 440 mila litri d’acqua e un quantitativo energetico pari a 7.600 kW di elettricità. Con il riciclo della carta i costi ambientali (ed economici) sono di gran lunga più contenuti.

Con il riciclo della carta, in primis si evita di estrarre nuova cellulosa e in più, l’energia della lavorazione si riduce di circa due terzi e la quantità d’acqua richiesta nel processo di riciclaggio è pari a soli 1.800 litri. Riciclare la carta consente di dimezzare le emissioni di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera rispetto a quelle risultanti dalla produzione di carta a partire dalle fibre di legno.

Altra risposta utile alla domanda “perché riciclare la carta?” coinvolge la produzione di nuovi materiali. Mediante il recupero di carta, cartone, cartoncini e confezioni in cartone per bevande, si può avviare un processo di riciclo grazie al quale si possono produrre materiali come la cartafrutta, la cartalatte e l’ecoallene. Si tratta di materiali molto utili in ambito industriale. La cartafrutta consiste in una carta riciclata molto resistente che si usa per produrre articoli di cancelleria, pubblicazioni editoriali, sacchetti di carta… La cartalatte è ottenuti dal riciclo dei cartoni del latte ed è impiegata per la produzione industriale di pubblicazioni editoriali, stampati di ogni genere e altri cartonati resistenti. L’ecoallene è un materiale elaborato particolarmente interessante, più che carta, si è diffuso per la sua somiglianza alla plastica: si ricava dal polietilene e dall’alluminio dei cartoni poliaccoppiati, usato per l’edilizia, per la produzione di articoli promozionali e bigiotteria, oltre a largo impiego per la produzione di articoli da ufficio.

In Italia carta e cartone rappresentano circa il 30 per cento del totale dei rifiuti e sono una risorsa perchè possono essere utilizzati per produrre carta riciclata. E’‚ sufficiente recuperare una tonnellata di materiale cellulosico per salvare 3 alberi alti 20 metri, riducendo impatto ambientale e risparmiando risorse preziose per l’ambiente.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 febbraio 2014