Pastinaca sativa, proprietà e virtù

pastinaca proprietà

La pastinaca sativa è un alimento antico, tuttavia poco conosciuto. In Italia, un tempo, la pastinaca era diffusa quanto la patata ma proprio l’arrivo di questo tubero è andato via via a soppiantare il consumo e la coltivazione della pastinaca.

Eppure la pastinaca sativa è un alimento molto interessante sia per il suo sapore sia, e soprattutto, per le sue proprietà nutrizionali e benefiche.


Per sfruttare al meglio le virtù della pastinaca sativa puoi organizzare una piccola coltivazione nell’orto domestico o sul terrazzo di casa. Coltivare la pastinaca sativa è semplice e grazie a questa pratica potrai riportare in tavola un antico sapore dimenticato da tempo. Puoi trovare tutte le informazioni sulla coltivazione e le ricette a base di pastinaca sativa nell’articolo Come coltivare e cucinare la pastinaca.

Le proprietà nutrizionali della pastinaca sativa

La pastinaca è solitamente consumata cotta anche se può essere mangiata cruda. Grazie alle sue proprietà nutrizionali può essere considerato un ottimo alimento: è caratterizzata da un alto contenuto di vitamine e sali minerali, in particolare di potassio. Il suo consumo è particolarmente indicato per chi soffre di ipertensione arteriosa.

100 grammi di pastinaca hanno un apporto calorico di 75 calorie, la gran parte delle varietà di pastinaca sono composte per circa l’80% di aqua, 5% di carboidrati, 1% di proteine, 5% di fibre e solo lo 0,3% di grassi.

pastinaca sativa

Proprietà nutrizionali della pastinaca sativa 

Le informazioni riportate si riferiscono a 100 grammi di prodotto crudo. La tabella nutrizionale della pastinaca sativa che riporto qui in basso ha visto come fonte l’autorevole Nutrient Database dell’USDA.

  • Calorie: 75 kcal
  • Carboidrati: 18 g
  • Grassi: 0,2 g
  • Proteine: 1,2 g
  • Vitamine:
    – 0,09 mg di vitamina B1
    – 0,05 mg di vitamina B2
    – 0,7 mg di vitamina B3
    – 0,6 mg di vitamina B5
    – 0,09 mg di vitamina B6
    – 67 mcg di vitamina B9
    – 17 mg di vitamina C
    – 22,5 mcg di vitamina K
  • Sali minerali:
    – 36 mg di calcio
    – 0,59 mg di Ferro
    – 29 mg di Magnesio
    – 0,56 mg di Manganese
    – 71 mg di Fosforo
    – 375 mg di Potassio
    – 10 mg di Sodio
    – 0,59 mg di Zinco
  • Acqua: 79,53 g

L’alto contenuto di vitamina C si perde con la cottura, quindi ti consiglio di consumare la pastinaca sativa anche cruda. Molte delle vitamine del gruppo B restano intatte anche nell’alimento cotto.

Per sfruttare al meglio le proprietà nutrizionali e benefiche della pastinaca sativa ti consiglio di cuocerla intera oppure di pelarla molto finemente: la gran parte dei micronutrienti è contenuta proprio nei pressi della “pelle”.

Le proprietà benefiche e virtù della pastinaca sativa

Per il suo alto contenuto di micronutrienti la pastinaca sativa può essere considerata un integratore naturale di sali minerali e vitamine. Il consumo di pastinaca sativa può apportare molteplici benefici per la salute.

La pastinaca sativa è ricca di sostanze antiossidanti come il falcarinolo, il falcarindiolo, panaxudiolo e metil-falcarindiolo; si tratta di molecole che svolgono una buona azione anti-infiammatoria, hanno proprietà anti-fungine e sono considerate sostanze dall’azione anti-cancro.

Le fibre contenute nella pastinaca sativa sono sia di tipo solubile sia insolubile e comprendono cellulosa, emicellulosa e lignina. Queste sostanze possono aiutare a prevenire la stitichezza e ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

La pastinaca sativa è un’ottima fonte di potassio, molto utile per chi soffre di ipertensione arteriosa.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 25 giugno 2015