Ossigeno attivo: cosa è

Ossigeno attivo

Ossigeno attivo, nelle creme per il viso come in altri prodotti che riguardano l’igiene. E’ un termine che possiamo sentire alla TV oppure leggere sulle etichette di qualche detergente o detersivo, ma perché si chiama così e a cosa serve questo “famoso” ossigeno attivo? E’ uno slogan, una trovata pubblicitaria, o esiste davvero? E come agisce, se è “attivo”?



Ossigeno attivo: cosa è

L’ossigeno attivo è un ingrediente di molti detersivi per bucato e ha una funzione principalmente di sbiancante. Spesso in un detersivo questo gas è legato ai perborati o ad altri elementi che in acqua si sciolgono. Quando ciò avviene, l’ossigeno si libera e diventa “attivo”, perché reagisce subito con le sostanze che compongono le macchie.

Di solito sono di caffè o pomodoro, o di altre simili sostanze che, reagendo con l’ossigeno attivo, vengono alterate e perdono colore. Questo accade anche perché a creare le macchie sono dei coloranti naturali in grado di donare elettroni, quindi riducenti, e se incontrano l’ossigeno che è un ossidante, cioè in grado di accettare elettroni, il meccanismo è perfetto. E le macchie se ne vanno.

 

Ossigeno attivo

Ossigeno attivo per piscine

L’ossigeno attivo può essere trattato anche per pulire le piscine, è una delle tante alternative al cloro che ha dei vantaggi e degli svantaggi, in certi casi può essere una opzione da considerate. Rispetto ad altre sostanze, come gli alogeni, l’ossigeno per le piscine è sicuramente più blando e di solito viene consigliato per le piscine ad uso domestico sempre però rispettando alla lettera le dosi consigliate.

Possiamo trovare ossigeno attivo in pastiglioni o in forma granulare, più di rado anche in forma liquida da dosare attraverso pompa dosatrice. Di buono ha che non puzza ed è di semplice utilizzo, è efficace contro le alghe e non forma nessun sotto-prodotto pericoloso, infatti è poco irritante per gli occhi e la pelle. Purtroppo richiede un buon impianto di circolazione della piscina e una filtrazione correttamente dimensionata, non costa poco.

Ossigeno attivo: dosaggio  

Quando acquistiamo dei prodotti per le piscine, essi hanno una frazione di ossigeno attivo che è molto controllata, per evitare che crei danni. Acquistandone in pastiglie, ne troviamo da 20gr, anche su Amazon, dobbiamo seguire le indicazioni per trattare l’acqua di spa e piscina in modo che pulisca ma non corroda e non irriti la pelle e gli occhi.

Ossigeno attivo

Ossigeno attivo: crema viso

Alcuni prodotti per il viso e per la pelle in generale, hanno al proprio interno dell’ossigeno attivo che fa respirare la cute, passa ai tessuti e li nutre di energia. In alcuni trattamenti estetici e in molte texture cosmetiche questo componente serve per migliorare lo stato del microcircolo e aiutare a combattere i radicali liberi in eccesso.
Il risultato di prodotti con ossigeno attivo è quello di una pelle giovane e tonica, con un ridotto stress ossidativo.

Ossigeno attivo

Ossigeno attivo: sbiancante

Non sulla pelle ma sui vestiti, l’ossigeno attivo ha un effetto sbiancante e anti-macchie, viene infatti usato come arma contro macchie particolarmente difficili da eliminare perché quando agisce decolora e rimuove lo sporco dai tessuti, cancella aloni e chiazze di caffè, vino ed erba.

Non va usato per forza sul bianco, da ottimi risultati anche su capi colorati ed è anche un elemento ecologico e biodegradabile. Si può inserire in lavatrice e la pulisce anche, si può applicare come pre-trattante, direttamente sui capi, e funziona anche in programmi a basse temperature.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 febbraio 2018