Nux Vomica in gocce: a cosa serve

nux vomica

Nux Vomica, un rimedio omeopatico con più ambiti di utilizzo che riesce ad essere efficace in caso di disturbi gastrici come anche in presenza di malesseri di altro tipo come il bruciore alla gola, un intasamento causato da catarro o la cistite. Questi sono solo alcuni esempi dell’ampia casistica abbracciata da una sostanza come la Nux Vomica, da conoscere, ma da assumere sempre dopo aver consultato uno specialista che valuti le dosi e la necessità di farne uno. Anche se è un rimedio omeopatico, ciò non significa che va preso a caso.



Nux Vomica: a cosa serve

Ricavato da semi di una pianta che, guardate caso, si chiama Noce Vomica, questa sostanza risulta utile per il sistema nervoso, il sonno ma anche per i reumatismi e per molte altre problematiche che possono essere più o meno gravi.

Nello specifico questo rimedio omeopatico viene ottenuto dalla tintura dei semi del frutto della pianta che abbiamo indicato: una volta essiccati, devono essere anche polverizzati e diluiti più e più volte. La lavorazione non è finita, va poi creata, con varie dinamizzazioni, la soluzione idroalcolica. E si hanno quindi le gocce, di Nux Vomica, o le pastiglie, se invece della soluzione di creano delle tavolette con la stessa sostanza.

La Noce Vomica, appartenente alla famiglia delle Loganiaceae, quindi la pianta della Nux Vomica, non cresce in Europa ma arriva dall’Asia subtropicale e oggi è coltivata soprattutto nello Sri Lanka, nell’Arcipelago Malese e nell’Australia settentrionale.

Nux Vomica: a cosa serve

Nux Vomica: omeopatia

Nel campo dell’omeopatia, questo rimedio è uno dei più versatili al contrario di molti altri che risultano invece mirati, da prendere solo in precise circostanze. Agendo sul sistema nervoso ma con pari efficacia anche sull’apparato gastrointestinale, ad esempio, la Nux Vomica può creare un po’ di confusione a che non è abituato ad utilizzare rimedi omeopatici.

In tal caso, attenzione a non spaventarsi nemmeno quando si legge che la pianta della Nove Vomica, Albero della Strictina, è velenosa e tossica. Una volta trattata, la sostanza che ne estraiamo, non ha nulla di pericoloso e mette il nostro corpo al contrario nelle condizioni di reagire, perché va a stimolarlo a seconda della situazione.

Nux Vomica: omeopatia

Nux Vomica: indicazioni

Il caso tipico in cui viene prescritta la Nux Vomica è quello delle persone con una propensione al nervosismo e soggette a spasmi causati da irritabilità e stress. Quei soggetti, quindi, esageratamente sensibili a suoni, rumori o odori, in modo fuori dall’ordinario, oppure quelle persone molto freddolose, che hanno mal di testa un giorno sì e uno no e con una soglia del dolore davvero molto bassa.

In media, ma senza generalizzare, si tratta di uomini o donne con un corpo magro, una dieta minimalista che comprende anche l’uso di eccitanti o è affiancata al vizio del fumo.

Con pazienti di questo tipo, la Nux Vomica non solo può essere il rimedio per far riattivare il sistema nervoso e quello gastrico, ma anche per creare benefici all’apparato muscolo scheletrico, respiratorio, urinario, ai genitali sia femminili, sia maschili. Uno dei primi effetti, e anche dei più apprezzati, è e resta quello che si nota sul sistema nervoso: con gocce o pastiglie di Nux Vomica prese nelle corrette dosi si può diventare più calmi, conquistando una maggiore capacità di concentrazione. Se si soffre anche di spasmi muscolari e viscerali, questo rimedio riesce a dare buoni risultati.

Nux Vomica: indicazioni

Nux Vomica: gocce

Una delle modalità con cui assumere questa sostanza sono le gocce, esistono diverse diluizioni inoltre, che noteremo indicate sulle confezioni con sigle come “30CH, 9CH, 5CH, ecc”. Proprio con lo specialista che ci segue, capiremo le modalità e le dosi di assunzione che fanno per noi, nel corso della giornata. Se evitiamo di disubbidire, non andiamo incontro a nessun problema di sorta, visto che come rimedio omeopatico questo non presenta delle controindicazioni.

Non ci resta quindi che rispettare i dosaggi consigliati e di attendere i benefici promessi con la precisazione di non utilizzare la Nux Vomica in gravidanza se non sotto controllo medico.

Nux Vomica: compresse

Se non abbiamo voglia o non troviamo le gocce di Nux Vomica, possiamo tranquillamente procurarci le compresse, comode da acquistare anche on line. Una confezione da 120, con 30C, costa 13 euro su Amazon, e si ha in casa un rimedio pratico per diverse occasioni di malessere.

Ricapitolando, sia in caso di problemi gastrici come bruciori di stomaco, difficoltà di digestione e reflusso gastroesofageo, sia per problemi intestinali o al fegato. Anche quando compaiono insonnia, mal di testa e tachicardia, le compresse tornano utili e lo stesso vale per sintomi come il mal di gola, il raffreddore e il catarro.
Sembra impossibile ma può essere prescritta la Nux Vomica perfino per lenire dolori muscolare come la sciatalgia e i crampi, oppure per i reumatismi, se non per la fastidiosissima cistite.

Nux Vomica: prezzo

Come accennato, il prezzo non è alto, anzi, e ciò vale sia che la si compri on line che in farmacia. Ci sono ad esempio delle palline della “Boiron” che on line in confezioni da 80, ciascuna da 4 grammi, costano 10 euro. Pur essendo “palline”, ricordiamo che non centrano con i semi da cui la Nux Vomica viene estratta. Quelli sono velenosi, contengono alcaloidi come la stricnina e la brucina, infatti, a tutti gli effetti molto tossici ed amari, ma anche i due principi farmacologicamente più attivi.
La stricnina, come alcuni forse ricordano, è un forte eccitante che, agendo sul sistema nervoso, può causare il blocco di particolari terminazioni nervose facendo venire degli spasmi. Facendo due conti, la dose mortale media per l’uomo è di 1 mg/kg, ben lontana da quella che prendiamo in gocce per stare sereni e senza nausea.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 14 giugno 2018