Mobili da giardino eco con il bambù

Un’alternativa green all’arredo del tuo giardino? Esiste in natura un materiale di gran lunga più resistente di qualsiasi essenza vegetale; la sua leggerezza è paragonabile all’alluminio ed è flessibile, adattabile, esteticamente variegato ed ecosostenibile.

Il bambù è un materiale robusto ed elastico, adatto alla creazione di mobili, anche per esterni se opportunamente trattati. Non abbatte nemmeno un albero! Nell’ultimo decennio il disboscamento incontrollato è diventato una seria minaccia per il nostro pianeta: le più importanti foreste mondiali sono in grave pericolo, ogni anno ne scompaiono milioni di ettari causando effetti catastrofici sugli equilibri della natura.

La caratteristica eccezionale del Bambù sta nel fatto che per produrne le fibre non viene abbattuto neanche un albero.
Il bambù è un prodotto sostenibile: cresce molto velocemente,parecchi centimetri al giorno.
Il suo taglio dunque non è dannoso: è possibile avere una pianta grande in poco tempo, circa tre anni.
In questo modo non vengono intaccati i grandi alberi secolari.

Come può essere utilizzato il bambù?
Il bambù si presta alla creazione di mobili per interni ed esterni: può essere utilizzato sia con le sue canne dalla forma particolare che magari laminato.
Il bambù può essere usato per ricoprire compensato per ottenere tavole uniformi e dal caratteristico colore chiaro. Con trattamenti green, come cere naturali e olii, si possono ottenere altre colorazioni, anche quelle più scure.

Nella sua versione semplice o laminata, il bambù viene fortemente oggi utilizzato per la creazione di bellissimi complementi d’arredo esterno, quali tavolini, sedie, sedie a dondolo, ecc ideali per arricchire il tuo giardino. Anche per le zone esterne della casa, possiamo creare una superficie di parquet di bambù. Il bambù è una risorsa unica, per consentirci di essere green nelle parti esterne della casa.

Foto | retestatic.it

Pubblicato da Anna De Simone il 4 agosto 2012