Melanzane in vaso, la guida

Melanzane in vaso

Coltivare le melanzane in vaso: guida alla coltivazione della melanzana in vaso. Varietà più adatte, melanzana bianca, tonda o lunga. Quando raccogliere le melanzane e le cure da impartire alle piante in via di sviluppo.


Coltivare le melanzane in vaso è possibile: le piante di melanzana possono essere sia decorative (ornamentali) sia produttive (possono darvi un buon raccolto).

Varietà di melanzane

Per la coltivazione della melanzana in vaso scegliete varietà dal ciclo lungo che raggiungono dimensioni elevate. Può sembrare un controsenso per la coltivazione in vaso, tuttavia, le varietà a ciclo lungo anche se sviluppano una vegetazione rigogliosa e occupano più spazio, potranno regalarvi diversi raccolti perché resteranno vive e produttive fino all’inizio dell’autunno.

Quando vi recate dal vivaio per acquistare piantine o semi di melanzana, vi chiederà il tipo di varietà desiderata. Esistono melanzane bianche, blu, tonde, lunghe, grandi o piccole. Le melanzane piccole sono più adatte alle conserve (da fare sott’olio o sott’aceto) ma vi sconsigliamo la coltivazione in vaso.

Tra le varietà di melanzana tonta segnaliamo la Violetta di Firenze che produce frutti grandi a polpa compatta e di colore viola chiaro. Mentre tra le varietà a ciclo lungo più classiche segnaliamo la melanzana Siciliana, con i tradizionali frutti allungati e dritti. La melanzana siciliana è lunga circa 20 cm, di colore molto scuro e si presta bene alla frittura o a tutte le ricette che richiedono pezzature regolari.

Coltivare melanzane in vaso

Le istruzioni su come coltivare la melanzana in vaso.

Dimensioni del vaso per la coltivazione della melanzana 

Il contenitore più adatto alla coltivazione della melanzana in vaso presenta una base quadrata e dimensioni di 40 x 40 cm, andrebbe bene anche un vaso 30 x 30 cm ma rischiereste di limitare lo sviluppo della vegetazione e quindi la produzione. Il vaso a sezione quadrata di queste dimensioni può ospitare una sola pianta di melanzana.

Se preferite, potete prendere un vaso rotondo dal diametro di 60 cm, in questo potete piantare due piante di melanzane poste alla distanza di 30 cm l’una dall’altra.

Sia se scegliete un vaso rotondo, sia se scegliete un vaso quadrato, la profondità dovrà essere sempre superiore ai 30 cm, nell’ideale dovrebbe essere 40 cm così da consentire uno sviluppo regolare dell’apparato radicale e permettere lo sgrondo dell’acqua d’irrigazione.

Preparazione del vaso per coltivare le melanzane in balcone 

La coltivazione in vaso è pratica e accessibile a tutti, anche a chi non ha un giardino! Vi consente di coltivare ortaggi e verdure in casa, in balcone o sulla terrazza.

Sul fondo del vaso ponete uno strato di drenaggio dato da 4 cm di sabbia o ghiaia. Sullo strato di ghiaia ponete un foglio di tessuto non tessuto che farà da separazione con il terriccio soprastante.

Il terriccio più idoneo si prepara mescolando, in parti uguali, terriccio universale con sabia a granulometria grossa. Aggiungete, fin dalla prima messa a dimora, del fertilizzante per piante da orto a lenta cessione.

Tra le varie proposte di mercato consiglio l’uso del concime in bastoncini a base di azoto (a lenta cessione). Su Amazon, tale concime è proposto al prezzo di 4,66 euro con spese di spedizione gratuite. Io lo uso non solo per le melanzane ma per la gran parte di piante verdi. Per tutte le informazioni ti rimando alla scheda del prodotto: concime in bastoncini a lenta cessione.

Come curare le melanzane in vaso: quando irrigare

La crescita della pianta deve essere sostenuta da periodiche irrigazioni: più si sviluppa la pianta e più avrà necessità di acqua. Aumentate la quantità e la frequenza d’irrigazione mano a mano che la pianta diventerà più grande.

Per avere piante forti e produttive, mantenete sempre fresco il terreno: in estate, le piante esposte al sole vanno irrigate tutte le sere.

Tutori e sostegni

Se la pianta è molto produttiva, il peso dei frutti tenderà ad abbatterla… niente paura! A questo punto della coltivazione potete aggiungere dei sostegni a forma di Y (rami di forcella) da fissare nel terreno del vaso.

Quando raccogliere le melanzana

Se la melanzana non viene raccolta in tempo, in breve tempo, diventerà amara e piena di semi. Le melanzane si raccolgono quando le bucce sono turgide, colorite e lucide. Hanno una consistenza elastica e non spugnosa (quando è spugnosa la melanzana è ormai troppo vecchia). All’interno la polpa non dovrebbe presentare semi sviluppati.

Se volete coltivare la melanzana a partire dal seme, ecco alcuni: come seminare la melanzana.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 dicembre 2016