Luna di Sangue: che cosa è, quando e dove vederla

Luna di Sangue

Luna di Sangue non è il titolo di una nuova serie TV e nemmeno il nome di un libro o di una band musicale, è un termine che sta ad indicare le Luna che da spettacolo. La Luna satellite che, come sapete, ogni tanto è protagonista di eclissi e non tutti non spettacolari come quello che ci stiamo preparando a vedere ora. L’appuntamento è tra il 27 e il 28 luglio, manca pochissimo, e anche chi arriva sempre in ritardo non si perderà the moon show perché dura parecchio, ve lo assicuro. Si tratta della eclissi lunare più lunga del secolo e la Luna tingerà la nostra notte di rosso. Siete pronti per ammirarla?



Luna di Sangue: fasi

Vediamo ciò che accade in modo da goderci il cielo notturno rosso con cognizione di cause e non come fosse l’effetto speciale di un film. Forse nemmeno ad Hollyhood avrebbero potuto fare di meglio. Il 27 luglio l’orbita della Luna attraverserà completamente la zona d’ombra terrestre a causa dell’allineamento con la Terra. Cosa vedremo?

Inizialmente ci sarà solo un oscuramento parziale come quello che siamo abituati a vedere nelle eclissi di luna parziali, con una zona di penombra, attorno alle 20.30 del 27, dopo circa un’ora il nostro satellite entrerà nella zona d’ombra ed avrà inizio l’eclissi totale. In questo momento l’oscuramento è totale perché l’allineamento è quasi perfetto.

Se volete sapere quando sarà più buio in assoluto in questa notte, degnatevi questo numero: 22. Perché la massima oscurità si raggiungerà alle 22:22 del 27/07, numeri da giocarsi al Lotto, volendo. Quando la Luna uscirà dall’ombra, l’eclissi totale terminerà e ciò avverrà attorno alle 00:19, ma ci sarà ancora un po’ di penombra come finale dello spettacolo. Il termine del tutto è previsto all’1 e 28 minuti.

Luna di Sangue: durata

Come avrete notato la durata è considerevole, di oltre 100 minuti, e non è un caso se gli scienziati e gli astronomi parlano della Luna di Sangue come dell’eclissi totale più lunga del secolo visto che l’intero fenomeno, dall’entrata all’uscita della Luna nell’ombra della Terra, durerà 3 ore e 55 minuti inteso come totale oscuramento, se si includono le fasi di oscuramento parziale dobbiamo considerare una durata di oltre 6 ore.

Tutto ciò avviene con Marte in opposizione per cui gli astronomi vedranno due “palle di fuoco”, la Luna e Marte. La Luna sarà rossa per effetto dell’ombra creata dall’eclissi totale, Marte sarà sé steso ma visibile il 31 luglio quando si troverà all’opposizione rispetto al Sole.

Tornando alla nostra Luna di Sangue del 27 / 28 luglio. Sembra che in Italia l’orario di osservazione vada dalle 19:14 del 27 luglio alle 01:28 del 28 luglio, stavolta siamo tra i Paesi fortunati, assieme a tutti quelli del continente europeo, avremo un posto in prima fila al contrario di ciò che è accaduto in altre eclissi lunari

La durata della nostra eclissi, di oltre 6 ore, è davvero un record e non capita tutti gli anni ma nemmeno tutti i decenni di vedere uno spettacolo del genere. Tanto per capirci, dopo il 28 agosto dovremo aspettare la notte tra il 6 e il 7 agosto del 2036 per vedere un simile fenomeno che durerà un tempo paragonabile, nel caso specifico si stima sarà 6 ore 12 minuti dall’inizio alla fine. L’eclissi del 6/7 agosto 2036 non avrà una totalità simile a quella del 25/26 giugno 2029, quando sarà di 102 minuti.

Luna di Sangue: storyborard dell’eclisse

I breve vi riassumo le fasi in modo che abbiate in mano una sorta di bigino per seguire la Luna di Sangue e capire perché accade ciò che accade. Primo contatto penombra alle 19:14, Primo contatto ombra alle 20:24, Inizio totalità alle 21:30, Massimo del buio alle 22:22, Fine totalità alle 23:13, Uscita dall’ombra alle 00:19, Uscita dalla Penombra alle 01:28.

Come conseguenza dell’eclisse il 27 ci sarà la Luna piena più piccola, una “mini Luna piena”. Così ci sembrerà, più piccola e anche più lenta che mai, perché siamo più lontani. Questo spiega anche l’esagerata durata dell’eclissi. La Luna di Sangue ci mette più tempo per muoversi lungo l’ombra della Terra rispetto ad una luna piena che si eclissa più vicina alla Terra.

Luna di Sangue

Luna di Sangue: dove vederla

La Luna di Sangue sarà visibile dalla maggior parte dell’Europa, dall’Asia, dall’Australia, dalla Nuova Zelanda e da parti dell’Africa e del Sud America . Non da tutte le parti si può osservare con le stesse modalità e con la stessa comodità. In Europa come in Africa sarà visibile dopo il tramonto del 27 luglio, nell’Est del Sud America dopo il tramonto il 27 luglio, in Nuova Zelanda poco prima dell’alba del 28 luglio.

Nella notte tra il 27 e il 28 luglio la Luna di Sangue va in scena anche in Asia e Australia mentre in Medio Oriente potranno osservare il fenomeno intorno alla mezzanotte del 27. In generale si consiglia di non fissare il cielo senza opportune protezioni per gli occhi anche se le eclissi di Luna totale non danno troppi problemi, sono quelle di Sole che sono inaffrontabili senza degli occhiali protettivi.

Luna di Sangue e il ciclo di Soros

Chi se ne intende un pochino di astronomia da che ad ogni eclissi lunare è assegnato un ciclo di Saros, ciascuno dura 18 anni. Questi cicli sono legati alle posizioni ricorrenti del sole, della Terra e della luna in quel periodo di tempo. L’eclissi in arrivo fa parte della serie 129, una serie da 71 eclissi che include anche quella totale lunare del 16 luglio 2000, la più lunga del XX secolo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 24 luglio 2018