Jet Lag, i migliori rimedi naturali

rimedi naturali jet lag

Jet lag: rimedi naturali, cause, sintomi, significato del termine e tutte le informazioni per affrontare al meglio il cambiamento di fuso orario.

Il jet lag (che si legge jet leg), spesso indicato come mal di fuso, è una condizione clinica che si verifica quando si viaggia per il mondo spostandosi tra due stati con fusi orari differenti.

Il termine jet lag può essere propriamente tradotto con “disritmia” o “discronia o ancora “disincronosi circadiana“. E’ il termine disincronosi circadiana a spiegarci a fondo la causa dei sintomi che caratterizzano il jet lag: il fenomeno si verifica a causa dell’alterazione dei normali ritmi circadiani. A scandire i ritmi sonno-veglia è la melatonina, è per questo che spesso, per contrastare il jet lag è somministrata melatonina mediante comprese sublinguali.

Jet Lag – Sintomi

sintomi più comuni del jet lag sono stanchezza, spossatezza, confusione, difficoltà nel concentrarsi e nel ripristinare il normale ciclo sonno-veglia. Tra i sintomi, quindi, è possibile annoverare l’insonnia e la sensazione persistente di essere assonnati.  L’elenco completo dei potenziali sintomi del jet leg sono:

  • emicrania
  • astenia (esaurimento fisico, eccessiva stanchezza) accompagnata da lentezza nei movimenti
  • difficoltà di pensiero
  • difficoltà nel fisiologico eloqui
  • sensazione di mancato ristoro al risveglio
  • movimenti automatici degli arti
  • lacrimazione eccessiva degli occhi
  • secchezza delle fauci

Le cause del jet lag sono da collegarsi alla carenza di sonno imputabile all’alterazione del cosiddetto orologio biologico in particolare al ciclo circadiano che regola la produzione di ormoni, neuromediatori e neurotrasmettitori quali dopamina, serotonia, acido gamma amminobutirrico, encefaline, endorfine… in questo scenario un ruolo cardine è svolto dalla melatonina, infatti la citeremo tra i principali rimedi naturali al jet lag.

Jet Lag – Rimedi naturali

La melatonina

Il ritmo circadiano è scandito da questa sostanza, prodotta naturalmente dall’epifisi, una ghiandola endocrina conosciuta anche come ghiandola pineale. L’assunzione di melatonina per combattere il jet lag è consigliata da molti esperti. Per maggiori informazioni vi rimando all’articolo melatonina, usi e benefici.

Per coadiuvare l’azione della melatonina è consigliato associarla alla passiflora o ad altre erbe dalle spiccate proprietà rilassanti.

Attenzione alle bevande!

Evitate bevande alcoliche ma anche sostanze dal potere vasocostrittore, vale a dire caffè, tè, coca-cola, energy drink… Prediligete tisane rilassanti o bevande a base di camomilla. Tra le erbe consigliate vi è la passiflora, un rimedio erboristico molto usato in fitoterapia.

Cercate di mantenervi ben idratati: l’idratazione vi aiuterà a combattere il senso di stanchezza. Per idratare il corpo, ricordate di bere i classici 8 bicchieri d’acqua, aggiungete qualche bicchiere in più per far fronte alle perdite idriche legate allo stress e all’attività motoria in vista dello scalo.

Oli essenziali e Aromaterapia 

Per eliminare i sintomi del jet lag, una volta a destinazione (o rientrati a casa), potete contare sul potere degli oli essenziali. Tra i rimedi naturali e alternativi si configura l’aromaterapia. Gli oli essenziali da usare sono quelli che innescano una sensazione di rilassamento, tra i migliori vi consigliamo l’olio essenziale di lavanda e l’olio essenziale di arancio dolce da diffondere in una stanza con poca luce.

Oltre ai diffusori d’aromi, impiegate gli oli essenziali per preparare unguenti dal potere rilassante e bagni sedativi. Gli unguenti potranno essere usati per un lungo massaggio rilassante, indicato a rilassare la muscolatura e liberare le tensioni, è il massaggio con le pietre calde.

Curate l’alimentazione

Durante il viaggio in aereo, evitate di mangiare cibi eccessivamente elaborati. Mantenetevi ben idratati e concedetevi un pasto leggero e bilanciato. Ingerite alimenti facili da digerire così da non affaticare ulteriormente il vostro organismo: evitate cibi fritti, dolciumi e alimenti ipercalorici.

Per piccole variazioni sul fuso orario

Se il vostro viaggio vi porterà avanti o indietro nel tempo solo di un paio d’ore, provate a variare le vostre abitudini del sonno anticipando o posticipando l’orario in cui andate a letto.

Emozioni positive

I sintomi del jet lag sono chiari! Per evitare la letargia, provate a fissarvi degli appuntamenti con attività ricreative nuove e stimolanti, preferibilmente all’aperto e che prevedano un tocco di attività motoria. Fate un grosso carico di entusiasmo ed emozioni positive: serotonina, adrenalina ed endorfine possono aiutarvi a combattere i sintomi del jetlag.

Un rimedio più naturale delle risposte ormonali indotte dai nostri carichi umorali non esiste!

Se vi è piaciuto questo articolo sui rimedi naturali al jet lag potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 29 ottobre 2015