Installare un tetto fotovoltaico, tutte le info

installare tetto fotovoltaico

Come installare un tetto fotovoltaico: prezzi, tecnologie disponibili e permessi da chiedere. Consigli per l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto.

Se il tetto della nostra abitazione è ben orientato e con uno spazio libero da ombre, può essere sfruttato per installare un impianto fotovoltaico.

Orientamento del tetto fotovoltaico

Installare un tetto fotovoltaico è fattibile quando è possibile impiantare i pannelli solari con orientamento a sud (orientamento ideale) oppure a sud-est o sud-ovest, e con un’inclinazione di 30-35°.

Tetto fotovoltaico, quanta superficie serve?

In linea generale, si può affermare che l’ingombro richiesto da un impianto fotovoltaico di 1 kWp è di circa 8 mq se parliamo di un tetto inclinato e 25 mq se s’intende procedere con l’installazione su un tetto piano.

Nel fare tutte le valutazioni, valutate il rendimento potenziale del vostro tetto fotovoltaico aiutandovi con atlanti e stime delle giornate di sole annue della vostra posizione geografica.

mappa fotovoltaica

Esistono poi diversi tipi di impianti fotovoltaici. Questi si differenziano in base al tipo di tetto e in base alla tecnologia (fotovoltaico integrato, tegole fotovoltaiche, coperture fotovoltaiche, pannelli da appoggio…)

Impianto fotovoltaico su tetto a falda, a farfalla o pianeggiante

In caso di tetti a falda, il tetto fotovoltaico viene installato nella facciata con maggior esposizione solare. In caso di tetti piani, è prassi comune distribuire geometricamente i pannelli solari su più file, opportunamente sollevate e disposte verso il sole così da massimizzare l’irraggiamento captato dai moduli. Discorso più complesso quando si parla di tetto fotovoltaico a farfalla.

In tutti i casi, l’energia pulita prodotta è tanto maggiore quanto più l’impianto gode di un’esposizione favorevole al sole.

Per massimizzare la captazione dell’irraggiamento solare si progettano e si realizzano sempre più moduli fotovoltaici con inseguitore solare cioè in grado di adattare l’inclinazione del pannello fotovoltaico in base all’inclinazione dei raggi solari durante il giorno e la stagione. L’inseguitore solare si può installare solo in caso di tetto pianeggiante, è da escludere con tetto a falda, a farfalla o in caso di fotovoltaico integrato.

Altra costante sta nella disposizione dei componenti che costituiscono un tetto fotovoltaico: solo il campo solare (i veri e propri moduli fotovoltaici) è posto esternamente sul tetto, mentre regolatore, inverter e accumulatori sono tipicamente impiantati in locali tecnici appositamente predisposti e connessi al contatore domestico.

Tetto solare integrato

In caso di particolari vincoli architettonici e/o paesistici, si può considerare un tetto solare integrato, o ancora, in caso di nulla osta respinto, è possibile fare ricorso al TAR per poter procedere con l’installazione del tetto solare con tegole o fotovoltaico rosso.

Il fotovoltaico integrato è tra le tipologie di impianto solare più innovativa. Il fotovoltaico integrato fa uso di materiali edilizi che, sulla facciata esposta al sole, integrano dei moduli fotovoltaici più o meno evidenti. In questo contesto citiamo prodotti come i rivestimenti fotovoltaici, tegole solari calpestabili o le stesse piastrelle fotovoltaiche, materiali edili di ultima generazione, in grado di incorporare la tecnologia fotovoltaica direttamente nel manto di copertura.

Installare un tetto fotovoltaico in zone protette

Tutte le informazioni in caso di installazione di un tetto fotovoltaico su un edificio di interesse storico-artistico, sono contenute nell’articolo “Nulla osta paesaggistico per il fotovoltaico

Tetto fotovoltaico, Prezzi

Nell’articolo “Quanto costa un tetto fotovoltaico?” abbiamo esaminato un caso di “eccellenza” con un tetto fotovoltaico in grado di produrre 5.000 kwh di energia pulita all’anno con un investimento iniziale di circa 10.000 euro per l’acquisto di pannelli ad alta efficienza, supporti, strumentazioni tecniche e per coprire i costi d’installazione.

Stimare il costo iniziale di un tetto fotovoltaico è un’operazione molto difficile, in parte dipende dalla qualità dei moduli, dalla loro efficienza, dall’inclinazione del tetto, dal tipo di supporti necessari e ancora dalla complessità che richiede l’installazione. L’installazione di un tetto fotovoltaico è un intervento che può accedere al cosiddetto “ecobonus” con detrazioni fiscali fino al 65%.

Ottima strategia consiste nel consultare diversi installatori per richiedere un sopralluogo gratuito con preventivo dettagliato: da valutare, oltre ai costi d’installazione, la tipologia di inverter, presenza di accumulatori e tipologia dei pannelli solari.

Impianto fotovoltaico sul tetto del condominio

Per installare un impianto fotovoltaico sul tetto del condominio non è necessario il voto di maggioranza dell’Assemblea anche se il tetto costituisce parte comune. La legge, infatti, consente l’installazione di un impianto solare sul condominio da parte di un singolo condomino che, prima di procedere ai lavori, dovrà darne comunicazione (scritta e dettagliata) all’amministratore di condominio.

Stando alla normativa vigente, il singolo condomino può installare moduli fotovoltaici sul tetto comune destinando la produzione di elettricità per uso privato. L’unico vincolo sta nella superficie da occupare: l’installazione dell’impianto solare sul tetto del condominio non deve «impedire agli altri condomini di fare parimenti uso della cosa comune», quindi, bisogna lasciare lo spazio affinché anche gli altri condomini, se lo desiderano, possano montare un impianto fotovoltaico proprio.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 novembre 2017