Imperatoria vera, erba utile in cucina

imperatoria vera erba

Imperatoria vera: erba spontanea commestibile, ricca di proprietà e benefici. Come riconoscerla, dove trovarla e come usarla per preparare rimedi naturali, liquori e ricette.

Questa erba spontanea commestibile è conosciuta come imperatoria vera. Il suo nome botanico è Peucedanum ostruthium ed è una pianta molto diffusa sul nostro territorio. La Peucedanum ostruthium è una pianta spontanea molto usata come rimedio naturale della nonna per lenire diverse affezioni, in più torna utile in cucina per preparare ricette e liquori. Tra i rimedi naturali a base di imperatoria, quelli più diffusi vanno a lenire emicranie e disturbi intestinali.

Erba imperatoria vera, fioritura e proprietà

L’imperatoria vera è una pianta perenne che fiorisce in estate, tra luglio e agosto. Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi in questa pianta: i suoi fiori si riconoscono subito, hanno un forte odore aromatico e sono caratterizzati da una forma a ombrella. In realtà, quelli che noi chiamiamo fiori sono delle strutture più complesse: le infiorescenze a ombrella sono composte da 20 – 40 gruppi di piccoli fiori.

L’imperatoria ha un fusto eretto che può raggiungere gli 80 cm di altezza. L’odore aromatico è concentrato sul rizoma che è piuttosto ingrossato, all’estremità del rizoma orizzontale spuntano le foglie basali. Le foglie hanno una forma ovalata e margini seghettati.

Dove e come raccogliere l’imperatoria

Il bello delle erbe spontanee commestibili così diffuse, è che si possono raccogliere quasi ovunque! In generale, le erbe commestibili vanno raccolte in località di campagna lontane da strade e zone urbane.

L’erba imperatoria cresce spontaneamente nei prati incolti o anche coltivati (come pianta infestante), nei boschi freschi montani, sulle Alpi o sugli Appennini.

Per sfruttare le proprietà della pianta potete raccogliere le giovani foglie dall’autunno in primavera. Il rizoma va raccolto in autunno o in primavera (mai in estate o in inverno) e va fatto essiccare al sole dopo averlo tagliato in diversi pezzetti.

Proprietà dell’erba imperatoria

Per le sue proprietà e per gli usi in cucina, l’imperatoria è spesso considerata una pianta officinale. L’imperatoria è usata a scopi medicamentosi per contrastare disturbi gastrici e intestinale, è usata come risolvente e torna utile per la cura del corpo per le sue proprietà toniche.

In Savoia, l’imperatoria viene masticata per contrastare l’emicrania. Le parti più giovani della pianta vengono usate per la preparazione di alcuni liquori.

Imperatoria vera in cucina

In cucina, dell’erba imperatoria si utilizzano le foglie più giovani e morbide. Le foglie possono essere usate fresche in insalata o cotte e impiegate per realizzare ripieni atti a farcire ravioli, cannelloni o lasagne. Le foglie cotte sono ottime per preparare frittate e polpette di verdure.

Imperatoria, liquore fai da te

Con quelle che comunemente chiamiamo radici della Peucedanum ostruthium, si possono preparare liquori e acquavite.

Il rizoma, quella particolare radice carnosa che si sviluppa sottoterra, una volta essiccato, può essere impiegato per aromatizzare il vino, per preparare il liquore o bevande dalle proprietà toniche.

Dalle radici lasciate fermentare, si può ottenere un’acquavite dal sapore molto particolare. Chi abita in piena campagna, così come molti montanari, si nutrono di radice e steli freschi per poterne sfruttare le proprietà digestive e rinvigorenti.

Letture consigliate per riconoscere le erbe commestibili

Se avete intenzione di andare a caccia di erbe spontanee, piante selvatiche e commestibili, vi consiglio l’acquisto di una guida illustrata. Quella che preferisco e trovo più completa (oltre ad avere foto, per ogni pianta il manuale spiega come riconoscere la specie commestibile e come non confondersi con erbe non commestibili, oltre a darvi informazioni sulle proprietà della pianta, le caratteristiche botaniche e… gli usi in cucina con tante ricette e rimedi naturali) è la “Guida Pratica” di Vita in Campagna dedicata alle erbe buone in cucina, la guida è divisa in due volumi. Per maggiori informazioni sui contenuti e l’elenco delle erbe commestibili trattate, vi invito a vedere le pagine:

Riconoscere e cucinare le buone erbe. Volume 1
Prezzo Amazon: 8,42 € con spese di spedizione gratuit

 

Pubblicato da Anna De Simone il 5 agosto 2016