Gatto Scottish Fold: carattere e prezzo

gatto scottish fold

Gatto Scottish Fold, non può che venire dalla Scozia, a meno che non stia bluffando. Non è questo il caso: e come mai potrebbe questo gatto farlo con le sue particolarissime orecchie? Non da asino né da Dumbo, ma piegate. Infatti si chiama Gatto Scottish Fold perché “Fold” in inglese significa “Piega”. Si tratta di mutazione che determina l’originale forma detta “Folder Ear”, “Orecchie Piegate”. Nulla vieta a questo gattone di essere molto affettuoso e molto apprezzato. Oltre a spopolare su Youtube per ovvie ragioni morfologiche.



Gatto Scottish Fold: origini

E’ stata la curiosità e poi la caparbia di una coppia di scozzesi a dare vita a questa razza di gatti. Siamo nel 1961 a casa del pastore William Ross e di sua moglie Mary, i due notano la gatta bianca dei vicini, Susie, con le orecchie piegate, come un Gatto Scottish Fold, quasi, e adottano uno dei suoi gattini con la stessa caratteristica. Si chiama Snooks e lo incrociano con un British Shorthair ottenendo Snowball, un maschio bianco e “fold”: ecco la nuova razza, il gatto Scottish Fold, registrata nel 1966.

A causa di anomalie alla coda e alle articolazioni, nel 1973 è stata “sospesa” per i pericoli legati alla mutazione genetica, ma gli appassionati non si sono dati per vinti e hanno ottenuto una razza sana, anzi robusta, sempre con le orecchie piegate. L’hanno migliorata mescolandola con dei British Shorthair, degli Exotic Shorthair e degli Shorthair Americani.

gatto scottish fold

Oggi tutto scorre liscio per il Gatto Scottish Fold, con l’avvertenza che non tutti i cuccioli di una nidiata presentano orecchie piegate: alcuni le hanno dritte e sono chiamati “Straights”. Due Fold fra loro non si devono accoppiare, per stare lontano dalle anomalie genetiche del passato, ma sono possibili incroci con British Shorthair e American Shorthair.

Anche se nato in Scozia ma ha trovato popolarità in America il Gatto Scottish Fold: negli Stati Uniti è subito piaciuto molto mentre come razza in Europa stenta ancora a decollare, resta un caso raro, nonostante sui social sia “un caso”.

gatto scottish fold

Gatto Scottish Fold: aspetto

Delle orecchie abbiamo abbondantemente parlato: si mostrano piegate in avanti, come in tutti i gatti nelle loro prime due settimane di vita, ma poi nel Gatto Scottish Fold restano piegate invece che raddrizzarsi. Per il resto questo animale mostra un fisico robusto e rotondo, sorretto dall’ossatura media e una buona muscolatura.

La testa appare tondeggiante, anche per i grandi occhi “a fanale” che regalano un aspetto molto dolce, e per le guance piene e sviluppate. La coda è affusolata, di media lunghezza e proporzionata al corpo, il pelo è corto, soffice e molto folto, anche resistente infatti il Gatto Scottish Fold sopporta bene le basse temperature.

gatto scottish fold

Gatto Scottish Fold: foto

Di foto del Gatto Scottish Fold non ne mancano on line e potrete rendervi conto facilmente di quanta varietà di colore mostra questa razza. Tra gli esemplari a tinta unica ci sono i bianchi, con occhi di blu, o anche rame o impari, e poi solo con occhi rame quelli blu, nero, crema e rosso.

Ci sono poi i Tabby, nei colori Blu, Crema, Rosso, Marrone, Silver e Cameo, e i Tortie nei colori Blu e Crema o Nero Rosso e Crema, infine gli Smoke. Lo standard del Gatto Scottish Fold esclude però quelli “macchiati” come Colorpoint, Chocolate, Lilac o gli stessi combinati con il bianco.

Gatto Scottish Fold: carattere

Molto affettuoso e legato alla famiglia in cui vive il Gatto Scottish Fold è un perfetto esempio di animale da appartamento. Ama sì fare qualche giro in giardino, ed è un ottimo cacciatore di topi, ma poi è importante che possa tornare e stare in compagnia: ama la presenza sia di noi umani che di altri animali.

Le femmine del Gatto Scottish Fold hanno uno spiccato senso della maternità d’altronde i piccoli sono molto svegli e precoci ma senza fare guai per la casa. Questi micioni seguono ovunque il padrone, senza essere molesti, e sono anche molto curiosi: una mania del Gatto Scottish Fold è quella di giocare con piccoli oggetti, nascondendo tutto ciò che lo attrae.

gatto scottish fold

Gatto Scottish Fold: allevamenti

Non sono molto diffusi gli allevamenti per il Gatto Scottish Fold, in Italia come nel resto dell’Europa, ce ne sono molti di più negli Stati Uniti. Questo non significa che dobbiamo buttarci sul primo che troviamo o su annunci non referenziati. Non si deve mai, ma a maggior ragione con una razza come questa, con precedenti di problemi genetici e di salute, è importantissimo verificare.

In particolare gli esperti consigliano di fare attenzione alle zampe, agli arti troppo corti e alla flessibilità della coda. Una volta preso un Gatto Scottish Fold invece, le orecchie devono essere oggetto di cure preziose e accurate. Vanno tenute pulite perché il cerume può causare problemi di infezioni e abbassamento di udito. Il mantello, invece, essendo corto e folto, non richiede che un minimo di pulizia con spazzola e pettine, soprattutto nel periodo di muta, per eliminare i peli morti.

Gatto Scottish Fold: prezzo

Fatti gli opportuni controlli, possiamo valutare il prezzo di un cucciolo di Gatto Scottish Fold. Di solito è attorno ai 500 euro.

Gatto Scottish Fold: video

Un bel video che racconta e mostra tutte le peculiarità raccontate di questa razza davvero curiosa, è il modo migliore per concludere.

In alternativa, se vi basta ciò che abbiamo raccontato finora del Gatto Scottish Fold, allora lasciatevi dire “ciao” 杜e “miao”da lui in pelo e ossa, con questo secondo video.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che potrebbero interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 5 marzo 2016