Gallina padovana, tutte le info

gallina padovana

Gallina padovana: prezzo, allevamento e caratteristiche delle galline padovane. Uso ornamentale o allevamento come gallina ovaiola.

La “padovana gallina” è una razza molto apprezzata. E’ famosa per essere descritta e illustrata nel testo “Ornithologiae” di Ulisse Aldrovandi, scritto tra il 1599 e il 1603. Già da questo primo approccio capirete che si tratta di una razza ornamentale molto apprezzata. L’origine della razza è incerta: si suppone che la gallina padovana possa essere il frutto di incroci tra diverse razze ciuffate europee come la gallina Polacca, quella Olandese e la Houdan.

Nonostante la popolarità di questa razza, il numero di esemplari è andato via via riducendosi fino ad arrivare quasi alla scomparsa intorno agli anni Sessanta. E’ stato il lavoro di attenti allevatori a riportare le popolazioni di galline padovani agli antichi spendori, complice anche l’Istituto professionale agrario di Padova che ha saputo valorizzare la specificità della razza.

Per la sua importanza, la padovana gallina è annoverata nel Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agricolo come razza autoctona.

Nota bene
Le foto presenti nell’articolo sono tratte dal sito dell’Allevatore dott. Andrea Pozzato, dal sito web gallinapadovana.net. Il suo portale può essere un ottimo punto di riferimento per chi vuole allevare galline padovane.

Gallina padovana

La caratteristica principale della gallina padovana è la conformazione del cranio che, al vertice, porta una protuberanza ossea coperta da un esuberante ciuffo di penne. Il ciuffo di penne sul capo non è l’unico che sfoggia questa gallina ornamentale: non manca una “barba”, due ciuffi sotto gli occhi e piccoli “orcchioni” (poco visibili perché nascosti dalle basette del ciuffo principale.

Tra le galline ornamentali, la padovana si fa apprezzare non solo per il suo aspetto ma anche per il suo portamento elegante e lento. Chi non è molto avvezzo al mondo delle galline, può distinguere quella padovana osservandone le zampe che sono di colore blu ardesia (grigio piombo). In Italia, l’unica altra razza con zampe così è la gallina Valdarno nera.

Le dimensioni sono medie: il gallo pesa mediamente 1,8 – 2,3 kg mentre la gallina ha un peso di circa 1,5 – 2 kg. La femmina ha un ciuffo compatto e con penne brevi e apice arrotondato. Il gallo padovano, invece, porta un ciuffo più espanso con piume allungate e appuntite.

galline padovane

La Federazione Italiana delle associazioni avicole, per le galline padovane riconosce nove colorazioni, anche se quando si parla di allevamento, ne troviamo principalmente otto:

  • Gallina padovana bianco e nera (monocromatica)
  • Orlata come piumaggio argento orlato di nero, oppure blu orlata, camoscio orlata di bianco o oro orlata di nero.
  • Barrata (come la gallina padovana Sparviero)
  • Picchiettate (possono essere tricolore o orlate e picchiettate di bianco…).

Gallina padovana ovaiola

La razza padovana può essere annoverata anche tra le galline ovaiole. Questa razza, infatti, ha una triplice attitudine: per il suo aspetto si presenta come la perfetta gallina ornamentale ma riesce a offrire anche una buona produzione di uova così può definirsi, a tutti gli effetti, una gallina ovaiola.

Quante uova produce una gallina padovana?

Parlando di uova, la produzione arriva a 150-180 uova all’anno, dal peso di 55 gr cad. La gallina padovana è apprezzata per le sue uova bianche.

Non mancano allevatori che scelgono la razza padovana per la produzione di carne anche se, come premesso, si tratta di una razza leggera e quindi si propone per chi mira a una produzione di qualità e non quantità. La produzione di carne a partire da questa razza rappresenta quindi un mercato di nicchia.

Le carni sono particolarmente magre, dal colore più scuro rispetto alle carni dei polli che troviamo al supermercato e dal un sapore imparagonabile: gustoso e genuino. Per la sua particolarità, le galline padovane sono citate nell’Atlante dei prodotti tradizionali veneti e costituiscono un Presidio slow food, cioè un patrimonio gastronomico tradizionale.

Come gallina ornamentale

Da un punto di vista ornamentale, la gallina pur avendo un portamento elegante, può essere molto amata dai bambini perché ha una deambulazione quasi buffa. Cammina lentamente e in modo bizzarro perché il grosso ciuffo ne ostacola parzialmente la vista.

Per le sue caratteristiche fisiche, la padovana può essere “adottata” in agriturismi e fattorie didattiche: sarà indubbiamente una gallina molto amata.

Prezzo

Il costo può variare molto in base all’allevatore. Dando un’occhiata agli annunci di vendita, un esemplare adulto e riproduttivo può costare intorno ai 20 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 2 Maggio 2019