Forbici elettriche a batteria

In tempi recenti, il settore della potatura ha visto il diffondersi delle cesoie a batteria. Queste stanno sostituendo rapidamente le forbici pneumatiche, grazie ad una praticità non replicabile dai modelli che richiedono l’attacco ad un compressore. Le forbici elettriche a batteria, oltre ad essere poco ingombranti, velocizzano il taglio dei rami e consentono di lavorare con maggior precisione.

In questo articolo vi proponiamo una guida che spiega cosa sono le forbici elettriche a batteria, perché sono una soluzione ideale per la potatura, quali sono i fattori da considerare prima dell’acquisto e dove scegliere le forbici a batteria da potatura adatte alle proprie esigenze.

Cosa sono le forbici elettriche a batteria

Le forbici elettriche per potatura sono elettroutensili innovativi ed efficaci, alimentati da batterie al litio.

A differenza delle tradizionali cesoie, quelle a batteria sono dotate di un grilletto che serve ad attivare o a bloccare le lame.

In molti dei modelli sul mercato, le lame delle forbici a batteria possiedono più di un grado di apertura. Un primo vantaggio che ne deriva è la possibilità di personalizzare l’apertura a seconda del diametro dei rami da potare. Inoltre, utilizzare un’apertura ridotta delle lame diminuisce il tempo necessario al taglio di ogni singolo arbusto.

Dove acquistare le forbici elettriche a batteria

Prima di acquistare le forbici a batteria da potatura, sarà necessario individuare il modello più idoneo alle proprie necessità. Nell’ambito del commercio online, AgriEuro è probabilmente il portale più indicato per guidare anche i meno esperti nella scelta e, di seguito, nell’acquisto.

AgriEuro è un’azienda italiana, ormai divenuta uno dei principali venditori europei di attrezzi da giardinaggio, mezzi agricoli e strumenti per officina e edilizia. Il sito presenta, al momento, la più ampia gamma di forbici elettriche da potatura del web. Inoltre, grazie ad una politica d’impresa orientata ad una totale attenzione verso il cliente, scegliere AgriEuro consentirà di usufruire di un eccellente servizio di vendita e post-vendita.

Che si stia cercando un paio di forbici di rango professionale o un attrezzo per piccoli giardini, AgriEuro saprà soddisfare ampiamente ogni tipo di esigenza. Ciò grazie ad un ricco catalogo, nel quale figurano i migliori brand nel settore degli attrezzi da potatura. Tra essi, si possono annoverare BlackStone, GeoTech-Pro e BullMach, marchi distribuiti in esclusiva da AgriEuro.

forbice elettrica

Forbici elettriche BullMach

Quali sono i fattori da considerare prima dell’acquisto

Ciò che distingue primariamente le varie cesoie elettriche da potatura è il collocamento della batteria. Questa può essere infatti incorporata alla base dell’apparecchio, oppure contenuta in un apposito zaino a spalla.

Nel primo caso si tratta infatti di strumenti dal funzionamento più immediato, adatti a potature saltuarie in roseti e piccoli frutteti o vigneti.

Disporre di una batteria a zaino, invece, diminuisce in maniera consistente il peso dell’attrezzo e, di conseguenza, l’affaticamento del braccio. Le forbici elettriche con batteria a  zaino sono quindi concepite per utilizzi intensivi e di natura professionale, in vigneti o frutteti di ampia portata. Ciò anche in virtù di un’autonomia di lavoro in genere maggiore rispetto ai modelli con batteria integrata.

Anche il peso delle forbici – al netto della batteria – può essere un elemento utile in fase di valutazione. Questi attrezzi presentano infatti pesi molto diversi tra loro, spaziando dai 700 g fino al superamento dei 4 Kg. In genere, un peso delle forbici più consistente è indice di una più elevata qualità della componentistica interna ed esterna. In generale, qualora le potature siano costanti e condotte in spazi di notevoli dimensioni, sarà preferibile scegliere cesoie elettriche che non superino i 2 Kg.

Un’ultima importante distinzione riguarda il tipo di impugnatura delle forbici a batteria. Esistono infatti sia forbici ad impugnatura diretta, sia modelli che invece prevedono l’uso con un’asta di prolunga. L’impugnatura manuale è propria di forbici dai più disparati livelli di performance, ed è la scelta più naturale se gli arbusti da potare si trovano ad altezza d’uomo.

Al contrario, le forbici con asta di prolunga (che può essere fissa o regolabile) diventano fortemente consigliate qualora si debbano tagliare rami ad altezze più elevate.

forbice elettrica batteria

Forbici elettriche a batteria Blackstone

Cosa rende le forbici a batteria una soluzione ideale per la potatura

Sostituire le vecchie forbici manuali con un modello a batteria comporta innanzitutto un sostanzioso aumento della produttività. Le tempistiche di lavoro risultano di gran lunga ridotte, così come l’affaticamento tipico di un’operazione come la potatura. L’attivazione meccanizzata delle lame consente inoltre di applicare tagli rapidi, netti e privi di sbavature.

Le forbici a batteria evitano l’insorgere di problematiche legate al tunnel carpale. Il dolore e l’intorpidimento della mano e dei polsi sono stati infatti a lungo legati alla potatura come attività professionale.

forbici elettriche a batteria GeoTech Pro

Forbici elettriche a batteria GeoTech Pro

Ulteriori valori aggiunti provengono dalle diverse modalità di taglio, come ad esempio il taglio progressivo o il taglio a battente.

Il taglio progressivo consiste nella possibilità di regolare l’apertura della lama tramite la pressione esercitata sul grilletto. Ciò implica che, premendo quest’ultimo parzialmente, le lame si muoveranno in modo proporzionale alla forza applicata.

Il taglio a battente si basa sul contatto di una lama mobile con una che resta ferma e trasforma l’attrezzo in una sorta di incudine. La pressione creata da un corpo mobile ed uno immobile amplia la forza del taglio e rende i rami molto più semplici da troncare.

Pubblicato da Matteo Di Felice, Imprenditore e Managing Director di IdeeGreen.it, Istruttore di corsa RunTrainer certificato RunAcademy FIDAL, Istruttore Divulgativo certificato della Federazione Scacchi Italiana e appassionato di Sostenibilità, il 9 Febbraio 2022