XIII Festival della Biodiversità 2019

Festival della biodiversita 2019

Proseguono a ritmo incalzante gli eventi del XIII Festival della Biodiversità 2019 (12 – 24 settembre), organizzati dal Parco Nord di Milano.

Il Festival si è aperto pochi giorni fa, il 12 settembre, con un interessante incontro organizzato dal Comitato Scientifico e dedicato a promuovere una riflessione sulla nozione di diversità biologica, culturale e linguistica, evidenziando le somiglianze fra di esse, ma anche ciò che le distingue.



Il confronto, a cui ho assistito personalmente, ha visto come protagonisti scienziati e figure decisamente autorevoli:

• Ivan Bargna, antropologo, docente all’Università di Milano-Bicocca (in video)
• Salvatore Zingale, semiologo, docente alla Scuola del Design-Politecnico di Milano
• Roberto Marchesini, etologo, filosofo e zooantropologo
• Claudia Sorlini, docente emerito di microbiologia agraria all’Università Statale di Milano.

Gli interventi moderati da Riccardo Gini, Direttore del Parco Nord Milano, dopo l’introduzione di Roberto Cornelli, Presidente Parco Nord Milano hanno trattato in particolare le diverse modalità di comunicazione tra gli umani, gli altri animali e le piante, le diverse forme di relazione create con l’ambiente naturale e l’interconnessione con la società in cui viviamo.

Convegno festival biodiversità

Premio SEMI (Semi per un futuro comune) 2019

Oggi, 17 settembre, a partire dalle ore 18.30, presso Oxy.gen, in via Campestre, a Bresso, sarà la volta della serata di proclamazione dei vincitori del premio SEMI, istituito dal Comitato scientifico del Festival della Biodiversità e aperto a tutte le organizzazioni pubbliche o private che maggiormente si sono distinti nel coniugare la tutela della biodiversità con lo sviluppo sostenibile, migliorando la qualità della vita delle persone e dell’ambiente naturale dei rispettivi territori.

Obiettivo principale del premio è quello di valorizzare le idee e i progetti a cui sono seguiti interventi concreti in grado di promuovere a tutti i livelli e in un arco temporale di medio periodo l’importanza della biodiversità nella quotidianità della vita delle persone.

Se la biodiversità è un importante aspetto della natura vivente che ha accompagnato la storia dell’evoluzione biologica costituendone il propulsore e, al tempo stesso, il prodotto, e se non si può proteggere qualcosa senza conoscerla è altrettanto vero che non basta conoscere la biodiversità per proteggerla, conservarla e implementarla.

Dedicare tempo, energie, competenze e studi alla conservazione della biodiversità contribuisce a promuovere e accrescere gli aspetti di sostenibilità che il Festival ogni anno intende diffondere e che potranno avere ricadute sui nostri discendenti futuri.

Con questa visione il Comitato Scientifico del Festival della Biodiversità istituisce un premio lordo in denaro di 500 Euro, come donazione liberale, i cui vincitori vengono denominati “pionieri della conservazione della biodiversità”.

Nel 2019 il Comitato scientifico del Festival della Biodiversità ha voluto premiare 5 Associazioni che si sono distinte in speciali progetti di cooperazione internazionale che hanno conseguito
risultati concreti nella conservazione della biodiversità attraverso la collaborazione con le comunità locali:

  • FRATELLI DELL’UOMO con il progetto “RIFORESTAZIONE E AGRICOLTURA BIOLOGICA AD OXAPAMPA – 2014-2019”
  • SURVIVAL con il progetto “I GUARDIANI GUAJAJARA E FACTORY SCHOOL”
  • VIVAMAZZONIA con la “SCUOLA ELEMENTARE A GASPAR SUL RIO JUAPERI”
  • CESVI con “I GUARDIANI DELL’AMAZZONIA”
  • SLOW FOOD con “10000 ORTI IN AFRICA”

Alla serata parteciperanno anche i ragazzi di FridayForFuture.

Presentazione del nuovo logo del Parco Nord e ricerca sulle grammatiche visive

Domani, alle 18.30, sempre in Oxy.gen, una serata speciale con la presentazione del nuovo logo del Parco Nord e della ricerca sulle grammatiche visive, realizzata con il Dipartimento Design del Politecnico di Milano. Sarà inoltre messo online il nuovo sito del Parco.

Cena sulle minoranze linguistiche e spettacolo teatrale su Berta Caceres

Venerdi 19, alla Cascina del Parco Nord, dalle ore 19, la cena a tema sulle minoranze linguistiche, dai Balcani al Sudamerica seguita dal potente spettacolo teatrale su Berta Caceres, l’ambientalista della etnia Linca, uccisa due anni fa.

Per il programma completo e aggiornato con tutti gli eventi previsti dal Festival delle Biodiversità potete visitare il sito ufficiale: www.festivalbiodiversita.it

Pubblicato da Matteo Di Felice il 17 Settembre 2019