Experimentdays, la Fiera dell’abitare collaborativo

experimentdays

Experimentdays la Fiera dell’Abitare Collaborativo arriva a Milano sabato 11 e domenica 12 Ottobre 2014 presso Barra A (via Ampere 61/a). Nata in Germania 10 anni fa Experimentdays è l’occasione per migliorare la qualità della vita quotidiana risparmiando anche soldi ed energie. Invece di limitarsi a guardare ammirati ai Paesi del Nord Europa, si può visitare Experimentdays e scoprire i progetti in corso e quelli possibili da avviare, qui e ora. Basta essere disposti a “sperimentare”, come suggerisce il nome stesso dell’evento, “Experimentdays”, e come spiega Marta Corubolo, fondatrice HousingLab.

1)Experimentdays: come, dove, quando e soprattutto perché venire?

Experimentdays la Fiera dell’Abitare Collaborativo si tiene sabato 11 e domenica 12 ottobre, per la prima volta a Milano negli spazi di Avanzi al Barra A in via Ampère 61/a. Durante Experimentdays nello stesso luogo si riunisce tutto il mondo dell’abitare collaborativo, organizzato in quattro aree: co-abitare, co-progettare, co-costruire, collaborare, con un ricco programma di incontri e workshop. E’ l’opportunità di vedere da vicino nuovi modi di abitare la città e di conoscere i progetti in corso. Il programma completo è online sul sito.

2) Come e quando è nata l’idea di Experimentdays ? Come si è poi sviluppato?

Experimentdays, è una fiera-evento nata in Germania, a Berlino, 10 anni fa, organizzata da id22e che si è poi sviluppata anche in altre città europee. Experimentdays è un appuntamento fisso, annuale, che coinvolge architetti, facilitatori, costruttori, gruppi di persone in cerca di altre per realizzare un co-housing o altre forme di abitare. A Experimentdays partecipano anche banche e fondazioni pronte a sostenere questi progetti. A Milano abbiamo inserito una nuova categoria di espositori: i servizi collaborativi, come la lavanderia condivisa, le piattaforme digitali tra vicini, gli orti di condominio, i gruppi di acquisto di cibo, di arredo e di servizi internet.



3) Experimentdays è dedicato all’Abitare Collaborativo: ma cosa significa?

L’abitare collaborativo racchiude in sé tutte le esperienze in cui le persone condividono spazi progettati per la collaborazione e/o servizi o iniziative che promuovono relazioni tra vicini di casa. Experimentdays, con l’abitare collaborativo, mira ad una qualità della vita migliore, data da una gestione più facile della quotidianità e da un risparmio anche economico. Co-housing, cooperative edilizie, condomini solidali, esperienze di housing sociale, alcune residenze per studenti sono tutti esempi di abitazioni collaborative ma anche altri se ne troveranno a Experimentdays.

4) Quali sono i vantaggi ambientali dell’abitare collaborativo?

In fasi di progettazione, la collaborazione tra futuri vicini di casa permette di sperimentare e introdurre soluzioni di alta efficienza energetica: casa passiva, pannelli fotovoltaici, costruzioni in legno. Poi, ci sono i vantaggi legati all’introduzione di tipo collaborativo: l’utilizzo condiviso di lavanderie professionali e di detersivi ecologici oppure l’acquisto comune di un veicolo in car sharing. Tutti questi aspetti sono raccontati a Experimentdays.

5) In quali Paesi è più sviluppato l’abitare collaborativo che vediamo a Experimentdays?

Il Nord Europa è sicuramente l’area geografica in cui si può trovare il maggior numero di esperienze di abitare collaborativo. In Italia, negli ultimi 10 anni, è notevolmente cresciuto l’interesse verso queste pratiche e sono nati alcuni progetti sperimentali che aprono la discussione attorno alla collaborazione e promuovono un’offerta diversa e più sostenibile.

6) Ci sono degli esempi italiani in linea con la filosofia di Experimentdays?
Certo, sono molte le iniziative in corso. Ad esempio un nuovo progetto di recupero della Cascina Gerola a Chiaravalle, alle porte di Milano, dove Cohousing.it sta promuovendo un’iniziativa di co-housing, con molti spazi comuni e aree verdi per orti e frutteti. Oppure Vivit, abitare vivere e condividere a Fiorenzuola D’Arda: un progetto di abitazioni e servizi collaborativi pensati per accogliere anziani autosufficienti e persone con lievi fragilità. Altri si trovano a Experimentdays.

7) Tre appuntamenti da non perdere a Experimentdays ?

Nel calendario di Experimentdays, per capire come migliorare l’efficienza energetica attraverso i servizi collaborativi sabato 11 ottobre alle 14.30 c’è l’incontro Efficienza Energetica nell’Abitare. Sempre sabato alle 17.30, assieme a Collaboriamo, metteremo a confronto esperimenti di quartiere come le social street con alcune piattaforme digitali per provare a rendere i nostri spazi abitativi più collaborativi. A Experimentdays c’è anche un incontro dedicato a chi sogna un’abitazione collaborativa: domenica 12 ottobre, 16.00, c’è il Mercato dei Progetti.

Ecco il video ufficiale di Experimentdays:

Se vi è piaciuta questa intervista continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+,Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Pubblicato da Marta Abbà il 10 ottobre 2014