Erbe che aiutano a dormire: quali sono e a cosa servono

Erbe che aiutano a dormire

Bando alle classiche battute, ci sono davvero delle erbe che aiutano a dormire e che sono del tutto legali. Le possiamo sperimentare, su ciascuno di noi faranno effetti leggermente diversi. E’ importante provare e trovare la nostra o le nostre erbe per combattere l’insonnia che possono allo stesso tempo evitare di farci divenire schiavi di qualche farmaco per dormire. Se sono indispensabili, i rimedi farmacologici, ci vogliono, ma se si trova un rimedio efficace e alternativo, meglio!



Erbe che aiutano a dormire: a cosa servono

Le piante che aiutano a dormire possono costituire un modo per ritornare a riposare in modo adeguato durante le nostre giornate. Se a qualcuno può sembrare un problema assurdo, visto che non vede l’ora di dormire e crolla appena riesce ad andare a letto, ad altri questo problema potrebbe sembrare familiare. Sono molti e sono in aumento le persone che soffrono di insonnia, che faticano ad addormentarsi o che hanno un sonno di bassa qualità. Questo aspetto non riguarda solo una fase della giornata ma ha dei fortissimi impatti sulla qualità della vita di una persona e anche sulla sua salute, mentale e fisica.

Le donne di mezza età sono una delle categorie più colpite, ma nessuno si deve sentire esente. C’è magari chi poi per un periodo solo, soffre di insonnia, magari per una preoccupazione precisa, per un esame, per un inghippo di lavoro.

Non dormire abbassa la nostra capacità di concentrazione e ci rende irritabili, di mal umore, meno lucidi e ricettivi. Non dormire impedisce al corpo di svolgere alcune attività importanti che di solito svolge nella notte, quando noi siamo sereni sotto le coperte a sognare:  con l’apparato renale elimina nel modo migliore le tossine, con il sistema immunitario produce più anticorpi e si moltiplica il ricambio di globuli rossi.

Tutto ciò per dire che vale la pena di provare delle erbe che aiutano a dormire. Ne vale la pena. Non è una novità di questi anni, una nuova moda, una invenzione di qualche casa farmaceutica o brand di erboristeria, è una usanza che ha origini lontane nel tempo. Da millenni le piante sono utilizzate a scopi terapeutici e in particolare per dormire bene. E’ importante però sempre consultarsi con il proprio medico prima di iniziare una terapia con le erbe che potrebbero avere anche un’azione farmacologica e disturbare il sistema nervoso centrale. Infine non tutte le erbe vanno bene per tutti, ciascuno ha la sua favorita ma soprattutto alcune non vanno bene per i bambini o per le donne in gravidanza.

Erbe che aiutano a dormire: camomilla

Partiamo da un classico, la camomilla, per confermare la sua azione e non smentirla. Non è una leggenda metropolitana, questa erba è in grado di conciliare il sonno perché ci sono moltissimi flavonoidi dei suoi bei fiori gialli. Ne dobbiamo però consumare la giusta dose se vogliamo un effetto sedativo e calmante, perché quando l’infuso è troppo concentrato può provocare l’effetto contrario.

Erbe che aiutano a dormire

Erbe per dormire: biancospino

Anche qui, nel Biancospino, troviamo moltissimi flavonoidi sia nei frutti che nei fiori. Questi potenti antiossidanti rendono un perfetto rimedio contro l’insonnia la tisana serale, perfetta quando essa ha un’origine nervosa. Il Biancospino può essere utilizzato anche con i bambini a cui si dà di solito in gocce. Agisce in generale sugli stati di forte emotività e tensione.

Erbe che aiutano a dormire: Melissa officinalis

La melissa non è per gli insonni cronici ma per colore che ogni tanto avvertono dei problemi ad addormentarsi, in concomitanza con alcune tensioni. Questa erba contrasta l’arrivo di ansia e stress e ci permette di dormire sereni al di là di ciò che il giorno ci ha fatto vivere. E’ molto adatta quando è necessario evitare risvegli continui nel bel mezzo della notte, quelli più fastidiosi e che ci fanno svegliare di pessimo umore.

Erbe per dormire: escolzia

Questa erba aiuta a dormire, soprattutto nella prima parte del sonno, ed evita i risvegli notturni lasciandoci a lungo nelle braccia di morfeo. Sembra, da alcuni studi, più efficace sulle donne che la prendono anche per i disturbi mestruali, poiché rilassa le fasce muscolari.

Erbe che aiutano a dormire: valeriana officinalis

La valeriana è un altro classico come la camomilla, ci sono moltissime persone che ne fanno uso anche solo per placare gli attacchi di ansia diurni. Effettivamente tranquillizza in generale perché va ad agire sul sistema nervoso centrale. E’ così diffusa che possiamo anche trovarla in varie forme, come infusione o secca quindi fortemente concentrata. E’ più scomoda ma è più semplice controllare le dosi.

Erbe che aiutano a dormire

Erbe che aiutano a dormire: passiflora incarnata

Quando l’insonnia è data da iperattività cerebrale ed eccitazione ci vuole assolutamente la passiflora incarnata che agisce sul sistema nervoso centrale, proprio in quella zona che controlla i movimenti e dei centri preposti al sonno. E’ molto efficace tanto che c’è chi la confronta a dei farmaci come le benzodiazepine ma questa erba a differenza di quel sedativo, non provoca stordimento.

Erbe che aiutano a dormire

Erbe per dormire: tiglio

Quando i problemi di sonno sono collegati o coincidenti con dei problemi all’intestino ciò che può risolvere entrambi è il tiglio, ottimo anche per i bambini e per chi non vuole avere attacchi di sonnolenza durante il giorno. E’ sedativo e aiuta a non somatizzare le tensioni, né con l’insonnia né con la stitichezza.

Può interessarti anche l’articolo sulle piante che portano allergie e il nostro articolo sul Miglior materasso naturale.

Pubblicato da Marta Abbà il 5 Settembre 2019