Erba gatta, tutte le info

erba gatta

Erba gatta: a cosa serve, quali sono i suoi effetti sull’uomo e sui gatti. Erba gatta secca, dove comprarla e dove trovare i semi. Consigli su quando e come coltivare questa pianta.


L’erba gatta è una pianta perenne erbacea, il suo nome scientifico è Nepeta cataria ed è famosa per i suoi composti aromatici. Presenta fiori labiati e appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, la stessa della menta e di molte altre erbe aromatiche.

Tutte le parti della pianta hanno un odore gradevole di menta, legato all’alta concentrazione di mentolo. L’odore di questa pianta attira e anima lo spirito dei gatti.

 

Erba gatta: effetti sui gatti

Se si chiama erba gatta, un motivo ci sarà! Questa pianta erbacea è amata dai gatti perché è ricca di nepetalattone, questo terpene è impercettibile per il fiuto umano ma non per quello felino: è un analogo dei feromoni del gatto e svolge un effetto neuroattivo nei confronti del felino.

I gatti che percepiscono l’odore del nepetalattone sono attratti da questa pianta erbacea tanto che l’odore ne condizionerà i comportamenti. Se un gatto annusa queste foglie, soprattutto se appena tagliate, tenderà a strofinarsi contro i fusticini, a rotolarci sopra o addirittura a leccarle e masticarle. Questa reazione può durare diversi minuti, dopodiché il gatto perderà di interesse e si calmerà fino a quando non sarà di nuovo attirato dall’analogo del feromone.

Erba gatta: a cosa serve?

Serve a stimolare il felino! Questo vegetale può animare la vita dei gatti e innescare sensazioni molto piacevoli al piccolo micio di casa.

Erba o menta gatta? Anche se per noi umani l’erba gatta ha un odore simile alla menta gatta, queste due piante non vanno confuse, infatti non hanno il medesimo effetto sui gatti. Si tratta di due specie differenti. Contengono entrambe mentolo e per questo, all’olfatto umano sembrano simili, ma non risulta altrettanto stimolante per gli amici felini. Per altre informazioni sulla menta gatta vi rimando alla pagina: come coltivare la menta

Erba gatta: effetti sull’uomo

Stando alla medicina popolare, l’erba gatta è considerata un buon rimedio naturale in caso di stress e insonnia, grazie alle proprietà antispasmodiche, l’erba gatta è considerata un rimedio in caso di crampi mestruali, contratture e dolori intestinali. E’ ricca di mentolo.

Si può fumare? L’erba gatta come droga

L’erba gatta secca è usata per preparare sigarette con effetti più blandi della marijuana. Noi non vi consigliamo di provare! In teoria, fumare erba gatta non dovrebbe causare dipendenza in quanto questo vegetale non contiene alcaloidi. L’erba gatta come droga leggera è usata per presunti effetti euforizzanti e, al contempo, rilassanti.

Erba gatta: dove si compra

L’erba gatta secca si può comprare in erboristeria, dove è proposta tritata o in foglie essiccate. Non mancano pet-shop che offrono sacchetti di erba gatta secca per la ricreazione del gatto domestico.

Anche Amazon può rappresentare una buona soluzione per chi si chiede dove trovare erba gatta essiccata. A “questo indirizzo Amazon“, per esempio, un sacchetto di erba gatta essiccata si compra al prezzo di 13,02 euro con spese di spedizione gratuite. Abbiamo selezionato questo prodotto perché derivato da coltivazione biologica, quindi privo di pesticidi e sicuro da usare.

Come coltivare erba gatta

Questa pianta erbacea ha un rapido accrescimento e non supera i 15 cm di altezza. Presenta un ciclo biologico perenne, un fusticino eretto che termina con fiori labiati e… è molto resistente e facile da coltivare.

La pianta si può coltivare facilmente in qualsiasi località d’Italia, resiste bene al freddo tanto da crescere anche sotto la neve. La nepeta cataria si può coltivare in un semplice vaso o in giardino, lavorando il terreno al fine di rimuovere zolle solide. Se coltivata in vasi si può seminare o mettere a dimora in contenitori ricchi di terriccio universale. Non necessita di particolari cure.

Erba gatta semi

Chi preferisce coltivare erba gatta può facilmente partire dai semi. Chi semina in casa, può proseguire in qualsiasi periodo dell’anno. Chi vuole coltivare erba gatta in giardino o nell’orto, magari per creare aiuole dove i gatti possano divertirsi, dovrà aspettare il periodo ideale per la semina che va da marzo a settembre nel settentrione d’Italia e, tutto l’anno, nell’Italia Centro-Meridionale. In realtà, anche al nord, si potrebbe seminare in inverno, tuttavia i tempi di germinazione divengono più lenti.

Per la coltivazione in vaso, basta una vaschetta alta almeno 15 cm, così da mettere a disposizione della pianta erbacea un substrato abbastanza ampio per promuovere la crescita dell’apparato radicale.

Dove comprare i semi di erba gatta? Anche in questo caso potete sfruttare la compravendita online, a “questa pagina Amazon” una bustina di semi di erba gatta si compra con 5,23 euro con spese di spedizione gratuita. Potete trovare, inoltre, semi di erba gatta anche presso garden center specializzati e i consorzi agrari più forniti.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 aprile 2018