Ematite in cristalloterapia

ematite pietra cristalloterapia significato

Ematite in cristalloterapia: significato simbolico, proprietà chimiche ed effetti sul primo chakra. Come usare l’ematite, forma magnetica e neutra.

Ematite, formula chimica del minerale

Prima di parlare del suo significato simbolico e delle sue presunte proprietà in cristalloterapia, vediamo di cosa si tratta.

Da un punto di vista chimico, l’ematite è un minerale dell’Ossido di Ferro (III). Il ferro ha diversi stati di ossidazione e il composto dalla formula chimica Fe 2 O 3  nell’ematite riesce a dare un sistema cristallino triangolare.

In natura l’ossido di ferro che va a formare l’ematite può contenere tracce di magnesio, alluminio, manganese, cromo, silicio… e talvolta altri elementi.

Il colore dell’ematite è grigio metallizzato oppure opaco. In alcune circostanze, soprattutto quando ridotto in polvere, l’ematite assume un colore rosso luminoso. Trattandosi di un ossido del ferro ci aspettiamo che l’ematite sia sensibile ai campi magnetici ma niente di più sbagliato. Il ferro è determinante anche nello stabilire il colore prevalente dell’Acquamarina, la pietra del chakra del cuore.

Ematite magnetica

L’ematite è un antiferromagnetico dove i momenti magnetici degli atomi (di solito legati agli spin degli elettroni) si allineano in un pattern regolare.

In pratica gli spin, seppur in direzione opposta, si pongono in maniera ordinata così da vincere il magnetismo. Nella foto che segue, sono mostrati i momenti magnetici dei materiali antiferromagnetici come l’ematite.

ematite magnetica

L’ematite diventa magnetica solo se riscaldata. L’unica forma del minerale che presenta magnetismo a temperatura ambiente è la martite. La martite presenta una debole quantità di magnetismo dettata dalla pseudomorfosi di questa varietà di ematite.

La martite è una varietà dell’ematite modificata mediante pseudomorfosi di ematite su magnetite. Nella martite i cristalli mantengono la struttura ottaedrica della magnetite così, in alcuni casi, conservano un magnetismo residuo derivato dalla magnetite.

La struttura reticolare dell’ematite è a doppi apiramide con base triangolare. L’ematite si trova in vari minerali e rocce tra cui il granito rosa.

Ematite in cristalloterapia

Il Chakra collegato all’ematite è la Radice, chakra Muladhara. Non è un caso che i colori associati al chakra Muladhara sono il rosso e il nero.  Il chakra è situato alla base della spina dorsale, nella zona del perineo, tra i genitali e l’ano.

Così come l’elemento ferro abbondane nell’ematite, anche il chakra Muladhara è strettamente radicato con la terra. L’ematite può avere effetti benefici su tutte quelle disfunzioni causate dal disequilibrio del chakra Radice, vale a dire: sciatalgia, artrite, disturbi di natura sessuale, stipsi, obesità, emorroidi… Da un punto di vista psichico, un funzionamento eccessivo di questo chakra potrebbe causare aggressività, scatti d’ira, rancore, gelosia e addirittura scatti violenti.

Il significato simbolico della pietra sta nella forza intesa come coraggio, volontà, purificazione e conquista. Il suo impatto riguarda la sfera dell’energia e della forza maschile.

Nella cristalloterapia, l’ematite è usata per migliorare l’assorbimento del ferro, lenire dolori muscolari e migliorare le condizioni del primo chakra (radice).

Ricordiamo che la cristalloterapia è una pseudoscienza e una condizione anemica andrebbe curata secondo la medicina allopatica. 

Il nome ematite è legato alla colorazione rossa che talvolta può assumere questo minerale. Il suo significato è pietra di sangue. Per la sua forma, in passato l’ematite era chiamata pietra di ferro.

Come usare l’ematite

In caso di calo della forza di spirito, perdita di fiducia e bassi livelli energetici (pigrizia protratta, stanchezza…), potrebbe essere consigliato indossare un bracciale o un amuleto in ematite così da intensificare le attività del primo chakra.

L’ematite è una pietra molto economica. Il suo costo è contenuto perché disseminate in tutto il mondo vi sono un gran numero di miniere di questo ossido di ferro.

Per comprare un bracciale o una collana in ematite, potete sfruttare la compravendita online. Su Amazon sono molti i monili disponibili. La forma meno costosa è quella di ciottolo o pietra grezza. In questo caso basterebbe tenere qualche pietra in tasta per avere effetti benefici sul primo chakra.

Per tutte le informazioni sui prezzi e i prodotti disponibili, vi rimandiamo a questa pagina Amazon.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 1 agosto 2017