Come trapiantare una pianta

Come trapiantare una pianta

Come trapiantare una pianta: dall’albero ad alto fusto alle piante cespugliose. Ecco le istruzioni per il rinvaso o il trapianto in giardino.

Le giovani piantine sia quando acquistate in polistirolo, sia quando sviluppate in semenzaio, hanno la necessità di essere “messe a dimora”, poste in piena terra o in contenitori più ampi per poter completare il ciclo vegetativo. In questo articolo vedremo come trapiantare una pianta da vasetto, da semenzaio o come spostarla da un luogo all’altro del giardino. Inoltre vedremo come eseguire la messa a dimora di un albero grande o di piante ad alto fusto.

Quando trapiantare una pianta 

Il periodo migliore per il trapianto?
Al contrario della semina, il periodo non cambia in base alla specie!

A differenza della semina, il trapianto può essere effettuato in qualunque momento dell’anno in caso di alberi e arbusti, oppure, nel periodo previsto per la coltivazione in caso di trapianto nell’orto.

In caso di piante spoglianti o alberi ad alto fusto che perdono le foglie, è opportuno proseguire in autunno, quando la pianta ha già iniziato il riposo vegetativo, così da non stressarla.

In genere è sconsigliato eseguire il trapianto o il rinvaso nei periodi troppo freddi o troppo caldi, così, per qualsiasi pianta da rinvasare o trapiantare in giardino, il periodo migliore cade in autunno o a inizio primavera.

L’unico accorgimento da seguire sta nella scelta della “nuova dimora“. Attenti alle caratteristiche del terriccio, all’esposizione solare e allo spazio necessario per far prosperare la pianta da trapiantare. Le caratteristiche del luogo in cui avverrà la messa a dimora devono rispettare le esigenze della pianta così da poter limitare lo stress legato all’operazione.

Si può travasare una pianta in fioritura?

Sì, ma non dovrete poi meravigliarvi se la pianta perde tutti i fiori. Quando eseguite un trapianto o un rinvaso, sottoponete la pianta a un carico di stress molto elevato. Per questo, se si tratta di una pianta in fioritura, rischiate di assistere alla caduta dei fiori.

Non è raro, infatti, che la pianta a seguito di un rinvaso o di un trapianto in giardino, possa perdere anche le foglie. Niente paura, è una reazione momentanea allo stress, appena la pianta riuscirà ad adattarsi alle nuove condizioni produrrà nuovi getti (foglie, fiori…).

Come trapiantare una pianta o piccolo alberello

In questo paragrafo parleremo di piante piccole, arbusti, erbacee o alberelli. Dal basilico al rinvaso di una pianta grassa, alla messa a dimora del pomodoro o del lauroceraso…!

-Il trapianto da semenzaio
Chi ha fatto germogliare una pianta nel proprio semenzaio avrà più difficoltà a operare il trapianto: l’estrazione dovrà essere effettuata con delicatezza e per non rovinare le radici della piantina, sarà necessario bagnare il terreno. Afferrate la piantina per il colletto, sollevatela con attenzione ed estraetela dal terreno bagnato.

-Il trapianto da vaso a giardino
Chi ha acquistato piantine in polistirolo o in vasetto sarà agevolato nell’operazione di trapianto: la piantina acquistata in “vassoio” incorpora nel terriccio una certa quantità di concime, quindi non conviene aggiungerne di nuovo, basterà rimuovere il vecchio contenitore e interrare la piantina con tutto il pane di terra.

Se volete mettere a dimora un albero da frutto acquistato in vaso, potete seguire le indicazioni: come piantare un albero da frutto.

Come trapiantare le piante nell’orto

Quando le piante sono molto numerose, come spesso avviene nella coltivazione dell’orto oppure nel realizzare un’aiuola più fitta, potete servirvi di strumenti specifici.

In commercio esistono degli strumenti che possono agevolare il trapianto, si tratta di sottili palette che consentono di prelevare la piantina -compresa di apparato radicale- dal semenzaio e destinarla nella nuova dimora, questa paletta può essere sostituita facilmente da un cucchiaio da cucina. Altro strumento è il trapiantatore, un accessorio con impugnatura ed estremità conica e appuntita che consente di praticare dei buchi profondi e dal diametro limitato, in questi buchi dovranno essere alloggiate le piantine con pane di terra. Anche in questo caso è possibile usare oggetti cilindrici di uso comune come un vecchio uniPosca!

A “questo indirizzo Amazon” potete farvi un’idea di come è fatto un trapiantatore. Questo strumento costa pochi euro, tuttavia può essere facilmente sostituito con attrezzi di fortuna per forare il terreno.

Come piantare ortaggi e verdure nell’orto

Per trapiantare una pianta in piena terra, per la pratica della coltivazione dell’orto, bisogna:

  • Preparare un solco rettilineo (per tracciare un solco rettilineo si piantano due paletti a due estremità opposte, sulla stessa retta, i paletti dovranno essere uniti da uno spago che farà da riferimento alla traccia della zappa).
  • Disponete le piantine all’interno del solo a una distanza adeguata, poggiate le piantine a terra.
  • Nel punto prestabilito -dove avete poggiato la piantina- operate un foro con il trapiantatore e inserite la piantina nella buca risultante.
  • Stabilizzate la piantina compattando il terreno attorno al colletto. Aiutatevi con le mani cercando di mantenere costante il livello del terreno all’interno del solco così da non ostacolare l’acqua al momento dell’irrigazione.
  • Innaffiate poco e quotidianamente.

Come trapiantare una pianta grande

Quando si vuole trapiantare un albero o una pianta già “matura”, bisognerà fare attenzione all’apparato radicale: spesso le radici risultano intrecciate, pertanto sarà conveniente scioglierle prima si inserirle in una buca di adeguate dimensioni.

Un albero ad alto fusto o alberi più maturi, in genere, presentano un apparato radicale molto fitto. In questo caso la difficoltà non sta tanto nella messa a dimora quanto nello sradicamento e nella possibilità di spostare la pianta. Gli alberi ad alto fusto vanno trapiantati da team professionisti che possono avvalersi di esperienza e buona manualità.

Per trapiantare un albero di grandi dimensioni, infatti, non sono necessarie apparecchiature particolari, fatta eccezione, al momento dello scavo, di macchine in grado di smuovere il terreno. Come premesso, per spostare un albero la cosa difficile sta nello sradicare la pianta dalla sua vecchia dimora. Molto più semplice, invece, il rinvaso di un albero di grandi dimensioni! Per maggiori informazioni e istruzioni dettagliate: come spostare una pianta.

 

Potrebbe interessarvi: come rinvasare una pianta

Pubblicato da Anna De Simone il 29 dicembre 2017