Come togliere le fessure del legno

come togliere fessure del legno

Come togliere le fessure del legno: una guida per riempire le fessure longitudinali che si formano nel legno. Rimedi per fessure e crepe nel legno.

Dopo aver visto “come incollare il legno“, continuiamo a parlare dei problemi tipici che possiamo riscontrare in casa: le crepe e le fessure che si formano nel legno.

Perché nel legno si formano le fessure?

Più che strette fessure, a volte sembrano delle vere e proprie crepe. In realtà si tratta di fenditure che si formano sui pannelli di legno o sulle travi di legno massiccio (legno massello, legno nobile) o legno lamellare, a causa di sbalzi termici o eccessivo riscaldamento. Queste fenditure del legno, in genere, sono longitudinali o comunque seguono le venature del legno. Possono essere più o meno profonde, più o meno larghe o lunghe… In ogni caso, l’intervento di riparazione consiste nel riempire le fessure con uno stucco o, ancora meglio, con delle resine.

Crepe larghe nel legno

Quando si tratta di fessure molto ampie o grosse crepe nel legno, la soluzione migliore consiste nel prendere un listello sottile e spingerlo nella crepa fino a riempirla, per poi livellare e verniciare la superficie. Quando la crepa è molto larga e profonda, infatti, stucco e resine potrebbero non bastare. In caso di crepe larghe, prendete un listello di legno che avete imbevuto con colla vinilica, spingetelo nella crepa e poi sagomate fino a quando lo spessore non si sarà perfettamente livellato. Il listello inserito dovrà essere della stessa essenza del legno che intendete riparare.

Come togliere le fessure del legno

Quando si tratta di fessure di pochi millimetri, vi basterà dello stucco per legno o delle resine sigillanti di consistenza liquida.

Lo stucco per il legno è efficace e funge da sigillante svolgendo un’azione riempitiva e collante. In commercio esistono diverti tipi di stucco per il legno, sceglietene uno che sia trattabile proprio come il legno.

In commercio è facile trovare stucco o resine liquide per il legno. Potete recarvi in qualsiasi negozio di fai da te o sfruttare la compravendita online. A “questa pagina Amazon“, per esempio, si può trovare un ottimo stucco per il legno proposto al prezzo di 12,08 euro con spese di spedizione gratuite. Come si usa? Dipende da quanto è larga la fenditura: in caso di fenditure molto larghe, dopo l’applicazione è necessario porre il piano in pressione, magari in una morsa, così da far agire lo stucco da collante e non solo in modo riempitivo. Se il piano non sarà messo in pressione, lo stucco svolgerà un’azione solo riempitiva.

Come riempire le fessure nel legno

Se siete molto pratici, fatelo con la stecca, altrimenti, indossate i guanti e maneggiate lo stucco con le mani (sì, con le mani!).

Stendete un po’ di pasta (stucco per legno) in prossimità della fenditura e con le dita, fate pressione fino a riempirla. Nelle fessure più grandi, invece, è meglio adoperare la spatola così da esercitare la giusta pressione prima seguendo un angolo d’inclinazione e poi quello opposto (così da essere certi di riempire completamente la fessura nel legno).

Prima che lo stucco si solidifichi, eliminare quello superfluo con una spugnetta appena umida. Attendete i tempi per far si che lo stucco per il legno si solidifichi completamente. Con carta abrasiva, carteggiate così da livellare perfettamente la superficie. Se avete steso lo stucco con le dita, vi basterà una carta abrasiva di grana sottilissima (400), se, invece, avete pasticciato con la stecca, dovete carteggiare prima con una carta abrasiva di grana grossa (200) e poi passare quella più sottile.

Non usate carte abrasive troppo grossolane perché lo stucco, anche quando indurito, è facile da rimuovere in quando non è verniciato. Per restituire una superficie omogenea, potete verniciare con un mordente (naturale o colorato) oppure fare una passata con della cera naturale per il legno.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 aprile 2018