Come risparmiare batteria del notebook

trucchi per risparmiare batteria portatile

Come risparmiare la batteria del notebook: consigli per aumentare la durata della batteria del computer portatile. Trucchi efficaci e dritte.

Ci siamo passati tutti: la batteria scarica è il dramma tecnologico della nostra generazione! E’ davvero dura vedere l’indicatore di ricarica lampeggiante o in rosso, che scende oltre il 20 per cento.

In questa pagina vi sveleremo dei trucchi per far durare più a lungo la batteria del vostro notebook, senza dover scaricare software che bloccano le ventole e che possono minare la stabilità del vostro computer.

Se siete interessati a programmi in grado di gestire il vostro computer al fine di ottimizzarne i consumi e aumentare la durata della batteria, vi invito a leggere la pagina freeware per la batteria del notebooksi tratta di programmi gratuiti in grado di allungare la durata della batteria dei computer portatili.

Come risparmiare la batteria del notebook

Trattate bene la batteria

Per evitare che la batteria del computer si usuri precocemente, fate ricariche intelligenti: mettete il computer in carica prima che la batteria scenda al di sotto del 20% di autonomia e portatela fino all’80%. Questo trucco ridurrà l’effetto memoria.

Battery Saver o Eco Mode

Per questo consiglio non ci vuole un genio. Se volete preservare la batteria del vostro notebook attivate la modalità ECO. In più, se vi è possibile, diminuite ulteriormente la luminosità del display.

Chiudete schede e programmi

Quando si parla di risparmiare energia della batteria, anche la ram fa la sua parte! Chiudete tutte le schede e i programmi aperti. Mantenete attivo, in background, solo l’essenziale.

Disattivate il superfluo

Bluetooth, wi-fi, tastiera retroilluminata, audio… disattivate tutto ciò che non è in uso. Disattivate anche le periferiche non in uso (eventuali stampanti, disco rigido esterno, disco rigido secondario…).

I candidati adatti per il risparmio energetico della batteria del computer sono la scheda grafica (che si trova sotto la scheda video), l’unità ottica (che si trova in Unità DVD/CD-ROM), Ethernet e adattotori Wi-Fi (che trovate in Schede di rete). Arrestate tutti i dispositivi che non usate. Selezionate e cliccate su “Disabilita” dal menu a discesa.

Salvate ciò che dovete e disabilitate anche tutto ciò che è connesso alle vostre porte USB.

Ottimizzate lo schermo

Molti computer portatili dispongono di tasti dedicati alla gestione della luminosità del display, in caso contrario, potete regolare la luminosità dal pannello di controllo. Ridurre la luminosità del display al 50 per cento vi può far guadagnare una notevole quantità di tempo!

Se non state elaborando foto, non avete bisogno di tutti i dettagli offerti da una visualzzazione 1080p o superiore. Abbassate la risoluzione dello schermo, se siete disperati, accontentatevi della risoluzione di base 1.366-768 (o addirittura inferiore). Vi farà salvare un bel po’ di batteria.

Batteria esterna di emergenza

Se il vostro computer portatile è dotato di batteria esterna estraibile, potete considerare l’idea di acquistare una seconda o addirittura una terza batteria da usare all’occorrenza. Certo, per inserire la batteria di emergenza siete costretti a spegnere il notebook, inserire la batteria carica e poi riaccendere il computer, ma ne varrà la pena! In quei momenti fareste qualsiasi cosa per qualche ora di utilizzo extra… figuriamoci un riavvio!risparmiare batteria notebook

Se il vostro notebook non dispone di batteria estraibile, oppure come alternativa alle batterie di scorta, potete scegliere un accumulatore esterno comunemente chiamati Energy Storage o Power Bank, si tratta di vere e proprie batterie dalla potenza tale da sostenere un ciclo di ricarica completo del proprio notebook.

I power bank sono molto diffusi per smartphone, tablet e altri piccoli device; questi accumulatori, però, sono molto più rari (e costosi) quando si tratta di fornire energia a un notebook.

Tra le proposte più convenienti del mercato vi segnaliamo l’accumulatore MaxoA pronto a ricaricare ogni notebook anche in spiaggia o in aperta campagna. In dotazione vi è una custodia in neoprene per lo stesso caricabatterie portatile per notebook e un kit di spinotti compatibile con la maggior parte delle marche di computer portatili, vale a dire Sony, Dell, Toshiba, HP, Lenovo, Samsung, Acer… Non è compatibile con i computer Apple che portano il cavo di alimentazione calamitato.

Il dispositivo in questione ha una capacità di 50.000 mAh e si compra, su Amazon, al prezzo di 135,99 euro con spese di spedizione gratuite.

Link utili da Amazon: Power Bank per Notebook e device

Pubblicato da Anna De Simone