Come pulire il rame di pentole e oggetti vari

Come pulire il rame

Per pulire il rame di pentole e oggetti si può usare tranquillamente un detersivo fai da te. Facile da preparare, sappiate però che del detersivo fai da te per pulire il rame esistono diverse ‘ricette’ che variano a seconda del tipo di oggetto da pulire: pentolame, monili, bassorilievi ecc. Tutte le ricette che trovate qui sotto funzionano bene, ma per un risultato eccellente va scelta la soluzione giusta.

Come pulire il rame delle pentole

Per pulire il rame delle pentole eliminando le antiestetiche macchioline verdastre si può usare una pasta a base di 4 parti di normale farina bianca (usare il cucchiaio da minestra come unità di misura) e una parte di sale fino. Diluite gli ingredienti con un poco di aceto bianco fino a formare una pasta morbida e strofinateci le pentole servendovi di un panno pulito. Al termine sciacquate e violà, le pentole di rame saranno pulite e lucenti. Se l’operazione non riesce in modo perfetto, potete usare a una soluzione un pò più aggressiva mescolando bicarbonato e aceto bianco.

Come pulire il rame degli oggetti lavorati

Quando c’è da pulire un oggetto molto lavorato, come per esempio un piatto di rame in bassorilievo, il problema è raggiungere le parti più nascoste, che risultano sempre difficili da pulire. La soluzione è usare mezzo limone cosparso di sale come se fosse una spugnetta, strofinandoci completamente la superficie dell’oggetto da pulire per poi sciacquare e asciugare con un panno pulito.

Come pulire il rame di oggetti molto sporchi

Se gli oggetti di rame da pulire sono particolarmente sporchi, potete risolvere la situazione strofinando le macchie con uno straccio morbido o con del cotone idrofilo che avrete prima imbevuto di vino rosso caldo. Non serve vino d’annata ovviamente, ma nemmeno la gradazione alcolica deve essere troppo bassa perché altrimenti viene meno il potere pulente.

Pubblicato da Michele Ciceri il 29 aprile 2015