Come prendersi cura delle orchidee

come prendersi cura delle orchidee
In questa guida vi illustreremo come prendersi cura delle orchidee, piante ornamentali pregiate dalla bellezza indiscutibile. I fiori recisi hanno un notevole valore ornamentale, tale da creare in casa un angolo verde di particolare suggestione. Le orchidee sono piante molto delicate, amano il caldo e la luce, ma non l’esposizione diretta ai raggi solari. Si adattano bene alla vita d’appartamento ma hanno bisogno di cure particolari.

Come tutte le piante, infatti, anche le orchidee hanno specifiche esigenze vegetative che le accompagnano durante tutto il loro ciclo di sviluppo, di riposo e di fioritura. A tal proposito ecco come prendersi cura delle orchidee in casa nella maniera migliore.

Come prendersi cura delle orchidee, le istruzioni

  • Se la pianta presenta delle radici troppo grandi che fuoriescono dal vaso, provvedete al rinvaso quanto prima per evitare che la pianta muoia: basta estrarre la pianta dal suo contenitore pieno di cortecce per orchidea, eliminare le radici ormai già morte e procedere al rinvaso insieme al terriccio e alla corteccia per orchidee. Prima di procedere lavate accuratamente il vaso prescelto con acqua e candeggina, in modo da eliminare ogni traccia di funghi e batteri. Per maggiori approfondimenti| Come rinvasare le orchidee
  • Se la pianta è troppo esposta a fonti di calore diretto, spostatela subito: potrebbero seccare le radici, esposte all’aria
  • Non bagnate troppo le orchidee: le radici potrebbero marcire con facilità
  • Non usate l’annaffiatoio ma spruzzate dell’acqua con un diffusore intorno al vaso: basta bagnarle poco e spesso, anche fino a 4 volte a settimana. Meglio se si tratta di acqua piovana dato che il cloro contenuto nell’acqua di rubinetto è il peggior nemico delle orchidee.

Come prendersi cura delle orchidee, campanelli d’allarme

  • Se notate delle foglie gialle significa che c’è troppa luce, pertanto provvedete quanto prima a trovare altra collocazione per la pianta.
  • Se le foglie si accartocciano e non si formano germogli, la pianta ha poca luce, quindi sarà meglio spostarle in una camera esposta a sud.
  • Se riscontrate macchie sulle foglie e sui fiori, è segno che la pianta “ha freddo” e va spostata in un luogo più caldo.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 maggio 2014