Come piantare un cactus

come piantare un cactus

Come piantare un cactus: istruzioni sulla cura e la coltivazione del cactus in vaso o in piena terra. Dal terriccio al concime, dalle irrigazioni alle cure invernali.


In questo articolo vi illustreremo come piantare un cactus, probabilmente la più popolare delle piante grasse.

Le piante grasse, meglio definite come piante succulente, non necessitano di particolari cure colturali: l’ideale per coloro a cui manca il famoso pollice verde! Ciò non significa che la pianta può essere abbandonata a se stessa! Per coltivare un cactus dovrete ugualmente ricordarvi di proteggere la pianta dal freddo intenso qualora abitate nel nord Italia, irrigare la pianta saltuariamente e somministrare del concime.

Chi decide di piantare una pianta grassa lo fa per due motivi: passione o comodità. La passione non ha bisogno di spiegazioni, mentre la comodità si spiega facilmente: la caratteristica principale delle piante grasse è il loro scarso fabbisogno idrico, cosa che le rende pratiche per chi non ha molto tempo da poter dedicare alla cura del giardino.

Tra le piante grasse, quelle più popolari sono indubbiamente i cactus. Sono presenti in elevato numero di varietà, si prestano come piante ornamentali da coltivare all’esterno oppure da coltivare in casa, in vaso.

Il cactus si può coltivare all’esterno?

Le piante grasse, in genere, non tollerano temperature rigide ma, ancora di più, non tollerano l’umidità. Se volete coltivare il cactus all’esterno, nel vostro giardino, dovete creare le condizioni ideali per questa pianta. Cioè realizzare un terreno ben drenante e posizionarla in pieno sole.

Il cactus appartiene alla famiglia delle cactacee: è caratterizzata da un grande fusto, dove crescono radici molto spesse e lunghe che permettono un miglior approvvigionamento d’acqua. Il cactus si può trovare in forme e dimensioni molto diverse tra loro, da basso e tondo ad alto e lungo. Se avete deciso di piantare un cactus in giardino o coltivare un cactus in casa potrete comprare la vostra pianta presso un vivaio, dove sicuramente avrete un vasta scelta.

Come piantare un cactus in giardino o in vaso

Una volta scelta la pianta con la forma e la dimensione che desiderate, comprate un vaso che la possa contenere oppure lavorate attentamente il terreno del giardino.

Poiché il cactus ama la luce, dovete posizionarla nelle zone più calde del giardino, ovvero quelle maggiormente soleggiate.

Prima di rinvasare il cactus in un vaso o di trapiantarlo in piena terra, dovete procurarvi un terriccio di tipo poroso e drenante. Il terriccio per cactus è facile da trovare, potete sfruttare Amazon o rivolgervi a negozi di giardinaggio specializzati.

Per piantare il cactus in giardino eseguite uno scavo e una lavorazione del terreno molto profonda. Non è necessario interrare concimi ma sicuramente è buona norma aggiungere della sabbia al terreno. Sul fondo della buca, inoltre, potete aggiungere uno strato di argilla espansa.

Se avete un terreno argilloso, oltre alla sabbia, conviene aggiungere pomice, lapillo e sassolini di argilla.

Come curare un cactus: irrigazione

In primavera e in estate, innaffiate solo un paio di volte al mese, ma con notevoli quantitativi di acqua.

D’inverno, invece, il metabolismo della pianta rallenta pertanto dovrete ridurre non il numero di annaffiature ma l’apporto d’acqua. Irrigate un paio di volte al mese solo in caso di siccità, in caso contrario, l’acqua piovana sarà più che sufficiente.

E’ importante posizionare la pianta in pieno sole soprattutto se coltivata nel giardino, in piena terra. Mentre un cactus in vaso può essere spostato in posizione riparata, un cactus in piena terra, per “smaltire” l’acqua piovana, potrà contare solo su due fattori, il sole e il suolo drenante. Ecco perché prima di piantare un cactus in giardino sarà necessaria una profonda lavorazione del terreno.

Come concimare un cactus

Somministrate, una volta al mese, del concime specifico per piante grasse. Il concime va somministrato dalla primavera all’autunno. Prima dell’arrivo del freddo invernale, eseguite un’ultima concimazione: concimate il cactus con solfato di potassio. Per curare il cactus in inverno, soprattutto se questo è coltivato all’aperto, è importante eseguire un’ultima concimazione con un concime a base di solfato di potassio. Il motivo? Il potassio aumenta la tolleranza al freddo della pianta.

Dove comprare solfato di potassio? Nei garden center, presso i consorzi agrari o sfruttando la compravendita online. Su Amazon, una confezione di solfato di potassio da 1,25 kg è proposta al prezzo di 19,20 euro con spese di spedizione gratuite. E’ utile per tutto le piante che temono il freddo.

Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina: Vitax fertilizzante di potassio

Se seguite queste semplici indicazioni, il vostro cactus vivrà a lungo e riuscirà a superare l’inverno anche se coltivato all’esterno.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 dicembre 2017