Come fare la colla vinilica in casa

colla vinilica fatta in casa

Come fare la colla vinilica in casa: la ricetta della colla vinilica fai da te da usare per la tecnica del decoupage o altri lavoretti.

La colla vinilica è uno dei collanti più usati nel fai da te. Si tratta di una dispersione di resine in polivinil acetato in base acquosa. Si presenta come un liquido bianco latte e un odore leggero, non particolarmente fastidioso. La colla vinilica a base d’acqua non è considerata dannosa per l’uomo (non fa male) mentre a rischio possono essere considerate le colle viniliche a base solvente, molto più rare sul mercato. Certo in casa non possiamo ottenere resine in polivinil acetato ad alta penetrazione come la colla vinilica, tuttavia per il decoupage e altri lavoretti fatti in casa, la colla vinilica fai da te può bastare!

La colla vinilica si trova sul mercato con il nome commerciale di vinavil. Il vinavil è famoso per la sua capacità di penetrare tra le fibre del legno tanto che è la colla più usata nel settore del mobile e della falegnameria. La colla vinilica fatta in casa non può vantare proprietà altrettanto penetranti ma è perfetta per incollare sottili strati di compensato, carta pesta, cartoncini e per tutte le tecniche di collage e decoupage. In questa pagina vedremo come fare la colla vinilica in casa a partire da pochi semplici ingredienti.

Come fare la colla vinilica in casa

Per produrre la colla vinilica fatta in casa vi servono solo 3 ingredienti facili da reperire. Vi basterà andare al supermercato, nel reparto alimentare e comprare aceto di vino bianco e amido di mais. Gli ingredienti per fare la colla vinilica in casa sono:

  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • mezzo bicchiere di amido di mais

Ecco come proseguire per ottenere della colla vinilica fatta in casa che non fa male alla pelle ed è sicura per i giochi dei bambini.

  • 1) Prendete due contenitori, nel primo miscelate un cucchiaio d’acqua sottratto al bicchiere e un cucchiaio di aceto di vino bianco. Nel secondo contenitore mescolate il resto dell’acqua e un bicchiere colmo a metà di amido di mais.
  • 2) Mescolate accuratamente e lentamente il contenuto dei due composti, soprattutto quello del contenitore con amido di mais. Non abbiate fretta e mescolate fino a unire completamente i due ingredienti, acqua e amido dovranno creare una pasta omogenea a filo.
  • 3) In un pentolino, fate riscaldare acqua e aceto, mescolate e unite gradualmente a filo il composto contenente acqua e amido.
  • 4) A fuoco moderato, portate a ebollizione. Spegnete il fornello appena raggiunta l’ebollizione ma continuate a mescolare.
  • 5) Lasciate raffreddare la vostra colla vinilica fatta in casa e, per conservarla, chiudetela in barattoli di vetro dalla chiusura ermetica.

Attenzione! 
La colla vinilica fatta in casa è realizzata con materiali organici che possono biodegradarsi facilmente alle alte temeprature! Conservate la colla vinilica fai da te in frigorifero, nella parte più bassa (quella destinata alle verdure). La colla vinilica fai da te può essere conservata per circa una decina di giorni ma dato la facilità di preparazione, è possibile prepararla spesso e a piccole quantità.

Se non vi serve una colla molto resistente, potete preparare una colla fatta in casa a partire dalla farina. Se i supporti che dovete incollare sono solo cartacei (carta su carta), potete usare una semplice miscela data da farina 00 mescolata con acqua.

Le proporzioni da rispettare sono 1 a 0.50: un bicchiere di acqua per ogni mezzo bicchiere di farina. Per i lavoretti fatti in casa dei bambini molto piccoli, la colla fai da te è l’alternativa più sicura, inoltre la colla fatta in casa a partire dalla farina 00 non necessita di cottura ma solo di una paziente e lunga mescolazione.

Ti potrebbe interessare anche

Come fare lo slime in casa

Pubblicato da Anna De Simone il 29 luglio 2016