Come costruire un pollaio

pollaio fai da te

Come costruire un pollaio con mattoni e cemento oppure con legno e reti metalliche. Ecco tutte le istruzioni per la costruzione di un pollaio fai da te.

Costruire un pollaio non comporta grosse spese, ci vuole pazienza e buona manualità. Il lavoro poi verrà ricompensato dalle galline che vi regaleranno uova fresche ogni giorno! Nell’articolo vi illustreremo come costruire un pollaio in maniera semplice e sicura, usando mattoni e cemento oppure del legno.

Dimensioni e collocazione del pollaio

La cosa più importante prima di procedere, è valutare la collocazione del pollaio. Si tratta di una scelta molto ragionata per evitare brutte delusioni. Il pollaio va costruito in una zona molto bene esposta al sole: il caldo favorisce deposizione delle uova e il sole previene malattie.

Le dimensioni dovranno essere calcolate in base alla quantità di polli che vi ospiteranno, tenendo conto che devono stare comodi e avere molto spazio. Nell’ideale ogni pollo o gallina avrebbe bisogno di un metro quadrato nel ricovero coperto e di 2 mq di superficie per il pascolo. Le galline, in realtà, si adattano bene anche a spazi più ristretti tanto che anche gli allevatori amatoriali dedicano alle galline un metro quadrato di spazio al coperto per ogni 4 capi.

Pollaio e vicinato

I vostri vicini di casa potrebbero non andare d’accordo con il vostro pollaio. Il pollaio, se non sarà ben tenuto, potrà causare cattivi odori e problemi con il vicinato. Prima di iniziare i lavori di costruzione del pollaio calcolate una distanza ragionevole dal muro di confine con le proprietà adiacenti. Per maggior informazioni leggete l’ultimo paragrafo dedicato ai permessi ASL per allevare polli e galline e le regole da rispettare con il vicinato.

Come costruire un pollaio con mattoni e cemento

  1. Scavare le fondamenta, tranquillo, per il vostro pollaio fai da te basterà una profondità di 30 cm.
  2. Poi riempite le fondamenta con della ghiaia, coprite con una colata di cemento e attendere che si asciughi prima di procedere nella costruzione delle pareti del pollaio.
  3. Con cemento perfettamente asciutto, alzare sulle fondamenta i muri del pollaio di almeno 130 cm se serve solo un ricovero per galline, di circa 2 metri se volete rendere il pollaio accessibile all’uomo. Per i pollai di un metro, dovrete predisporre un’apertura sul tetto a lamiera che vi consentirà di raccogliere le uova. In ogni caso, occorrono mattoni forati sia per i muri che per la base.
  4. Mettere, sopra al pollaio, una lastra da copertura da fissare con gli appositi chiodi. Le lastre, in lamiera coibentata, si fissano con chiodi particolari, dato che hanno una parte in plastica che segue l’onda per non far penetrare l’acqua.
  5. Il muro dovrà prevedere un’apertura che rappresenterà la porta di accesso delle galline (oltre che per l’uomo in caso di pollai più grandi).
  6. Dentro al pollaio vanno posizionati, a un’altezza di almeno cinquanta centimetri da terra, le ceste o cassette con del fieno per permettere alle galline di depositare le uova.
  7. Alla stessa altezza vanno posizionate le postazioni per permettere alle galline di dormire. Più su va la postazione del gallo che tende a stare sempre più in alto delle galline.

Recinzione per la zona del pascolo

Polli e galline possono pascolare nel vostro giardino ma dovranno essere ben protetti.

Per proteggere i polli da animali selvatici è preferibile costruire una recinzione alta almeno 2 metri e ancorata nel terreno per una trentina di centimetri, per evitare che gli animali selvatici possano passare scavando sotto.

pollaio in mattoni

Per la recinzione è sufficiente tutto il perimetro dell’area destinata ai polli. Ecco il vostro pollaio, non manca che metterci le galline dentro e prendersene cura.

Nella foto è mostrato un pollaio in mattoni che non necessita di permessi perché il primo strato di mattoni è stato interrato e riempito con terreno argilloso. Evitate una soluzione del genere perché, senza fondamenta, è più facile il proliferare di malattie e parassiti che penetrano nel terreno. Si andrà a creare un ambiente poco igienico e anche mal ventilato.

Allevare polli e galline

Sarà faticoso allevare polli e galline? Non molto faticoso ma certamente l’allevamento di polli e galline richiede del tempo. Una volta comprate e sistemate le galline, basta darle da mangiare e fornire acqua fresca, oltre che pulire il pollaio ogni settimana e assicurarsi che le galline non prendano malattie.

Pollai da appoggi, prefabbricati in legno o metallo

Chi ha già abbandonato l’idea del fai da te può approfittare di una delle tante proposte del mercato. Certo, i ricoveri per polli presenti sul mercato sono di dimensioni compatte, quindi se avete intenzione di allevare più di 8 – 10 capi, meglio procedere con il fai da te, altrimenti è bene valutare recandovi presso un negozio specializzando o vedendo le offerte del web.

Per farvi un’idea sui prezzi e i modelli vi segnalo la pagina di Amazon: Pollai e ricoveri per polli.

Per scegliere bene le dimensioni del pollaio, tenete presente che per ogni metro quadrato di ricovero coperto potrete allevare non più di 4 galline.

Attenzione: permessi, ASL e vicinato

Non sono necessari permessi da richiedere all’ASL per avviare un piccolo allevamento di polli o galline ovaiole se la quantità di capi da allevare è inferiore a 10.

L’unico obbligo è quello di mantenere il pollaio in perfette condizioni igieniche e di allestirlo a una distanza di almeno 10 metri dall’abitazione del vicino di casa.

Per i ricoveri per polli da appoggio visti in questa pagina, così come quelli di legno, non sono necessari permessi da chiedere al comune. Al contrario, chi vuole costruire un pollaio in muratura, con pavimentazione in cemento, dovrà eseguire la consueta segnalazione di inizio lavori al comune di residenza o accordarsi su eventuali permessi per i lavori edili.

Per costruire un pollaio in legno, vi rimandiamo alla pagina: pollaio in legno.

Pubblicato da Anna De Simone